Home » Comunicati Stampa » Il GSE presenta il suo primo bilancio sociale:

Il GSE presenta il suo primo bilancio sociale

settembre 29, 2011 Comunicati Stampa

Il GSE, la società pubblica che opera nell’erogazione degli incentivi per le energie rinnovabili, ha pubblicato la prima edizione del Bilancio Sociale, per valorizzare la relazione di fiducia e trasparenza con i propri interlocutori.

“Il Bilancio Sociale – ha dichiarato l’amministratore delegato Nando Pasquali -  oltre a essere un rendiconto sugli effetti positivi delle attività socio-economiche e territoriali del 2010, pone l’accento sull’impegno che ha caratterizzato il percorso di sviluppo sostenibile della Società, attraverso progetti concreti e condivisi volti a diffondere il rispetto dell’ambiente e modelli di vita ecocompatibili”.  

In quest’ottica il GSE ha orientato i propri acquisti verso servizi a ridotto impatto ambientale (Acquisti verdi), all’impiego di materiali “eco-compatibili”, all’adesione a progetti di sostenibilità. A questo ruolo si accompagna anche la responsabilità che l’Azienda si assume per garantire al proprio capitale umano la realizzazione di adeguati percorsi professionali e di vita. L’attenzione del GSE verso queste tematiche si è concretizzata mediante politiche di riconoscimento del merito senza discriminazione, di favorimento della conciliazione tra impegni lavorativi e vita personale (orari individuali e flessibili), di tutela della salute e della sicurezza. 

Il lancio del primo Bilancio Sociale è, inoltre, l’occasione per presentare il progetto al servizio della collettività ‘Garantiamo energie per il sociale’,  la campagna che il GSE ha avviato con l’obiettivo di coniugare  la sua missione con i temi dell’etica e della  corporate social responsibility, nella consapevolezza che l’attenzione verso le esigenze sociali e ambientali e alle emergenze della più vasta comunità globale rappresentino un indispensabile elemento per creare valore.

Il progetto è nato quindi allo scopo di contribuire al benessere collettivo valorizzando le potenzialità del gruppo GSE a sostegno del disagio sociale. L’iniziativa ha in programma di favorire l’installazione di impianti per la produzione di energia rinnovabile da fonte solare presso strutture appartenenti a organizzazioni che operano nel sociale (ospedali, comunità terapeutiche, comunità di  aggregazione giovanile e della terza età, associazioni di volontariato) rendendole autosufficienti dal punto di vista energetico. Il Presidente del Gruppo GSE, Emilio Cremona, ha dichiarato: “Offrire a tali strutture e organizzazioni oltre che un duplice contributo economico – il risparmio della bolletta energetica e il pagamento dell’energia prodotta in misura eccedente ai propri bisogni - rappresenta l’opportunità di cimentarsi in una nuova modalità di offrire ENERGIA PULITA per l’intera collettività”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Fotovoltaico: Italia Solare propone al GSE la “risoluzione anticipata degli incentivi”. Liquidità ai proprietari

settembre 29, 2016

Fotovoltaico: Italia Solare propone al GSE la “risoluzione anticipata degli incentivi”. Liquidità ai proprietari

L’Associazione Italia Solare di Monza vuole proporre al GSE un modello di risoluzione anticipata degli incentivi per impianti fino a 3 kWp, quindi residenziali, così che i proprietari degli impianti possano avere immediata liquidità. In Sicilia, ad esempio, ci sono oggi circa 11.000 impianti fotovoltaici incentivati con i vari “Conto Energia” (dal 1° al 5°) [...]

“Energy citizens”: secondo Greenpeace potrebbero produrre metà del fabbisogno energetico europeo

settembre 27, 2016

“Energy citizens”: secondo Greenpeace potrebbero produrre metà del fabbisogno energetico europeo

La metà della popolazione dell’Unione Europea, circa 264 milioni di persone, potrebbe produrre la propria elettricità autonomamente e da fonti rinnovabili entro il 2050, soddisfacendo così il 45% della domanda comunitaria di energia. È quanto dimostra il report scientifico “The Potential for Energy Citizens in the European Union”, redatto dall’istituto di ricerca ambientale CE Delft [...]

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

settembre 23, 2016

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

«Le malvagità degli uomini vivono nel bronzo, le loro virtù le scriviamo sulle acque», diceva William Shakespeare. Ed è sulle orme delle virtù che si snoda «Le Vie dell’Acqua», il progetto patrocinato dal Comune di Bergamo e sostenuto e finanziato da UniAcque che celebra così i suoi primi 10 anni di attività, per far riscoprire [...]

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

settembre 20, 2016

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

La ricarica artificiale degli acquiferi come soluzione per conservare l’acqua nei paesi aridi e a rischio desertificazione, rendendola così disponibile per l’agricoltura e gli altri settori. E’questa la tecnica sviluppata grazie a Wadis-Mar (Water harvesting and Agricultural techniques in Dry lands: an Integrated and Sustainable model in MAghreb Regions), un progetto che negli ultimi quattro [...]

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

settembre 20, 2016

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

Al Liceo Scientifico Keplero di Roma il verde pensile ha trasformato il lastrico solare in un’aula di sperimentazione dove i ragazzi coltivano piante e ortaggi. Ma non solo: lezioni di microbiologia, sperimentazioni agronomiche ma anche approfondimenti pratici su idraulica e capacità termica dei tetti verdi. Il tutto, in quest’aula davvero speciale, un grande giardino pensile [...]

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

settembre 19, 2016

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

Il Consiglio dei Ministri ha approvato nei giorni scorsi, in esame preliminare, il decreto legislativo di attuazione della direttiva 2014/94/UE, del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2014, sulla realizzazione di un’infrastruttura per i combustibili alternativi. La finalità della direttiva è di ridurre la dipendenza dal petrolio e attenuare l’impatto ambientale nel settore [...]

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

settembre 16, 2016

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

MACFRUT 2016 si chiude con un accordo per la prossima edizione di maggio 2017: l’ente di certificazione CCPB sarà partner per i contenuti di MACFRUT Bio, area dedicata all’ortofrutta biologica.  “Il  biologico  cresce  enormemente”  commenta  Fabrizio  Piva amministratore  delegato CCPB “solo nei primi sei mesi del 2016 ci sono 12.000 nuove aziende bio, +20% rispetto al 2015. Perché [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende