Home » Comunicati Stampa » Il lato “eco” del Salone del Libro di Torino:

Il lato “eco” del Salone del Libro di Torino

maggio 12, 2010 Comunicati Stampa

Courtesy of Salone del LibroNon solo nuove proposte editoriali, ma anche tecniche. Per l’area Incubatore all’interno del Salone Internazionale del Librodi Torino (13-17 maggio) dedicata alle case editrici presenti sul mercato da meno di 24 mesi e non legate a grandi gruppi, Lingotto Fiere ha deciso di utilizzare per la prima volta un nuovo tipo di allestimento realmente e totalmente ecosostenibile.

Questo grazie all’impegno di ricerca che il gruppo GL events sta portando avanti da alcuni anni nel settore degli allestimenti ecosostenibili, anche in collaborazione con aziende esterne. Nella sezione Incubatore (Pad. 1) per gli stand saranno così impiegati pannelli in cartone e, per i banconi, top in Tetrapan, un prodotto realizzato da contenitori in tetrapak triturati. Si prevede inoltre di usare moquette riciclabile che, concluso il Salone, verrà tritata e riutilizzata.

Nel dettaglio, per le pareti di tamponamento e divisorie degli stand saranno montati pannelli in cartone alveolare dell’azienda El Karton distribuiti da GL events SA (Francia), in colori naturali verde oliva e beige. Il cartone, in cui sono realizzati anche i basamenti dei banconi, è frutto di un procedimento di riciclo ed è a sua volta riciclabile (fino a un massimo di 6/7 volte). I prodotti utilizzati per il trattamento ignifugo, inoltre, non influiscono sul ciclo di riuso. I pannelli in cartone, che tra l’altro presentano caratteristiche di fono-assorbenza maggiore rispetto a quelli utilizzati tradizionalmente, sono ottimali per l’allestimento di stand e si prestano anche per la realizzazione, ad esempio, di complementi d’arredo o scenografie televisive e museali.

Il top dei banconi è costituito da un pannello di 15mm di spessore in Tetrapan, prodotto interamente da contenitori in tetrapak (cartoni per alimenti) riciclati post-consumo, triturati e compattati. L’azienda che lo produce e distribuisce è la Evostone (Brescia). Grazie al particolare processo produttivo, per la realizzazione di Tetrapan non è necessario l’impiego di colle o altri agenti tossici, poiché il polietilene presente si scioglie e funge da legante per la parte cellulosica. Si ottiene per agglomerazione ad alta temperatura un pannello solido e batteriologicamente puro che può essere sottoposto a diversi processi di finitura, a seconda delle applicazioni, che vanno dagli arredi per interni ai gadget e articoli di cancelleria, dalla copertura tetti ai fondali negli allevamenti animali.

Anche per la moquette, infine, si privilegia la questione ambientale: la moquette usata, infatti, viene ritirata dall’azienda fornitrice – Alma (Firenze) – per rientrare all’interno del processo di consumo, una volta triturata e assemblata a componenti a base di colla e plastica, come sottofondo per la produzione di tappetini per auto.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

A REbuild 2017 è protagonista l’edilizia “off-site”: dal cantiere alla fabbrica

maggio 8, 2017

A REbuild 2017 è protagonista l’edilizia “off-site”: dal cantiere alla fabbrica

Edilizia off-site è il concetto chiave del cambiamento proposto negli appuntamenti 2017 di REbuild, l’evento dedicato al settore delle costruzioni e riqualificazioni, in programma a Riva del Garda il 22 e 23 giugno prossimi. La produzione tende infatti a spostarsi in fabbrica, mentre il cantiere diviene il luogo dell’assemblaggio di parti prodotte industrialmente. Già in [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende