Home » Comunicati Stampa »Prodotti »Prodotti » Goodyear, pneumatici con la lolla di riso per il mercato cinese:

Goodyear, pneumatici con la lolla di riso per il mercato cinese

Gomme-auto.it, rivenditore online di pneumatici, che mette in contatto i consumatori finali con i grossisti e le grandi case di produzione, ha reso noto che l’americana Goodyear ha siglato un accordo con la cinese Yihai Food and Oil, per la fornitura di silice ottenuta dalla cenere di “lolla di riso”. I primi pneumatici, in sostanza, con una componente da fonte rinnovabile vegetale e non di derivazione petrolifera.

Già 2 anni fa Goodyear aveva iniziato a testare questo tipo di silice all’interno del Centro di Innovazione di Akron, ottenendo ottimi risultati in tema di prestazioni, che sono risultate paragonabili a quelle ottenute con i materiali impiegati abitualmente.

Secondo Richard J. Kramer, CEO di Goodyear, i vantaggi della nuova silice sarebbero soprattutto di carattere ambientale, in quanto si avrebbe una minore quantità di scarti da dover inviare in discarica. Inoltre, per questo tipo di produzione sarebbe necessaria una quantità di energia inferiore ai processi convenzionali, che sono decisamente energivori. A questi aspetti positivi si aggiungerebbe inoltre una maggiore efficienza degli pneumatici. Tradizionalmente, nella mescola viene infatti utilizzato il “nerofumo”, ma la silice ha l’innegabile vantaggio di ridurre la resistenza al rotolamento portando, in questo modo, ad un minore consumo di carburante. Sempre grazie alla silice, l’aderenza del pneumatico risulterebbe infine migliore, soprattutto quando una vettura si trova a percorrere un tracciato caratterizzato da fondo stradale bagnato.

Da problema a opportunità, dunque. In base ai dati forniti dalla FAO, infatti, la quantità di riso raccolta annualmente nel mondo sarebbe pari a 700 milioni di tonnellate, il che porta alla necessità di smaltire una grandissima quantità di lolla di riso, che solitamente viene bruciata in impianti per produrre energia elettrica. La trasformazione in silice avviene ormai da diversi anni, ma solo recentemente è stato possibile sviluppare processi in grado di ottenere una silice qualitativamente valida per la produzione di pneumatici, aprendo così la possibilità di ridurre ulteriormente i quantitativi di questo residuo del riso da smaltire in discarica.

Il direttore tecnico di Goodyear, Joseph Zekoski, ha confermato che l’impegno della casa americana nell’innovazione ha come principale obiettivo quello di portare sul mercato gomme che, oltre ad avere un minore impatto ambientale a livello di processi produttivi e materiali impiegati, godano di prestazioni migliori e di un processo di fabbricazione con minori scarti e, quindi, un minor numero di sostanze inquinanti da smaltire. Zekoski ha inoltre sottolineato che l’interesse di Goodyear per le fonti rinnovabili non si fermerà alla lolla di riso, ma sono già iniziati studi sull’olio derivante dai semi di soia, che potrebbe rappresentare un altro materiale per sostituire le componenti a base petrolifera.

Intanto gli pneumatici con silice da lolla di riso inizieranno ad essere prodotti nello stabilimento di Pulandian, e saranno destinati, per il momento, al solo mercato cinese.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

febbraio 19, 2018

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

Quanto tempo si impiega a bere un cocktail con una cannuccia in plastica? Mediamente 20 minuti. Quanto tempo è necessario invece per smaltirla? 500 anni. In tutto il mondo si utilizzano quotidianamente più di un miliardo di cannucce, solo negli Stati Uniti ogni giorno se ne consumano 500 milioni, secondo i dati della Plastic Pollution [...]

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

febbraio 16, 2018

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

Commentando lo studio scientifico sul mais OGM reso noto ieri dalle Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione ambientalista Greenpeace sottolinea come le colture OGM, considerate “una panacea per la produzione di cibo”, costituiscano in realtà un freno per l’innovazione ecologica in agricoltura. Sottopongono l’agricoltura al controllo e ai brevetti di poche aziende agrochimiche e [...]

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

febbraio 15, 2018

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

Margot Robbie, attrice e produttrice australiana, di recente candidata al Premio Oscar 2018 come “Miglior attrice protagonista” per la sua interpretazione di Tonya Harding nel film “I, Tonya” (2017) è stata protagonista, in qualità di ambasciatrice dei veicoli elettrici Nissan, della sua prima diretta streaming su Facebook. Una diretta molto speciale perché alimentata per la prima [...]

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

febbraio 9, 2018

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

ll clima continua a cambiare e i ghiacciai proseguono nel loro inesorabile arretramento. Per aumentare la consapevolezza pubblica su questo devastante fenomeno il fotografo ambientalista Fabiano Ventura ha avviato, a partire dal 2009, un progetto internazionale fotografico-scientifico decennale, articolato su sei spedizioni, che documenta gli effetti dei cambiamenti climatici sulle più importanti catene montuose della Terra [...]

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

febbraio 5, 2018

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

Una certificazione per la guida ecologica. È quanto annunciato sabato 3 febbraio dal Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, per ridurre le emissioni di inquinanti nell’aria attraverso un nuovo approccio alla guida delle auto. Lo smog è infatti una vera e propria “spada di Damocle” che pende sulle grandi città italiane, in particolare del Nord Italia, [...]

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

febbraio 5, 2018

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

Il 2018 sarà l’anno zero per le rilevazioni sullo spreco del cibo in Italia: perché per la prima volta arrivano i dati reali sullo spreco alimentare nelle nostre case, integrati da rilevazioni nella grande distribuzione e nelle mense scolastiche. Gli innovativi monitoraggi, su campione statistico di 400 famiglie di tutta Italia e su campioni significativi [...]

Ricerca Schneider Electric: le grandi aziende fanno progressi sulla sostenibilità ma non sono ancora “smart”

febbraio 1, 2018

Ricerca Schneider Electric: le grandi aziende fanno progressi sulla sostenibilità ma non sono ancora “smart”

Una nuova ricerca resa nota da Schneider Electric, leader mondiale dell’automazione e trasformazione digitale dell’energia, rivela che benché la gran parte delle grandi aziende si sentano pronte per affrontare un futuro decentralizzato, decarbonizzato e digitalizzato, molte, in realtà, non stanno ancora prendendo le necessarie misure per integrare e fare evolvere i loro programmi energetici e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende