Home » Aziende »Comunicati Stampa »Pratiche » Heineken dimezza le emissioni e taglia del 20% il fabbisogno di acqua:

Heineken dimezza le emissioni e taglia del 20% il fabbisogno di acqua

maggio 26, 2014 Aziende, Comunicati Stampa, Pratiche

Heineken Italia ha presentato i risultati ottenuti nel 2013 a livello nazionale con il piano di sostenibilità “Brewing a Better Future”, con cui l’azienda si è posta l’obiettivo di diventare il produttore di birra più green al mondo entro il 2020. Quattro le priorità su cui si concentra il piano di sostenibilità: produzione a basso impatto, tutela delle risorse idriche, business sostenibile, promozione del consumo responsabile.

Per quanto riguarda il primo punto, nel 2013 Heineken Italia ha ridotto del 47,2% le emissioni di CO₂ legate alla produzione di birra rispetto al 2012, risultato confermato dalle certificazioni GO (Garanzia di Origine), che attestano un utilizzo esclusivo di energia proveniente da fonti rinnovabili.
Un traguardo che fa seguito anche all’installazione, nel 2012, di 2 impianti fotovoltaici sui tetti dei birrifici di Comun Nuovo (Bergamo) e Massafra (Taranto). Complessivamente Heineken Italia è riuscita ad evitare l’emissione nell’atmosfera di oltre 20.788 tonnellate di CO₂, pari al consumo di 3.923 automobili che compiano un giro completo intorno all’equatore.

L’acqua è l’ingrediente principale della birra (95%), e rappresenta anche una delle risorse più preziose in natura, da salvaguardare e utilizzare in maniera responsabile. Per questo motivo, grazie ad importanti iniziative volte a migliorare la gestione dell’acqua, nel 2013 l’azienda è riuscita a ridurre del 21,1% rispetto al 2012 i consumi idrici legati ai processi produttivi, risparmiando circa 8 milioni di ettolitri d’acqua in un anno, corrispondenti alla capienza di 315 piscine olimpioniche. Questo risultato è stato reso possibile in particolare grazie all’entrata in regime del nuovo sistema di condensatori evaporatori presso il birrificio di Comun Nuovo, lo stabilimento di birra più grande d’Italia, per la cui realizzazione sono stati investiti 2,4 milioni di euro.

Sul fronte del business sostenibile, negli ultimi anni l’attenzione di Heineken Italia si è concentrata molto anche sui sistemi di logistica e distribuzione, per ridurre l’impatto ambientale del suo business non soltanto nelle fasi di produzione ma anche in quelle di commercializzazione dei prodotti. In particolare, nel 2013 l’81% dei trasporti tra birrifici e dai birrifici verso i depositi sono stati effettuati con intermodalità e non solo su strada. Con lo sviluppo di una nuova generazione di Draught Beer Cooler (impianti di spillatura) con gas ecologici e sistemi di controllo elettronici, il consumo energetico per spillare la birra nei locali scende del 15% e le nuove colonne spina ExtraCold (ghiacciate all’esterno), hanno un fabbisogno energetico ridotto del 40% rispetto al modello precedente.    Il 100% dei nuovi frigoriferi installati nel 2013 presso i punti di consumo (oltre 1.800 refrigeratori) sono modelli green a basso impatto (dotati di termostato con funzione EMS, di illuminazione al LED e alimentati da tecnologia a idrocarburi). Nel 2013, inoltre, il 100% degli oltre 1.200 fornitori di Heineken Italia ha siglato il Supplier Code, un codice di condotta che traccia le linee guida da seguire in termini di integrità, diritti umani e tutela dell’ambiente.

Heineken da oltre 10 anni promuove anche il consumo responsabile attraverso campagne di advertising e comunicazione specifiche, oltre a promuovere iniziative di supporto con associazioni non governative (negli ultimi 5 anni sono state coinvolte direttamente oltre 163.500 persone con azioni sul territorio). Nel 2014 Heineken Italia investirà il 10% del budget advertising del brand Heineken® nello sviluppo di iniziative e forti campagne di sensibilizzazione sul consumo responsabile.

“Siamo molto orgogliosi di poter comunicare questi importanti risultati – dichiara Alfredo Pratolongo, direttore Comunicazione e Affari istituzionali di Heineken Italia – Siamo da sempre impegnati nel miglioramento del nostro impatto sull’ambiente, ma ora stiamo iniziando a fare la differenza. Essere passati ad un utilizzo estensivo di energia pulita ci permette di dimezzare le emissioni di anidride carbonica derivanti dai nostri processi produttivi”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

aprile 21, 2017

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

Salvatore Ferragamo e Orange Fiber, l’azienda che produce innovativi tessuti eco-sostenibili, lanceranno il 22 aprile la prima collezione moda realizzata con tessuti ottenuti dai sottoprodotti della spremitura delle arance. Una data scelta appositamente per la coincidenza con la Giornata della Terra, che ricorda a tutti la necessità della tutela dell’ambiente e della ricerca di fonti [...]

A Veglie nasce BEA, la Bottega dell’EcoArredo che fa upcycling

aprile 21, 2017

A Veglie nasce BEA, la Bottega dell’EcoArredo che fa upcycling

Il laboratorio urbano di Veglie, in provincia di Lecce, diventa un cantiere aperto per la trasformazione di rifiuti in nuovi oggetti con BEA – Bottega dell’EcoArredo, il laboratorio partecipato di design ecologico. Creatività, upcycling e life-coaching per un progetto promosso da CulturAmbiente onlus insieme a Urban Lab e Laboratorio Linfa nell’ambito dell’avviso pubblico della Regione Puglia [...]

Quattro passi in Fiera a Treviso per parlare di “Futuro al lavoro”

aprile 21, 2017

Quattro passi in Fiera a Treviso per parlare di “Futuro al lavoro”

“Futuro al lavoro”: è questo in duplice accezione, il tema scelto per la XII edizione della Fiera4passi, organizzata dalla Cooperativa Pace e Sviluppo di Treviso (prima organizzazione di commercio equo e solidale in Veneto per attività, fatturato e numero di volontari e terza in Italia) al Parco Sant’Artemio di Treviso – sede della Provincia – [...]

Indagine TripAdvisor: cresce la voglia di ospitalità sostenibile. Lefay Resort primo in Europa

aprile 20, 2017

Indagine TripAdvisor: cresce la voglia di ospitalità sostenibile. Lefay Resort primo in Europa

  I viaggiatori italiani sembrano sempre più attenti all’impatto ambientale delle strutture in cui soggiornano e dei tour e attrazioni che prenotano durante il loro viaggio. È quanto emerge da un’indagine condotta da TripAdvisor, il sito per la pianificazione e prenotazione dei viaggi, su oltre 1.800 viaggiatori italiani in occasione dell’Earth Day del 22 aprile, la [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende