Home » Comunicati Stampa » “Green fashion”, pareri diversi sulle due sponde dell’Atlantico:

“Green fashion”, pareri diversi sulle due sponde dell’Atlantico

dicembre 29, 2010 Comunicati Stampa

modagreen, courtesy of weheartit.comUna recente ricerca condotta dall’Università Internazionale di Monaco (IUM), dimostra che il “green fashion” piace di più agli americani che agli europei.

La principale differenza é dovuta al fatto che per gli americani il consumatore di moda “verde” è più giovane, di tendenza, disinvolto  e sofisticato che nella percezione degli europei.

Nella ricerca “Green in Fashion”, i ricercatori della IUM misurano l’interesse dei consumatori per la moda ecologica. Più di un centinaio di americani e di europei ha risposto al sondaggio sulle motivazioni di acquisto di abiti e accessori ecologici e sulla percezione del compratore ideale.

I ricercatori hanno scoperto che l’interesse per l’acquisto di prodotti verdi è ancora moderato in Europa e che la maggior parte dei consumatori che scelgono la moda verde lo fa per delle ragioni legate alla protezione dell’ambiente e all’impatto sulla salute e l’etica.

Benché i consumatori europei siano pronti a pagare un surplus per acquistare cibi biologici, non vedono ragione per fare altrettanto con abiti e accessori ecologici” spiega Sandrine Ricard, Vice-Presidente della IUM e co-autore della ricerca. “Occorre informare meglio il consumatore sulla vera natura della moda ecologica, rendere più attraente la comunicazione e conferire più fascino ai prodotti stessi”.

La ricerca mostra, inoltre, che gli americani percepiscono la moda verde in modo più favorevole, in parte perché, spesso,  le marche di abiti ecologici sono lanciate da celebrities, come il marchio Edun, rappresentato da Bono e da sua moglie. Gli americani associano, infatti, la moda verde all’immagine di una donna di circa 20 anni, semplice ma sexy, che sceglie abiti e accessori ecologici.

Dall’altro lato, gli europei intervistati percepiscono i consumatori di moda verde come privi di stile, poco, o non abbastanza glamour. Il consumatore tipico della moda green per gli europei é donna sulla quarantina, in forma, con uno stile di vita salutare, ma non sofisticata. Inoltre, poiché i prodotti ecologici sono più cari in Europa, vengono associati ad uno status sociale e una propensione all’ostentazione.

Il team di ricercatori ha infine concluso che il concetto della moda verde non è ancora chiaro per la maggioranza delle persone che hanno partecipato al sondaggio. I consumatori sembrano confusi rispetto al significato esatto di “green fashion” e dalla mancanza d’informazioni chiare sulle norme sui processi produttivi.

Concludendo, se la moda verde vuole diventare un’alternativa valida per i consumatori europei, deve farsi più attrattiva e fare breccia sulle giovani generazioni.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

giugno 19, 2017

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con Ecomondo, organizza anche per il 2017 il “Premio per lo Sviluppo Sostenibile“, che ha avuto nelle otto edizioni precedenti l’adesione del Presidente della Repubblica, richiesta anche per quest’anno. Il Premio ha lo scopo di promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che [...]

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

giugno 19, 2017

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

Intesa Sanpaolo ha collocato con successo un green bond da 500 milioni di euro, titolo legato a progetti di sostenibilità ambientale e climatica, raccogliendo ordini per circa 2 miliardi di euro e acquisendo il primato, ad oggi, di unica banca italiana a debuttare quale emittente “green”. L’importo raccolto tramite il green bond verrà utilizzato per il [...]

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

giugno 14, 2017

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting e tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud, ha annunciato la pre-apertura del più grande data center campus d’Italia, a Ponte San Pietro (Bergamo). Il Global Cloud Data Center, è stato concepito per andare incontro alle esigenze di colocation [...]

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

giugno 5, 2017

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

E’ stato presentato il 30 maggio a Roma, in un evento alla presenza del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e del viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini, il documento “Elementi per una Road map della mobilità”, redatto con il supporto scientifico di RSE – Ricerca Sistema Energetico. Il testo è frutto dei contributi forniti dai partecipanti al [...]

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

giugno 5, 2017

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

Nell’aspetto sembra una cassetta qualunque, ma grazie a un innovativo brevetto, frutto di cinque anni di studi universitari, è uno strumento intelligente contro lo spreco alimentare: consente infatti di ridurlo in modo significativo. È il packaging “Attivo” che Bestack – il consorzio non profit dei produttori italiani di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta – ha messo [...]

TOBike: una caccia al tesoro urbana per festeggiare i 7 anni

giugno 1, 2017

TOBike: una caccia al tesoro urbana per festeggiare i 7 anni

Dopo i 20 anni di Cinemambiente, nella Torino “green” si celebra un altro compleanno: [TO]BIKE, il servizio di bike sharing cittadino, compie sette anni. Inaugurato nel 2010, dalla sua attivazione ad oggi ha registrato 27.500 abbonati annuali, che ogni anno percorrono sulle oltre 1.100 biciclette gialle circolanti in città circa 3.700.000 chilometri. Come già lo scorso anno l’intento [...]

Buon compleanno Cinemambiente! A Torino apre l’edizione n. 20

maggio 31, 2017

Buon compleanno Cinemambiente! A Torino apre l’edizione n. 20

La 20° edizione del Festival Cinemambiente è la prima che si tiene nell’Antropocene, la nuova epoca geologica segnata dalle attività umane, da poco formalmente riconosciuta dalla società scientifica internazionale. La coincidenza temporale sarà lo spunto ideale per “Il punto” di Luca Mercalli, che apre ufficialmente il cartellone degli appuntamenti (alle ore 21 di stasera al [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende