Home » Comunicati Stampa »Prodotti »Prodotti » Goodyear, pneumatici con la lolla di riso per il mercato cinese:

Goodyear, pneumatici con la lolla di riso per il mercato cinese

Gomme-auto.it, rivenditore online di pneumatici, che mette in contatto i consumatori finali con i grossisti e le grandi case di produzione, ha reso noto che l’americana Goodyear ha siglato un accordo con la cinese Yihai Food and Oil, per la fornitura di silice ottenuta dalla cenere di “lolla di riso”. I primi pneumatici, in sostanza, con una componente da fonte rinnovabile vegetale e non di derivazione petrolifera.

Già 2 anni fa Goodyear aveva iniziato a testare questo tipo di silice all’interno del Centro di Innovazione di Akron, ottenendo ottimi risultati in tema di prestazioni, che sono risultate paragonabili a quelle ottenute con i materiali impiegati abitualmente.

Secondo Richard J. Kramer, CEO di Goodyear, i vantaggi della nuova silice sarebbero soprattutto di carattere ambientale, in quanto si avrebbe una minore quantità di scarti da dover inviare in discarica. Inoltre, per questo tipo di produzione sarebbe necessaria una quantità di energia inferiore ai processi convenzionali, che sono decisamente energivori. A questi aspetti positivi si aggiungerebbe inoltre una maggiore efficienza degli pneumatici. Tradizionalmente, nella mescola viene infatti utilizzato il “nerofumo”, ma la silice ha l’innegabile vantaggio di ridurre la resistenza al rotolamento portando, in questo modo, ad un minore consumo di carburante. Sempre grazie alla silice, l’aderenza del pneumatico risulterebbe infine migliore, soprattutto quando una vettura si trova a percorrere un tracciato caratterizzato da fondo stradale bagnato.

Da problema a opportunità, dunque. In base ai dati forniti dalla FAO, infatti, la quantità di riso raccolta annualmente nel mondo sarebbe pari a 700 milioni di tonnellate, il che porta alla necessità di smaltire una grandissima quantità di lolla di riso, che solitamente viene bruciata in impianti per produrre energia elettrica. La trasformazione in silice avviene ormai da diversi anni, ma solo recentemente è stato possibile sviluppare processi in grado di ottenere una silice qualitativamente valida per la produzione di pneumatici, aprendo così la possibilità di ridurre ulteriormente i quantitativi di questo residuo del riso da smaltire in discarica.

Il direttore tecnico di Goodyear, Joseph Zekoski, ha confermato che l’impegno della casa americana nell’innovazione ha come principale obiettivo quello di portare sul mercato gomme che, oltre ad avere un minore impatto ambientale a livello di processi produttivi e materiali impiegati, godano di prestazioni migliori e di un processo di fabbricazione con minori scarti e, quindi, un minor numero di sostanze inquinanti da smaltire. Zekoski ha inoltre sottolineato che l’interesse di Goodyear per le fonti rinnovabili non si fermerà alla lolla di riso, ma sono già iniziati studi sull’olio derivante dai semi di soia, che potrebbe rappresentare un altro materiale per sostituire le componenti a base petrolifera.

Intanto gli pneumatici con silice da lolla di riso inizieranno ad essere prodotti nello stabilimento di Pulandian, e saranno destinati, per il momento, al solo mercato cinese.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

giugno 4, 2020

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

L’uso del condizionatore gonfia notevolmente le bollette elettriche delle famiglie, con importanti conseguenze sulla loro “povertà energetica”. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università Ca’ Foscari Venezia e del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), appena pubblicato sulla rivista scientifica Economic Modeling. Studi precedenti realizzati negli Stati Uniti stimano un incremento [...]

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

giugno 4, 2020

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

E’ in fase di partenza l’edizione 2020 del progetto Green Jobs, nato per promuovere la crescita di competenze e sensibilità nel settore dell’economia circolare attraverso attività formative sul territorio: CONAI e l’Università degli Studi della Basilicata daranno, anche quest’anno, la possibilità a ottanta laureati della Regione di partecipare gratuitamente a un iter didattico per facilitare [...]

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

maggio 27, 2020

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

Quanto la second hand economy sia ormai rilevante nell’economia nazionale italiana lo conferma la sesta edizione dell’Osservatorio Second Hand Economy condotto da BVA Doxa per Subito, piattaforma leader in Italia per la compravendita di oggetti usati, con oltre 13 milioni di utenti unici mensili, che ha evidenziato come il valore generato da questa forma di “economia [...]

Möves: a Milano al lavoro in eBike

maggio 20, 2020

Möves: a Milano al lavoro in eBike

Anche a Milano finisce il lockdown e nasce Möves (dal gergo dialettale milanese: “muoviamoci“), un progetto dedicato alle aziende del capoluogo lombardo che vogliono agevolare la mobilità in sicurezza dei propri dipendenti. In base ai dati emersi da un censimento, il numero di residenti milanesi che si sposta quotidianamente per recarsi al luogo di lavoro [...]

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

maggio 15, 2020

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

Tra i provvedimenti varati dal Governo il nuovo “Decreto Rilancio” prevede l’innalzamento delle detrazioni dell’Ecobonus e del Sismabonus al 110% a partire dal 1° luglio 2020, aprendo importanti opportunità di rilancio per il settore immobiliare nel dopo emergenza Covid. “Grazie al ‘Decreto Rilancio’ e al Superbonus al 110% sarà possibile intervenire sulle nostre città con [...]

Studio Selectra: il 78% delle offerte di energia elettrica sul mercato è “green”

aprile 29, 2020

Studio Selectra: il 78% delle offerte di energia elettrica sul mercato è “green”

Le offerte “verdi” dell’energia elettrica (quelle cioè provenienti da fonti rinnovabili) non possono più essere considerate “alternative”, perché ormai rappresentano la maggior parte di tutte le tariffe disponibili sul mercato. Per il gas, invece, c’è ancora tanta strada da fare. Sono, in sintesi, i risultati dell’analisi che Selectra – azienda che mette a confronto le tariffe [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende