Home » Comunicati Stampa »Eventi » Il futuro delle città Europee a Reggio Emilia:

Il futuro delle città Europee a Reggio Emilia

novembre 3, 2011 Comunicati Stampa, Eventi

Un modello di mobilità urbana che possa conciliare le esigenze di trasporto con il rispetto dell’ambiente e degli standard di qualità dell’aria: una sintesi che tutte le città vorrebbero realizzare ma su cui già qualcuno ha fondato un nuovo modello di sviluppo.  Mercoledì  16 novembre si daranno appuntamento in Italia, a Reggio Emilia, le città europee di piccole-medie dimensioni che stanno investendo per rendere più efficaci le politiche della mobilità. Quattro le parole chiave del convegno: mobilità, sostenibilità, innovazione e smart cities.

Diversi gli ospiti di rilievo internazionale che interverranno nel corso della giornata, tra i quali: Carlo Ratti direttore del laboratorio del MIT di Boston SenseAble Cities, che affronterà il tema del futuro delle città in chiave di innovazione e sostenibilità, Karl-Heinz Posch fondatore e coordinatore dell’Epomm, la piattaforma europea per il mobility management, Jean-Marc Venineaux rappresentante della DG Regio della Commissione Europea che affronterà il tema del futuro delle politiche regionali dell’Unione.

L’evento è organizzato all’interno del progetto europeo “MMOVE – gestione della mobilità in Europa: cambiare le forme di mobilità” e sarà l’evento principale all’interno di una cornice di tre giorni di appuntamenti e eventi dedicati al tema dei trasporti, dell’innovazione, della sostenibilità e qualità della vita. Martedì 15 novembre si riunirà il task team sulla mobilità del network Eurotowns, che è composto da 21 città di medie dimensioni di 10 paesi europei. Giovedì 17 novembre si terrà un  workshop della rete Civinet Italia (nell’ambito dell’iniziativa Civitas) sul tema della ciclabilità. Tre giorni di confronto su una delle principali sfide che le città europee dovranno vincere nel futuro, con il coinvolgimento di amministratori locali di tutti i paesi europei, tecnici, esperti e rappresentanti della società civile.

Reggio Emilia, è stata riconosciuta come una delle città europee di piccole-medie dimensioni, in grado di organizzare e promuovere politiche per una mobilità sostenibile.  Il Comune di Reggio Emilia negli ultimi anni ha infatti ottenuto importanti riconoscimenti per le politiche di sostenibilità: Premio Bicity, Premio “Ecosistema bambino”, “Best practice award” come 1^ città europea per i veicoli elettrici, “Global electric award” per la promozione della mobilità elettrica nei servizi pubblici.

Questo ruolo di città di piccole-medie dimensioni impegnata nella promozione di politiche di mobilità sostenibile innovativa ha permesso a Reggio Emilia di essere  capofila del progetto “MMOVE”, progetto europeo co-finanziato dal programma Interreg Ivc, che ha visto 11 città di 8 paesi europei impegnate per 3 anni nello studio di buone pratiche di mobilità e nel trasferimento di azioni efficienti da una città all’altra, migliorando così la qualità della vita delle città europee coinvolte.

Il budget di progetto, pari a 1,9 milioni di euro, oltre a Reggio Emilia, vede coinvolti alcuni Comuni della Regione Marche (Italia), Ulm (Germania), Girona (Spagna), Varberg (Svezia), Mölndal (Svezia), Kavala (Grecia), Volos (Grecia), Brighton & Hove (Regno Unito), , Razlog (Bulgaria) e Brasov (Romania).

Nel corso dei tre anni sono state 39 le buone pratiche di mobilità sostenibile presentate all’interno del progetto, sono stati individuate le migliori politiche di mobilità (bus, treni, bici, trasporto collettivo – transfert casa-scuola-lavoro) e realizzati studi di fattibilità per lo scambio delle buone prassi tra le città europee. Il lavoro che i mobility manager delle città hanno realizzato in questi tre anni sarà riassunto in una serie di raccomandazioni di policy e in un toolbox che sarà messo online, a breve, sul sito di progetto per permettere alle altre città europee di trasferire le buone pratiche nelle proprie comunità locali.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende