Home » Comunicati Stampa »Idee » “Green Pea”: Farinetti anticipa il nuovo progetto a Radio24:

“Green Pea”: Farinetti anticipa il nuovo progetto a Radio24

marzo 4, 2014 Comunicati Stampa, Idee

Nell’intervista di venerdì 28 febbraio con Giovanni Minoli a Mix24 (Radio 24) il fondatore di Eataly Oscar Farinetti si è espresso su alcuni temi di attualità, a partire dall’Expo, e ha anticipato il suo prossimo progetto. “Dall’Expo mi aspetto moltissimo, che arrivi il doppio delle persone che ci immaginiamo. Loro ne aspettano una ventina di milioni, secondo me ne arrivano molte di più. Le imprese italiane soprattutto nel mondo stanno lavorando in questa direzione, c’è una voglia di Italia. Siamo il Paese con il 70% del patrimonio artistico, i più bei paesaggi, il cibo”. “Siamo nella direzione giusta – ha aggiunto Farinetti – e noi italiani, verso la fine, ho notato che poi ogni volta raddrizziamo le situazioni. L’abbiamo già raddrizzato l’Expo, ci stiamo lavorando. Sala (commissario Unico del governo per ‘Expo, ndr) è una persona intelligente, sia Carlin Petrini (Slow Food), sia il sottoscritto, molto più umilmente, stiamo cercando di aiutarlo”.

Parlando dei progetti futuri, Farinetti ha rivelato: “Il mio futuro si chiamerà ‘green pea’, glielo dico in anteprima, ‘pisello verde’, e sarà un grande luogo di rispetto, dove delle persone di rispetto verranno a comprare oggetti di rispettoTorno ai beni durevoli”.

Il presidente di Eataly ha anche preso posizione contro le filiere corte: “Non sono un fanatico dei prodotti a km 0, anzi sono sostanzialmente contro i km 0, perché se fermiamo la libera circolazione delle merci nel mondo, fermiamo anche la libera circolazione delle idee. Però sono per trasportare solo le eccellenze e non tutto. E’ lampante che io mangio una mela italiana, e non mangio una fragola oggi, che è fuori stagione, che deve arrivare da un’altra parte del mondo. Però io vorrei vendere, noi vogliamo vendere barolo e barbaresco ai cinesi.”

Farinetti ha anche parlato della sua idea su come combattere le truffe alimentari: “Dobbiamo difenderci da soli dalla contraffazione con un marchio unico per il cibo italiano. Dobbiamo dare la possibilità ai cittadini del mondo di riconoscere quello che è italiano e dobbiamo lavorare su questo, c’è molto da fare e si può fare in 3 mesi non in otto anni. Invento un marchio unico che si chiama “Italia”, io ho proposto la mela tricolore e lo appongo su tutti i prodotti veri italiani e faccio un advertising nel mondo… si ricorda quello di pura lana vergine, vero cuoio, quella roba lì. Cerca il prodotto italiano e poi parliamo delle nostre D.o.p., D.o.c.g., I.g.p.. Cosi abbiamo piantato un po’ di confusione”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

novembre 10, 2017

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

Il Gruppo Sanpellegrino, leader italiano del settore beverage e acque minerali, con 1.500 dipendenti e 900 milioni di euro di fatturato, ha realizzato, per la prima volta, un Report sulla “creazione di valore condiviso”, per raccogliere e diffondere i dati relativi alle azioni di CSR (corporate social responsibility) avviate negli ultimi anni. Dal quadro tracciato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende