Home » Comunicati Stampa »Green Economy »Prodotti »Servizi » Green economy in Borsa: le aziende quotate crescono secondo VedoGreen:

Green economy in Borsa: le aziende quotate crescono secondo VedoGreen

VedoGreen, la società del Gruppo IR Top, Partner Equity Markets di Borsa Italiana LSE Group, specializzata nella finanza per le aziende green, ha analizzato, attraverso il proprio Osservatorio Green Economy on Capital Markets i risultati economico-finanziari dei primi 9 mesi dell’anno e l’outlook 2014 delle società green quotate.

I dati al 30 settembre 2014 mostrano un andamento positivo della green economy italiana, in termini di crescita dimensionale e di marginalità: le società quotate del panel VedoGreen registrano un fatturato medio pari a 57 milioni di Euro, in crescita del 2% rispetto allo stesso periodo del 2013, e un EBITDA medio pari a 14 milioni di Euro, in significativo incremento (+22%) rispetto ai primi 9 mesi del 2013.

L’EBITDA Margin medio, pari al 32%, è stabile rispetto al primo semestre 2014. La capitalizzazione complessiva è pari a 1,5 miliardi di euro per una media di 55 milioni di Euro. Le IPO green nel 2014 sono pari a 8 e sono approdate al mercato AIM Italia di Borsa Italiana; il settore green rappresenta oggi  il 28% del listino dedicato alle piccole e medie imprese. I collocamenti hanno interessato le seguenti società: Bion-On, Iniziative Bresciane, PLT Energia, Energy Lab, Ecosuntek, Agronomia, Gala, Gruppo Green Power. Le nuove società hanno raccolto complessivamente 81 milioni di euro e capitalizzano in totale 495 milioni di euro.

“La quotazione in Borsa rappresenta per le società green un percorso che permette non soltanto di attuare strategie di espansione ma soprattutto di valorizzare business model diversificati accedendo a risorse finanziarie dirette e indirette“, commenta Anna Lambiase, socio fondatore e AD di VedoGreen.

Tra le società green che si sono distinte sul mercato dei capitali nel 2014,  Enertronica (AIM Italia), che prosegue il processo di internazionalizzazione in Sudafrica e si è recentemente aggiudicata una commessa in Eritrea per la realizzazione di un parco fotovoltaico dotato di smart grid, Gala (AIM Italia), che si è aggiudicata la fornitura di energia elettrica verde certificata per il sito espositivo di Expo2015 per 152 GWh e un valore di 18,5 milioni di euro; Innovatec (AIM Italia), che ha emesso un green bond per 15 milioni di euro quotato sul mercato ExtraMot Pro con l’obiettivo di finanziare progetti di efficienza energetica; Landi Renzo (STAR), con un’esperienza di 60 anni nel settore automotive che si è caratterizzata per l’ulteriore crescita internazionale con una presenza in oltre 50 Paesi; TE Wind (AIM Italia), che nel semestre ha raggiunto i 2,31 MW di potenza installata e completato il processo di identificazione dei siti per l’installazione di 46 turbine mini-eoliche. La scelta della quotazione è strategica: il mercato azionario coglie l’interesse di Family Office e investitori internazionali che vedono nel green un alto potenziale di sviluppo”.

L’Osservatorio VedoGreen rileva la crescente propensione delle PMI quotate della green economy ad avvalersi di strumenti di debito per sostenere la strategia di crescita aziendale: nel corso del 2014 sono stati emessi 7 prestiti obbligazionari (bond, minibond o prestiti obbligazionari convertibili) come fonte alternativa di finanziamento, per un valore totale delle emissioni pari a 259 milioni di euro (37 milioni di Euro in media) e un tasso di interesse medio del 7,9%.

Tra le operazioni più interessanti si annoverano i bond emessi da Innovatec, per finanziare progetti di efficienza energetica anche in ottica di Esco, dal Gruppo Kinexia (200 milioni di euro emessi dalla controllata Waste Italia) al fine di perseguire gli obiettivi industriali e di razionalizzazione della struttura societaria e da TE Wind, per supportare il piano di investimenti per la realizzazione di impianti mini-eolici: i prestiti obbligazionari hanno ottenuto l’ammissione a quotazione sul mercato Extramot PRO, riservato agli investitori professionali.

Dall’analisi dell’outlook per il 2014, l’Osservatorio VedoGreen ha rilevato che, al fine di mantenere stabile la redditività, le società si focalizzeranno sull’ottimizzazione dei costi e dell’efficienza operativa e sul miglioramento della struttura finanziaria. Le aziende del panel non escludono la possibilità di ricorrere a operazioni di M&A a livello di Gruppo o di singole business unit al fine di sfruttare sinergie operative.

Le principali strategie annunciate dalle società del campione riguardano: internazionalizzazione, diversificazione tecnologica del business ed investimenti in R&D. Le strategie individuate per consolidare lo sviluppo aziendale e accrescere il portafoglio di commesse nei prossimi mesi prevedono il proseguimento del percorso di internazionalizzazione intrapreso, in particolare, verso aree come il Sudafrica, l’Est Europa e il Nord Africa. Nei primi 9 mesi del 2014 le società quotate green hanno evidenziato una maggiore attenzione verso il conseguimento di sinergie del business, attuate anche attraverso partnership commerciali e industriali.

VedoGreen, attraverso il proprio Osservatorio, che conta oltre 3.000 aziende nazionali, monitora anche i trend e gli investimenti delle società non quotate nei 10 settori green individuati: grazie al database proprietario di società green private, individua i settori maggiormente innovativi e a maggior redditività, selezionando le best in class italiane per promuovere un nuovo concetto di Made in Italy sostenibile da esportare nel mondo e quotare in Borsa.

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

marzo 20, 2017

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, InSinkErator, multinazionale americana leader mondiale nel settore dei dissipatori alimentari, presenta sul mercato italiano il nuovo erogatore antispreco 3N1, in grado di far risparmiare una risorsa sempre più preziosa come l’acqua. L’utilizzo casalingo, con cucina e bagno in testa, è infatti tra le principali cause dello spreco di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende