Home » Comunicati Stampa » A Senigallia il primo ipermercato “verde” delle Marche:

A Senigallia il primo ipermercato “verde” delle Marche

giugno 3, 2010 Comunicati Stampa

Courtesy of IperSimplyE’stato inaugurato pochi giorni fa a Senigallia il primo ipermercato “verde” delle Marche, a insegna IperSimply, concepito nel rispetto dell’ambiente e del sociale, come gli analoghi progetti di Simply in Lombardia e nel Lazio.

Un progetto a elevata sostenibilità, che coniuga diversi aspetti: dal risparmio energetico al riciclo dei materiali e dei rifiuti, dai prodotti ecologici all’impegno concreto verso la comunità locale.

“Accorgimenti e soluzioni innovative, per un punto vendita che non solo risponde alle esigenze dei consumatori ma che è anche rispettoso dell’ambiente e sviluppato secondo i più avanzati standard tecnici. Un approccio innovativo, che associa il rispetto per l’ambiente e l’attenzione al sociale – dichiara Antonello Sinigaglia, Direttore Generale di Sma Spa - e che per la prima volta viene adottato in un punto vendita con una superficie superiore ai 2.500 metri quadrati”.

L’ipermercato di Senigallia si sviluppa infatti su 3.800 mq di superficie, in un’ottica “ecocompatibile a 360 gradi”, al fine di ridurre l’impatto ambientale.

Il nuovo IperSimply presenta infatti accessori d’arredo in materiali riciclati: il nylon di carrelli e cestini della spesa; la plastica dei separatori dei banchi frigoriferi, degli evidenziatori promozionali, dei separatori clienti alla cassa, dei contenitori e dei vassoi della gastronomia; il legno dei pannelli della gastronomia.

Sono solo alcune delle tante novità green, che il nuovo ipermercato offre ai suoi clienti, risultato del recupero di oltre 46.200 bottiglie di plastica trasparente.

Oltre alle attrezzature, il nuovo IperSimply propone una ricca selezione di prodotti ecologici: dallo sfuso di alimentari e detersivi alle produzioni equosolidali e biologiche, dagli articoli a basso consumo energetico a quelli 100% in fibre naturali, dai prodotti a filiera controllata fino ai prodotti a “KM zero”, cioè provenienti dalla provincia di Ancona e quindi a bassissimo impatto ambientale.

Per sensibilizzare i clienti ai temi del riciclo, i comuni sacchetti di plastica saranno affiancati da sacchetti biodegradabili in amido di patate e da borse riutilizzabili.

Al box informazioni sarà inoltre allestito un corner per la raccolta di pile usate, mentre presso la Parafarmacia si raccoglieranno i medicinali scaduti.

Da giugno, in collaborazione con il Consorzio CIR33, sarà anche predisposto un contenitore nel parcheggio, per consentire alle famiglie un corretto smaltimento degli oli vegetali esausti.

Impegno non solo nel riciclo, ma anche nel risparmio energetico. I numerosi interventi tecnici realizzati all’interno dell’ipermercato IperSimply hanno l’obiettivo di ridurre al minimo i consumi e permettono di risparmiare energia sfruttando al meglio il valore energetico prodotto: recuperatori di calore dalla centrale frigorifera per il riscaldamento dell’acqua dei bagni; riduttori di flusso luminoso per ottimizzare la luce artificiale; illuminazione con tecnologia elettronica a LED che dimezza i consumi producendo maggiore luminosità; banchi surgelati coperti con vetri a scorrimento per ridurre la dispersione del freddo; valvole elettroniche sui circuiti frigoriferi per controllare e ottimizzare la temperatura dei banchi e delle celle; inverter sui compressori per regolare e ottimizzare la velocità di rotazione; banchi frigoriferi con ventilatori elettronici per una maggiore efficienza; doppio velo d’aria sui banchi frigoriferi murali per ridurre la dispersione del freddo; eliminazione dell’illuminazione sui ripiani frigoriferi dei reparti salumi-formaggi e ittico per diminuire l’energia consumata.

Grazie a queste soluzioni innovative si prevede un risparmio energetico di 550.000 kWh all’anno, pari al 24% circa dei consumi dell’ipermercato. Inoltre, attraverso gli interventi tecnici e, da agosto, l’utilizzo di energia proveniente da fonti rinnovabili per coprire il fabbisogno del punto vendita, si eviterà l’emissione di oltre 1.240.000 kg di CO2 all’anno.

 

Il nuovo IperSimply ha anche attivato una partnership con Legambiente, per il recupero naturalistico di un’area in prossimità dell’ipermercato (in collaborazione con il Comune di Senigallia) e per la creazione di un corner all’interno della galleria, che funga da sportello informativo sul risparmio energetico per i clienti e da laboratorio di didattica ambientale per i ragazzi.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

novembre 10, 2017

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

Il Gruppo Sanpellegrino, leader italiano del settore beverage e acque minerali, con 1.500 dipendenti e 900 milioni di euro di fatturato, ha realizzato, per la prima volta, un Report sulla “creazione di valore condiviso”, per raccogliere e diffondere i dati relativi alle azioni di CSR (corporate social responsibility) avviate negli ultimi anni. Dal quadro tracciato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende