Home » Aziende »Comunicati Stampa »Pratiche » Green technologies: in Italia 3.600 imprese e 160.000 occupati:

Green technologies: in Italia 3.600 imprese e 160.000 occupati

Il settore delle green technologies in Italia è in costante sviluppo, come testimonia il trend di crescita che ha interessato gli ultimi anni: dal 2008 al 2014, infatti, nonostante gli incentivi alle rinnovabili siano quasi scomparsi il volume d’affari è passato da 11,2 milioni di euro a quasi 14, il numero di  addetti da 101.000 a 156.000, le imprese da 2.500 a 3.642, suddivise tra le aziende legate alle energie rinnovabili (quasi 2000), allo smart grid e alla mobilità sostenibile, e quelle che forniscono servizi o prodotti per l’efficienza energetica. Proprio i prodotti per limitare l’impatto ambientale hanno visto un vero e proprio boom, passando da un volume d’affari di 1,6 milioni di euro ad addirittura 8 milioni e raddoppiando il personale impiegato, che oggi sfiora le 100.000 unità.

Sono dati questi forniti dall’Osservatorio Energy & Strategy Group del MIP Politecnico di Milano, che ben giustificano l’interesse verso il settore energy da parte di chi in questo momento sta decidendo quale carriera intraprendere dopo gli studi, o come darsi nuove opportunità manageriali o imprenditoriali. Bip – Business Integration Partners e MIP Politecnico di Milano hanno presentato il master in Energy Management (MEM) e le opportunità di carriera nelle imprese che operano nel settore energy per giovani professionisti e forniranno un’occasione di incontro tra manager, risorse umane e studenti.

Il master organizzato congiuntamente da MIP e Bip è finanziato in parte da aziende partner. Questo consente di premiare brillanti studenti che desiderano frequentare il programma con borse di studio parziali o totali a base meritocratica. Superano le selezioni giovani estremamente motivati verso il mondo dell’energia e verso le aziende che li ospiteranno per il semestre di stage, per mettere alla prova le conoscenze acquisite e le potenzia-lità. A oggi il 100% degli studenti che hanno frequentato il master in Energy Management (MEM) ha trovato occupazione in un’azienda del settore, segno della grande vitalità di questo mercato che sempre più ha bisogno di figure professionali in grado di comprendere la complessità dei temi e di saperla comunicare.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

novembre 10, 2017

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

Il Gruppo Sanpellegrino, leader italiano del settore beverage e acque minerali, con 1.500 dipendenti e 900 milioni di euro di fatturato, ha realizzato, per la prima volta, un Report sulla “creazione di valore condiviso”, per raccogliere e diffondere i dati relativi alle azioni di CSR (corporate social responsibility) avviate negli ultimi anni. Dal quadro tracciato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende