Home » Comunicati Stampa » I vincitori del concorso fotografico internazionale “Fotografare il Parco”:

I vincitori del concorso fotografico internazionale “Fotografare il Parco”

marzo 16, 2012 Comunicati Stampa

Sono stati proclamati i vincitori del concorso fotografico internazionale “Fotografare il Parco”, giunto alla settima edizione ed ideato dal Parco Nazionale dello Stelvio insieme a Swarovski Optik, con la partecipazione dei Parchi Nazionali del Gran Paradiso, dell’Abruzzo, Lazio e Molise e, per la prima volta, del Parco Nazionale francese della Vanoise.

Il concorso, patrocinato da Alparc (Rete Alpina delle Aree Protette) e dal Museo delle Scienze di Trento, ha riscosso grande successo, con oltre 2.500 foto partecipanti nelle categorie previste.

La giuria, composta da rappresentanti delle quattro aree protette, professionisti del settore e fotografi naturalisti, ha valutato le opere pervenute ed assegnato i premi messi a disposizione da Swarovski Optik, specializzato nella produzione di strumenti di alta qualità per osservare e fotografare la natura, da Nikon, produttore di vertice nel campo della attrezzature fotografiche, dall’Associazione Mountain Photo Festival, destinata a fare incontrare tutti gli appassionati di montagna e di fotografia e da Edinat, editore di “Natura”, la rivista specializzata in tema di natura ed ambiente e media partner della manifestazione.

Il primo premio assoluto è stato assegnato alla fotografia “Ermellino nel bianco” del modenese Marco Angeli. L’immagine di un ermellino in livrea invernale in movimento sul manto nevoso ha saputo unire il dinamismo dell’azione del soggetto alle morbide geometrie della neve.

Il secondo premio è andato a “Il Gran Paradiso dal Gran Collet” di Claudio Borgio, di Busto Arsizio. La scelta del bianco e nero di questa foto di paesaggio valorizza il soggetto grazie alla sapiente gestione delle tonalità e a un’inquadratura in grado di sfruttare appieno la profondità dei diversi piani prospettici.

Terzo classificato Matteo Riccardo Di Nicola, di Milano, con “Nera tra verde e rocce. Vipera aspis“, primissimo piano di una vipera in forma nera colta nell’istante in cui “annusa l’aria” con uno scatto giocato sulla postura del soggetto e sulla decisa divisione degli spazi dell’inquadratura.

Nella categoria “I paesaggi, le foreste e gli alberi del Parco” è risultato vincitore Daniele Passoni, di Carugate, con “La “piuma” degli alpini”, immagine in bianco e nero in cui diventa protagonista la particolare nube che impennacchia le montagne della Valsavarenche. Sono inoltre stati premiati Paolo Ciarlariello (Campobasso), Paolo Ugo (Mestre), Vincenzo Di Michele (Varese) e il francese Yves Alain Enndewell per i migliori paesaggi, rispettivamente, del Parco d’Abruzzo Lazio e Molise, del Gran Paradiso, dello Stelvio e della Vanoise.

Tra le fotografie della categoria “Fauna selvatica del Parco” sono state premiate opere nelle quali i soggetti vengono valorizzati dall’inserimento nel loro ambiente naturale. “Cerf neige – Cervo nelle neve” del francese Yves Jacquemoud ha vinto il primo premio grazie alla posa maestosa di un cervo maschio incorniciato da alberi innevati. Secondo e terzo classificato sono risultati Johannes Wassermann, di Bressanone, con la fotografia “Schneehase – Lepre bianca” e il romano Mauro Toccaceli con “Cervo maschio in autunno”.

Nella “Macro del Parco” è risultata vincitrice “Trasparenze al tramonto” di Giuseppe Bonali di Robecco sull’Oglio, scatto in cui la geometria della composizione, i colori contrastati e la perfetta sfocatura dello sfondo hanno dato luogo a un’immagine di forte impatto. Col secondo posto, viene premiato anche in questa categoria Johannes Wassermann, grazie alla foto “Pilze – Funghi”, mentre il terzo premio va al “Marasso” di Georg Kantioler, altoatesino di Velturno, già premiato nella passata edizione del concorso.

Lo svizzero Mario Prinz  si è aggiudicato il premio unico della categoria “Digiscoping nel Parco” con l’immagine “Gämsbock – Camoscio”, ritratto, con la particolare tecnica che impiega cannocchiale e macchina fotografica, in una classica composizione diagonale e colto nel momento della muta.

Per la “Miglior foto di alberi, boschi o foreste”, categoria dedicata all’Anno Internazionale delle Foreste appena conclusosi, è stata premiata “Impressioni” del lecchese Giacomo Albo, che raffigura il delicato contrasto tra betulle e abeti dopo una nevicata precoce.

Il “Gran Premio della Giuria” è stato assegnato al “Gallo cedrone” del trentino Walther Bentivoglio, per aver saputo cogliere l’espressione di forza dell’esibizione dello splendido galliforme.

A dimostrazione dell’elevato livello qualitativo delle immagini partecipanti al concorso, la giuria ha ritenuto meritevoli di segnalazione altre dieci immagini. La premiazione delle foto vincitrici e segnalate si terrà il prossimo 16 giugno a Ceresole Reale in occasione dei festeggiamenti per il novantennale del Parco Nazionale Gran Paradiso.

Tutte le fotografie premiate e le opere segnalate sono pubblicate sul sito ufficiale del concorso fotografareilparco.it.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

maggio 28, 2017

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

La Biennale dello Sviluppo Durevole della riserva MAB UNESCO CollinaPo, organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale CioChevale, torna a Mombello di Torino domenica 28 maggio 2017 con il patrocinio del Comune. Una Biennale (alla sua seconda edizione) sulle buone pratiche per lo sviluppo durevole del territorio con tante realtà locali, ma non solo, che si incontreranno in [...]

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende