Home » Comunicati Stampa »Eventi » Il festival Echogreen sceglie il crowdfunding per l’edizione 2014:

Il festival Echogreen sceglie il crowdfunding per l’edizione 2014

luglio 11, 2014 Comunicati Stampa, Eventi

Echogreen è un festival portavoce di una nuova visione per l’ambiente e il territorio. Ogni anno all’evento, che si terrà dal 19 al 21 settembre sul lago Trasimeno, si danno appuntamento imprese, enti pubblici, esperti, giovani ricercatori e creativi per parlare del futuro e delle soluzioni ecosostenibili e innovative che lo renderanno migliore. “Abbiamo un obiettivo concreto – dice l’ideatrice del festival Eleonora Fabbroni – desideriamo utilizzare le chiavi della sostenibilità e dell’energia green per ripensare lo sviluppo di un territorio, il lago Trasimeno, patrimonio naturale e culturale. #iosonofuturo è lo slogan che accompagna questo viaggio nella convinzione che tutti nel nostro piccolo possiamo incidere sulla cultura futura del territorio e darle una forma migliore”.

Con questo intento l’edizione 2014 del festival abbraccia la formula del crowdfunding, forma di finanziamento partecipata perfettamente in linea con lo spirito dell’iniziativa. “Il crowdfunding ci è sembrato un mezzo perfetto per veicolare il messaggio di Echogreen, un canale efficace per aggregare intorno al valore del territorio e al suo cambiamento le scelte responsabili dei singoli. E’ importante far comprendere alle persone che ogni trasformazione necessità del supporto di ciascuno di noi e soprattutto quando si parla di ambiente tutti dobbiamo sentirci parte in causa”.

L’obiettivo del progetto è quello di ripensare il territorio del lago Trasimeno in un’ottica ecosostenibile, valorizzando i siti culturali, storici e artistici, le tradizioni e i saperi di questi luoghi, dando così vita al primo progetto di comunicazione integrata per lo sviluppo dell’area; un’idea per l’Umbria e l’Italia nel mondo. Il festival, considerando che il progetto echogreen abbraccia tutto il territorio del Trasimeno con i suoi 8 comuni, viene organizzato, quale momento più importante delle varie attività di diffusione e sensibilizzazione alle tematiche ambientali, a partire da questa edizione, in ciascun comune del Trasimeno, uno per ogni anno. Il festival per questa seconda edizione si svolgerà interamente a Magione con un programma ricco di iniziative non solo convegnistiche ma anche pratiche e giocose.

In un tempo in cui la cultura per affermarsi ha bisogno più che mai del sostegno di tutti il crowdfunding è stato individuato come la formula per la Fondazione, che in quanto ente no-profit, svolge la sua attività e realizza i suoi progetti attraverso contributi pubblici e donazioni spontanee di persone e organizzazioni. “Il nostro obiettivo- conclude la fondatrice, presidente della fondazione Fabbroni – è regalare attraverso la campagna di crowdfunding una grande edizione del Festival sempre gratuita, aperta e libera. Un luogo di incontro e confronto per tutti coloro che pensano un futuro a tinte green e sanno innovare e innovarsi in questa direzione”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

maggio 28, 2017

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

La Biennale dello Sviluppo Durevole della riserva MAB UNESCO CollinaPo, organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale CioChevale, torna a Mombello di Torino domenica 28 maggio 2017 con il patrocinio del Comune. Una Biennale (alla sua seconda edizione) sulle buone pratiche per lo sviluppo durevole del territorio con tante realtà locali, ma non solo, che si incontreranno in [...]

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende