Home » Aziende »Comunicati Stampa »Pratiche » Good Energy Award: risparmi del 15% per le imprese che investono in efficienza energetica:

Good Energy Award: risparmi del 15% per le imprese che investono in efficienza energetica

Investire nella sostenibilità energetica conviene. Lo dimostra un’analisi condotta da Bernoni Grant Thornton – società con oltre 50 anni di esperienza nella consulenza tributaria e societaria, nazionale e internazionale e member firm di Grant Thornton International Ltd. – organizzatore e promotore del premio Good Energy Award, dedicato alle imprese che operano nel settore della sostenibilità energetica, presso le oltre 200 imprese che hanno partecipato, nel corso degli ultimi quattro anni, alle edizioni del premio. Ben il 70% di tali imprese, infatti, ha dichiarato una riduzione dei costi energetici del 15%.

Energia ecosostenibile, risparmio energetico, energia a basso costo. Con questi driver si gioca il futuro dell’economia mondiale. Il ruolo strategico dell’energia è tanto più evidente anche perché si registra, verso questo settore, un crescente interesse non solo da parte di aziende pubbliche e private e di enti e organizzazioni vari, ma anche da parte di giovani che nel settore dell’energia impiegano le loro professionalità e ripongono le proprie speranze occupazionali e imprenditoriali. Non è un caso, infatti, che all’edizione 2014 del Premio si stanno proponendo come partecipanti nuove realtà imprenditoriali costituite da giovani attorno ai trent’anni, che in questo settore hanno scoperto e attivato nuove possibilità di lavoro. Per esempio nella commercializzazione dei TEE, i Titoli di Efficienza Energetica, che coinvolgono un numero crescente di imprese e utilizzatori di energia.

Il Premio “Good Energy Award”, che giunge quest’anno alla quinta edizione, si rivolge proprio alle imprese italiane virtuose che hanno deciso di investire nel risparmio energetico, nella sostenibilità e nell’innovazione come fattori critici di successo. L’analisi di Bernoni Grant Thornton ha anche permesso di «localizzare» geograficamente tali imprese, distribuite tra Lombardia (30%), Emilia Romagna (40%) e Centro/Sud Italia (30%).

Dal punto di vista del «profilo» aziendale, l’indagine registra una buona crescita delle organizzazioni non profit così come delle realtà appartenenti al settore pubblico allargato.Per tutte le imprese interpellate, il risparmio energetico rappresenta il principale «driver» competitivo, sia alla luce del necessario contenimento dei costi, sia alla luce della pressante richiesta di sostenibilità del sistema produttivo da parte delle principali organizzazioni economiche internazionali.

“Considero un segnale molto importante – spiega Stefano Salvadeo, partner Bernoni Grant Thornton – il fatto che, in un momento economico sicuramente non facile come questo, la maggior parte delle Aziende che hanno partecipato al Good Energy Award sia riuscita a ottenere una significativa riduzione dei costi energetici: segnale indicativo di una forte sensibilità che i nostri imprenditori hanno nei confronti dell’ambiente e del territorio. Good Energy Award punta proprio a mettere in luce la passione, l’impegno e il coraggio degli imprenditori che sono riusciti a dare vita a progetti virtuosi di sostenibilità energetica e ambientale.

Il Premio – realizzato con il contributo di Bosch, Florim, Zucchetti e Universal e con il supporto scientifico del Ministero dell’Ambiente, ANDAF, Università degli Studi di Trento, Parco Tecnologico Padano, AEIT, Università degli Studi di Milano, Trentino Sviluppo, TIS Innovation Park di Bolzano  e Fiper – nasce dalla volontà di conferire un riconoscimento alle imprese che hanno avuto il coraggio di investire in un mercato nuovo, non tradizionale, in modo responsabile verso l’ambiente, l’economia e il territorio. L’adesione all’iniziativa è libera e gratuita ed è rivolta a società e organizzazioni operanti nel settore energetico; a società e organizzazioni che nel corso degli ultimi anni abbiano attuato progetti, politiche e investimenti monitorabili, volti all’innovazione nel settore dell’energia (tra cui: risparmio energetico, fonti rinnovabili, sostenibilità ambientale e a tutto quanto coincida con una significativa riduzione della componente energetica necessaria al funzionamento dell’attività e al relativo incremento della marginalità e del risultato d’esercizio).

Le categorie previste nell’edizione 2014 del Good Energy Award sono: Industria; Terziario; Real Estate; Pubblica Amministrazione e No Profit; Agroalimentare; “Giovani speranze” e Start-up. La giuria del premio – presieduta da Maurizio Fauri, docente di Sistemi Elettrici per l’Energia all’Università di Trento e presidente di Polo Tecnologico per l’Energia – individuerà e selezionerà i finalisti secondo i seguenti criteri: l’impegno profuso, le risorse e le tecnologie impiegate, i ritorni economici, il valore per il territorio, la collettività e gli stakeholders aziendali, nonché la ricerca di una sempre maggiore efficienza energetica; tali elementi saranno valutati in base a parametri economici, finanziari, tecnici, ambientali e di relazione con il territorio ove il candidato opera.

Vincitrici dell’edizione 2013 sono state: Turboden (Brescia), Teleriscaldamento Termo-Elettrico Dobbiaco San Candido (Bolzano), Edilana (Medio Campidano) e COOPI – Cooperazione internazionale (Milano). La presentazione delle candidature al Premio (gratuita e spontanea) potrà avvenire fino al 14 aprile 2014, mentre la cerimonia di premiazione è prevista per giugno 2014. Il regolamento e i moduli di iscrizione al premio sono facilmente consultabili sul sito www.bernoni-grantthornton.it.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

marzo 15, 2021

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

Gli studiosi del gruppo di ricerca “River Basin Group” della Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università di Bolzano, in collaborazione con l’Istituto di Geoscienze dell’Università di Potsdam in Germania, hanno osservato come il riscaldamento delle temperature e lo scioglimento del permafrost a causa dei cambiamenti climatici stiano determinando un aumento dell’instabilità dei pendii e della [...]

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

febbraio 26, 2021

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

Arriva sulla piattaforma Infinity di Mediaset “Green Storytellers”, il primo programma TV su sostenibilità e ambiente voluto e finanziato interamente grazie ad una campagna di crowdfunding di successo su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Il progetto “green” dei due autori, registi e conduttori, Marco Cortesi e Mara Moschini, ha incontrato il sostegno e l’entusiasmo di [...]

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

gennaio 5, 2021

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

Il 2020 si è chiuso con un’impennata delle vendite di auto elettriche che porta ad un dato record in termini percentuale di + 251,5% rispetto all’anno precedente, con un totale di 59.875 auto immatricolate di cui 32.500 Bev (vale a dire auto con batteria elettrica) e 27.375 Phev (auto ibride plug in). Nel 2019 il [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende