Home » Comunicati Stampa »Eventi » I bandi del Festival Echogreen per le buone pratiche nelle aree lacustri:

I bandi del Festival Echogreen per le buone pratiche nelle aree lacustri

luglio 21, 2015 Comunicati Stampa, Eventi

C’è tempo fino al 10 agosto 2015, per inviare le proposte di partecipazione ai concorsi emanati a livello nazionale dalla Fondazione Fabbroni relativamente al Festival Echogreen. L’evento si svolgerà a Castiglione del Lago dal 18 al 20 settembre 2015.

Si tratta del “Best Practice for Lakes Award” e del “Green Future Award“: importanti opportunità per tutti coloro che hanno una buona idea per migliorare il mondo.

Il primo Best Practice For Lakes Award è un’iniziativa promossa dalla Fondazione Fabbroni e dall’Università per Stranieri di PerugiaCattedra Unesco in Water Resources Management and Culture e prevede due sezioni la Call for Ideas -, dedicata ai giovani under 35 che hanno delle idee che possano essere adattati ai territori lacustri; e la Call for Governance dedicata alle organizzazioni ai Comuni italiani, alle Provincie, alle Regioni (o altri enti locali), alle Associazioni, alle Fondazioni e Scuole dei territori lacustri.

Il bando interessa i seguenti settori: bioedilizia, energia, mobilità sostenibile, arredo urbano, energia pulita, innovazioni tecnologiche e permacultura. La giuria selezionerà 10 progetti vincitori per la categoria “Ideas” e 5 progetti per la categoria “Governance“.

La premiazione si svolgerà durante il convegno di apertura di Echogreen, la mattina di venerdì 18 settembre 2015. Ai vincitori del premio sarà data la possibilità di un intervento in cui spiegare l’idea o il progetto presentato e di ricevere poi il riconoscimento della Fondazione Fabbroni.

«La collaborazione con la Fondazione Fabbroni è nata lo scorso anno in occasione Conferenza Mondiale dei Laghi che si è tenuta a Perugia». ha ricordato Chiara Biscarini, docente della cattedra Unesco dell’Università per Stranieri di Perugia. «E’ una conferenza internazionale che si tiene ogni 3 anni e nel 2014 è stato scelto proprio il capoluogo umbro come sede di svolgimento. In quell’occasione tra vari progetti che erano stati presentati,  la Fondazione Fabbroni si è autorevolmente collocata tra i vincitori, con il Best Practice For lakes Award, ricevendo il riconoscimento dell’Unesco per il Festival Echogreen. Abbiamo pertanto deciso di proseguire con questo concorso”, ha concluso Biscarini.

Il Green Future Award, invece, è riservato alle imprese che credono nel rispetto ambientale come valore culturale e responsabilità sociale. Il concorso è promosso  dalla  Fondazione  Fabbroni  in  collaborazione  con  l’associazione Confagricoltura Umbria. Il  Premio nasce  con  l’obiettivo  di  dare  un  riconoscimento  alle  aziende,  che  abbiano  fatto  del  rispetto ambientale una loro responsabilità sociale d’impresa e che siano state capaci di impegnarsi a fondo dando un contributo innovativo a processi, sistemi, partenariati, tecnologie e prodotti.

Possono partecipare al concorso Green Future Award le start up, i giovani imprenditori e le imprese in generale,  regolarmente  iscritte  alle  Camera  di  Commercio  d’Italia (microimprese,  piccole,  medie  e  grandi imprese).  Le  aziende  devono  rientrare  nei  settori  della moda,  alimentazione,  salute,  servizi,  turismo, agricoltura, edilizia e green economy.  Dovranno presentare la loro candidatura evidenziando metodi, scelte, investimenti finalizzati al proprio impegno nel rispetto ambientale. La  cerimonia  di  premiazione  del  concorso  Green  Future  Award  si  terrà  a  conclusione  del  Forum della Green EconomyIncontro al futuro” previsto per il 18 settembre 2015 ore 15.30.

«L’agricoltura – spiega una nota di Marco Caprai, presidiante di Confagricoltura Umbria- da sempre è un’attività con una forte connotazione ambientale. La nuova PAC (politica agricola comune) e i recenti orientamenti della Comunità Europea, in materia di ambiente, hanno ulteriormente rafforzato questo legame. Determinanti – afferma Caprai – sono le pratiche a basso impatto ambientale e la sostenibilità dei due capisaldi, anche per indirizzare gli aiuti al settore».  In questo contesto, Confagricoltura Umbria ha, da tempo, avviato un percorso volto a promuovere l’innovazione in agricoltura come volano in grado di promuovere e mantenere la competitività delle imprese. «Stiamo puntando allo sviluppo di “best practice” e nuove tecnologie – dice Caprai – per ridurre l’impronta ambientale delle produzioni agricole. Le ricadute di questo nuovo approccio possono essere importanti. L’uso razionale degli input chimici e delle risorse naturali incide fortemente sulla salubrità dei prodotti, la qualità dell’ambiente e, non da ultimo, sui costi di produzione. Ben vengano, quindi, iniziative volte a promuovere esperienze produttive virtuose da un punto di vista ambientale che accelerino il trasferimento di conoscenze tra operatori economici ».

In entrambi concorsi, i soggetti interessati dovranno presentare la propria candidatura, compilando la scheda di progetto e realizzando un poster in formato elettronico. Scheda e poster dovranno pervenire al seguente indirizzo di posta elettronica call@echogreen.eu entro e non oltre il 10 agosto 2015. Tutto il materiale si potrà scaricare all’interno della sezione “Come partecipare“.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

marzo 15, 2019

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

Come sarà la viticoltura in Trentino nel 2099? A causa dei cambiamenti climatici tra 80 anni si vendemmierà con un anticipo fino alle 4 settimane. A calcolarlo è uno studio interdisciplinare condotto da Fondazione Edmund Mach e Centro C3A con l’Università di Trento e Fondazione Bruno Kessler. Lo studio indaga l’impatto dei cambiamenti climatici sulle fasi [...]

L’appello di Dell: la sostenibilità come criterio di base per gli acquisti IT delle pubbliche amministrazioni

marzo 8, 2019

L’appello di Dell: la sostenibilità come criterio di base per gli acquisti IT delle pubbliche amministrazioni

Dell Technologies, tra i maggiori produttori mondiali di soluzioni tecnologiche, ha lanciato nei giorni scorsi un appello ai Governi europei e all’intero settore IT per stimolare un maggiore impegno congiunto verso la sostenibilità, con particolare attenzione all’ambito del public procurement dei servizi IT. Si calcola infatti che, nell’Unione Europea, la spesa pubblica si aggiri intorno a [...]

La plastica invade anche il “Regno di Nettuno”. Un convegno a Ischia per lanciare l’allarme

marzo 7, 2019

La plastica invade anche il “Regno di Nettuno”. Un convegno a Ischia per lanciare l’allarme

“L’Italia produce ogni anno oltre 4.720 miliardi di bottiglie di acqua minerale in PET e ne rilascia oltre 132.000 tonnellate nelle acque costiere, che in termini di CO2 prodotta corrispondono a 472.000 tonnellate emesse per la loro produzione e 925.000 tonnellate emesse per il loro trasporto, per un totale di 1.397.000 tonnellate di CO2 emesse!”. [...]

NOI Techpark, il polo d’innovazione di Bolzano che nasce sul vecchio stabilimento metallurgico

marzo 1, 2019

NOI Techpark, il polo d’innovazione di Bolzano che nasce sul vecchio stabilimento metallurgico

Da area industriale a enorme quartiere dell’innovazione: NOI Techpark è il nuovo polo culturale e tecnologico di Bolzano nato per ospitare aziende, start up, centri di ricerca e università.  Nature Of Innovation: è questo il significato dell’acronimo NOI Techpark. Un’opera di rigenerazione urbana che già nel nome rivela la sua natura inclusiva, destinata a trasformare [...]

Il “sustainable thinking” della moda al Museo Salvatore Ferragamo

marzo 1, 2019

Il “sustainable thinking” della moda al Museo Salvatore Ferragamo

Il prossimo 12 aprile 2019 a Firenze, il Museo Salvatore Ferragamo inaugura “Sustainable Thinking“, un percorso narrativo che si snoda tra le pionieristiche intuizioni del fondatore Salvatore Ferragamo nella ricerca sui materiali naturali, di riciclo e innovativi, e le più recenti sperimentazioni in ambito “ecofashion”. Il progetto espositivo, ideato da Stefania Ricci, Direttore del Museo [...]

Ponte Morandi: rischio amianto nell’abbattimento. Esposto alla Procura di Genova

febbraio 21, 2019

Ponte Morandi: rischio amianto nell’abbattimento. Esposto alla Procura di Genova

Il Comitato ‘Liberi Cittadini di Certosa’ sostenuto dall’ONA (Osservatorio Nazionale Amianto) e assistito e difeso dal suo Presidente, Avv. Ezio Bonanni, ha presentato ieri mattina alla Procura della Repubblica di Genova un dettagliato esposto che fa riferimento al potenziale rischio amianto e presenza di polveri nocive in relazione al tragico crollo del ponte del 14 agosto 2018 che, oltre [...]

Zeolite cubana: un sistema naturale per proteggere i cereali immagazzinati

febbraio 20, 2019

Zeolite cubana: un sistema naturale per proteggere i cereali immagazzinati

Le infestazioni in magazzino sono uno dei problemi che più colpisce la filiera agroalimentare italiana. Dal campo alla tavola, il danno provocato durante lo stoccaggio rischia di compromettere intere produzioni. Per risolvere questa problematica l’azienda di San Marino Bioagrotech srl, specializzata nella produzione e commercializzazione di fertilizzanti e trattamenti organici per l’agricoltura biologica, ha introdotto sul [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende