Home » Comunicati Stampa »Eventi » I bandi del Festival Echogreen per le buone pratiche nelle aree lacustri:

I bandi del Festival Echogreen per le buone pratiche nelle aree lacustri

luglio 21, 2015 Comunicati Stampa, Eventi

C’è tempo fino al 10 agosto 2015, per inviare le proposte di partecipazione ai concorsi emanati a livello nazionale dalla Fondazione Fabbroni relativamente al Festival Echogreen. L’evento si svolgerà a Castiglione del Lago dal 18 al 20 settembre 2015.

Si tratta del “Best Practice for Lakes Award” e del “Green Future Award“: importanti opportunità per tutti coloro che hanno una buona idea per migliorare il mondo.

Il primo Best Practice For Lakes Award è un’iniziativa promossa dalla Fondazione Fabbroni e dall’Università per Stranieri di PerugiaCattedra Unesco in Water Resources Management and Culture e prevede due sezioni la Call for Ideas -, dedicata ai giovani under 35 che hanno delle idee che possano essere adattati ai territori lacustri; e la Call for Governance dedicata alle organizzazioni ai Comuni italiani, alle Provincie, alle Regioni (o altri enti locali), alle Associazioni, alle Fondazioni e Scuole dei territori lacustri.

Il bando interessa i seguenti settori: bioedilizia, energia, mobilità sostenibile, arredo urbano, energia pulita, innovazioni tecnologiche e permacultura. La giuria selezionerà 10 progetti vincitori per la categoria “Ideas” e 5 progetti per la categoria “Governance“.

La premiazione si svolgerà durante il convegno di apertura di Echogreen, la mattina di venerdì 18 settembre 2015. Ai vincitori del premio sarà data la possibilità di un intervento in cui spiegare l’idea o il progetto presentato e di ricevere poi il riconoscimento della Fondazione Fabbroni.

«La collaborazione con la Fondazione Fabbroni è nata lo scorso anno in occasione Conferenza Mondiale dei Laghi che si è tenuta a Perugia». ha ricordato Chiara Biscarini, docente della cattedra Unesco dell’Università per Stranieri di Perugia. «E’ una conferenza internazionale che si tiene ogni 3 anni e nel 2014 è stato scelto proprio il capoluogo umbro come sede di svolgimento. In quell’occasione tra vari progetti che erano stati presentati,  la Fondazione Fabbroni si è autorevolmente collocata tra i vincitori, con il Best Practice For lakes Award, ricevendo il riconoscimento dell’Unesco per il Festival Echogreen. Abbiamo pertanto deciso di proseguire con questo concorso”, ha concluso Biscarini.

Il Green Future Award, invece, è riservato alle imprese che credono nel rispetto ambientale come valore culturale e responsabilità sociale. Il concorso è promosso  dalla  Fondazione  Fabbroni  in  collaborazione  con  l’associazione Confagricoltura Umbria. Il  Premio nasce  con  l’obiettivo  di  dare  un  riconoscimento  alle  aziende,  che  abbiano  fatto  del  rispetto ambientale una loro responsabilità sociale d’impresa e che siano state capaci di impegnarsi a fondo dando un contributo innovativo a processi, sistemi, partenariati, tecnologie e prodotti.

Possono partecipare al concorso Green Future Award le start up, i giovani imprenditori e le imprese in generale,  regolarmente  iscritte  alle  Camera  di  Commercio  d’Italia (microimprese,  piccole,  medie  e  grandi imprese).  Le  aziende  devono  rientrare  nei  settori  della moda,  alimentazione,  salute,  servizi,  turismo, agricoltura, edilizia e green economy.  Dovranno presentare la loro candidatura evidenziando metodi, scelte, investimenti finalizzati al proprio impegno nel rispetto ambientale. La  cerimonia  di  premiazione  del  concorso  Green  Future  Award  si  terrà  a  conclusione  del  Forum della Green EconomyIncontro al futuro” previsto per il 18 settembre 2015 ore 15.30.

«L’agricoltura – spiega una nota di Marco Caprai, presidiante di Confagricoltura Umbria- da sempre è un’attività con una forte connotazione ambientale. La nuova PAC (politica agricola comune) e i recenti orientamenti della Comunità Europea, in materia di ambiente, hanno ulteriormente rafforzato questo legame. Determinanti – afferma Caprai – sono le pratiche a basso impatto ambientale e la sostenibilità dei due capisaldi, anche per indirizzare gli aiuti al settore».  In questo contesto, Confagricoltura Umbria ha, da tempo, avviato un percorso volto a promuovere l’innovazione in agricoltura come volano in grado di promuovere e mantenere la competitività delle imprese. «Stiamo puntando allo sviluppo di “best practice” e nuove tecnologie – dice Caprai – per ridurre l’impronta ambientale delle produzioni agricole. Le ricadute di questo nuovo approccio possono essere importanti. L’uso razionale degli input chimici e delle risorse naturali incide fortemente sulla salubrità dei prodotti, la qualità dell’ambiente e, non da ultimo, sui costi di produzione. Ben vengano, quindi, iniziative volte a promuovere esperienze produttive virtuose da un punto di vista ambientale che accelerino il trasferimento di conoscenze tra operatori economici ».

In entrambi concorsi, i soggetti interessati dovranno presentare la propria candidatura, compilando la scheda di progetto e realizzando un poster in formato elettronico. Scheda e poster dovranno pervenire al seguente indirizzo di posta elettronica call@echogreen.eu entro e non oltre il 10 agosto 2015. Tutto il materiale si potrà scaricare all’interno della sezione “Come partecipare“.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

luglio 26, 2017

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

E’ una delle tendenze di questa estate, ma è in crescita da diversi mesi a giudicare dai dati Google e social: gli italiani amano sempre di più utilizzare prodotti “per il benessere sessuale della coppia”. Solo nelle ultime settimane le ricerche sul web per i sex toys hanno registrato un aumento del 300%. Tendenza che riguarda [...]

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

luglio 25, 2017

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

Cocoon, incubatrice biodegradabile brevettata dall’azienda olandese Land Life Company, potrebbe aiutare a riforestare i territori italiani colpiti da siccità e incendi rivitalizzando ecosistemi degradati e comunità, come sta già succedendo in 24 Paesi nel mondo. Sono infatti due miliardi gli ettari di terreno degradati nel mondo, un’area più grande di quella dell’intero Sudamerica. Tanto che [...]

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

luglio 25, 2017

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

Reti wireless, fibra ottica e tecnologie di visione digitale in campo per prevenire e contrastare gli incendi estivi che stanno causando ingenti danni in molte regioni italiane. E’ la Regione Emilia Romagna, con il supporto della Protezione Civile, a lanciare  un progetto pilota che interessa due siti dell’Appennino tra Modena e Ferrara. Qui sono state installate stazioni di monitoraggio composte da [...]

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

luglio 25, 2017

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

“È necessario uscire dalla logica dell’emergenza per la mancanza di risorse idriche poiché l’intervento emergenziale, in una fase di grave siccità come quella che stiamo attraversando, rischia di portare al nulla”. Lo afferma Arcangelo Francesco Violo, segretario nazionale e coordinatore della Commissione Risorse idriche del Consiglio Nazionale dei Geologi. Il binomio caldo-siccità, in questa torrida estate [...]

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

luglio 24, 2017

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

Un’autovettura a energia solare? E’ già in circolazione sulle nostre strade, si tratta della Toyota Prius PHV, lanciata sul mercato a febbraio 2017, è dotata dei “Moduli Fotovoltaici HIT per Automobile” di produzione Panasonic. Il modello è definito un plug-in hybrid (PHV) perché rappresenta l’evoluzione dal sistema hybrid verso un veicolo sempre più elettrico. La [...]

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

luglio 24, 2017

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

Seconda vittoria legale dell’Abruzzo in pochi giorni: la Corte Costituzionale, con sentenza 198/2017, ha annullato il decreto “Trivelle” del 2015 in quanto emanato senza preventiva intesa con le Regioni: “Non spettava allo Stato e per esso al Ministro dello Sviluppo Economico – scrive la Consulta – adottare il decreto del 25 marzo 2015 senza adeguato coinvolgimento [...]

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

luglio 21, 2017

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

Mitsubishi Electric Hydronics & IT Cooling Systems, tramite il suo brand Climaveneta ha recentemente fornito due pompe di calore al District Heating di Fortum a Espoo, in Finlandia. Fortum, società energetica finlandese, aveva infatti la necessità di recuperare il calore espulso da un data center di Ericsson – multinazionale di servizi di telecomunicazione – per fornirlo alla rete [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende