Home » Comunicati Stampa »Eventi »Green Economy » Green Week delle Venezie: Trento tira la volata finale:

Green Week delle Venezie: Trento tira la volata finale

febbraio 15, 2016 Comunicati Stampa, Eventi, Green Economy

La prima parte della quinta edizione della Green Week, manifestazione promossa da VeneziePost, partirà da martedì 1 a giovedì 3 marzo 2016 con un tour sul territorio delle Venezie – “Le fabbriche della sostenibilità” – alla scoperta delle aziende più innovative, per conoscere le tecnologie e i prodotti che segneranno il futuro in diversi campi: dall’energia alla logistica, dall’architettura all’agroalimentare, dal design all’automazione. I partecipanti potranno così incontrare, durante le visite, gli imprenditori e i tecnici delle aziende, che illustreranno le diverse soluzioni scientifiche e tecnologiche adottate per determinare un approccio produttivo “green”.

La palla passerà poi a Trento, per la fase finale della Green Week, dal 4 al 6 marzo, con un intenso programma di incontri, talk, presentazioni di libri con ospiti di rilievo sia nazionale che internazionale, frutto della collaborazione tra Università di Trento, Fondazione Edmund Mach, MUSE-Museo delle Scienze e Trentino Sviluppo-Progetto Manifattura. Le principali sedi universitarie, ma anche l’intero centro storico cittadino, saranno affollate da giovani provenienti da tutta Italia, da cittadini curiosi di comprendere tutte le opportunità offerte dalla green economy, da professionisti e studiosi interessati ad approfondire temi specifici legati alla sostenibilità. 

Il titolo di questa seconda parte, “Io non spreco”, indica l’impellente necessità di affrontare, con maggiore impegno, il grande tema dell’efficienza nell’utilizzo delle risorse – da quelle idriche a quelle alimentari, da quelle energetiche a quelle produttive. Nuovi modi di produrre, quindi, ma anche nuovi modelli di consumo, sempre più attenti alle conseguenze locali e globali di ogni singolo gesto e comportamento.

Numerosi i personaggi di rilievo che hanno già confermato la presenza alla manifestazione, a partire da Jan Lundqvist, senior scientific advisor SIWI-Stockholm International Water Institute e tra i massimi esperti mondiali di gestione delle risorse idriche, Alessandro Profumo, attualmente presidente di Equita SIM, che interverrà sui temi delle ricadute economico-finanziarie dei conflitti geopolitici, il violoncellista Mario Brunello, che sarà a Trento per presentare il suo libro SilenzioGianni Silvestrini, presidente GBC Italia, che presenterà la sua ultima opera -2 gradi. Innovazioni radicali per vincere la sfida del clima e trasformare l’economia, il sociologo Aldo Bonomi, il designer Aldo Cibic, curatore della mostra “Guardando avanti. L’evoluzione dell’arte del fare” alla 56° Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia; e ancora, imprenditori come Daniele Lago (Lago), Fabio Brescacin (EcorNaturaSì), Roberto Siagri (Eurotech).

Ma saranno innanzitutto le realtà trentine che si occupano di sostenibilità a essere le vere protagoniste della Green Week. In prima linea i docenti dell’Università di Trento sui temi della gestione idraulica e del territorio, la Fondazione Edmund Mach con Andrea Segré sui temi dello spreco e dell’innovazione in ambito agricolo, ambientale e alimentare, Trentino Sviluppo-Progetto Manifattura con le numerose iniziative che vanno dai temi dell’edilizia sostenibile con Habitech e GBC-Green Building Council, ai temi della mobilità sostenibile e della smart city, del futuro delle rinnovabili, della finanza green. Il MUSE sarà invece protagonista della giornata di chiusura non solo con appuntamenti sul tema del turismo sostenibile, ma anche ospitando tutti gli eventi in programma domenica 6 marzo.

«Il nostro territorio – ha dichiarato il rettore dell’Università di Trento, Paolo Collini – ha fatto della sostenibilità ambientale uno degli elementi cardine del proprio successo. Preservare la qualità della vita e dell’ambiente è un impegno che tutti noi qui in Trentino ci siamo presi. Il nostro Ateneo, ad esempio, ha aderito alla rete nazionale delle università green e ha avviato una serie di iniziative per la mobilità ecocompatibile nell’ambito di un piano per la sostenibilità più strutturato, che sarà presentato a breve». «Alla Green Week – ha aggiunto Collini – partecipiamo con convinzione. Perché per sua natura l’Università è abituata a immaginare il futuro. A identificare i problemi, conoscerne il contesto, elaborare soluzioni tecnologiche e organizzative innovative che portino beneficio alla comunità. E la sostenibilità ambientale è senz’altro una delle grandi scommesse con cui il nostro mondo, abituato alle logiche del consumo e spesso dello spreco, deve confrontarsi».

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende