Home » Comunicati Stampa » Toscana: il progetto WIZ per “acquificare” la pianificazione territoriale:

Toscana: il progetto WIZ per “acquificare” la pianificazione territoriale

dicembre 8, 2011 Comunicati Stampa

“Acquifichiamo la pianificazione territoriale: includere le condizioni future di gestione dell’acqua potabile per adattarsi al cambiamento climatico” - nome in codice: WIZ – è un progetto dal valore di circa 2 milioni di euro, cofinanziato dal Programma Life+ della Commissione Europea, e che ha come partner Acque SpA, l’Autorità di Bacino del Fiume Arno, Ingegnerie Toscane Srl, e l’Instituto Tecnológico de Galicia (ITG). In omaggio a questa internazionalità è stato infatti coniato, apposta per il progetto, il neologismo “acquificare“, traduzione dall’inglese del termine “waterize”.

La sua principale finalità è quella di integrare la protezione e la gestione sostenibile dell’acqua nei processi di pianificazione urbanistica (e di tutto l’ambiente edificato) e nelle decisioni di politica locale. Iniziato nel settembre del 2010, WIZ si avvia nei prossimi mesi alla fase più delicata e impegnativa della sua esecuzione, con la realizzazione degli strumenti informativi di supporto e la sperimentazione in campo assieme a 10 Comuni-pilota (Altopascio, Bientina, Buggiano, Fucecchio, Monsummano Terme, Montespertoli, Montopoli in Val d’Arno, Pisa, Ponsacco, Vicopisano), selezionati nei mesi passati per fare da apripista sul territorio toscano.

Lunedì 7 dicembre sindaci, assessori e responsabili degli uffici tecnici dei dieci “Comuni WIZ” si sono incontrati e confrontati a Pisa, ospiti del Comune, per mettere a punto strategie comuni e agende di lavoro per l’“acquificazione” delle pianificazioni urbanistiche dei loro territori.

Al centro, ora, ci sarà lo sviluppo tecnico della piattaforma informativa WIZ4Planners, che fornirà alle amministrazioni locali uno strumento operativo per la condivisione delle scelte urbanistiche. WIZ4Planners integrerà e collegherà tra di loro i SIT (sistemi informativi territoriali) dei dieci comuni-pilota, i dati di Acque SpA, le cartografia della Regione Toscana e dell’Autorità di Bacino; questo consentirà alle amministrazioni locali di prendere le proprie decisioni attingendo online alle informazioni relative alla stima dei fabbisogni idropotabili, i confronti fra scenari di insediamento e scenari climatici, le stime dei costi delle infrastrutture idriche, ecc. La realizzazione di WIZ4Planners sarà accompagnato dalla distribuzione presso i “Comuni-Wiz” dei pannelli informativi relativi al progetto e al fabbisogno idropotabile dei territori.

È un’occasione unica – ha sottolineato Roberto Cecchini, responsabile del settore sviluppo di Acque Spa – per permettere un sostanziale e positivo cambiamento di rotta nel rapporto tra enti locali e Gestore nella pianificazione della disponibilità della risorsa idrica, risorsa che sappiamo diverrà sempre più importante. Sarà un cambiamento anche culturale, nei linguaggi, nelle modalità operative e che grazie a Wiz potrà diventare prassi e norma condivisa”.

Wiz rappresenta una grande sfida – ha spiegato Oberdan Cei, capo progetto di Ingegnerie Toscane I prossimi mesi saranno particolarmente impegnativi: procederemo con le attività di sviluppo-software e con il lavoro fianco a fianco con i Comuni per testare procedure, meccanismi e mettere a punto il migliore strumento possibile. Siamo certi di poter riportare sul territorio, alla comunità più vasta a livello regionale, nazionale e naturalmente europeo, un esito concreto di integrazione e proiezione delle informazioni esistenti sui trend di domanda d’acqua potabile, sulla capacità infrastrutturale, sui costi di investimento e sull’impatto del cambiamento climatico sulla risorsa idrica”.

“Il nostro ruolo di costante attenzione verso i processi di istituzionalizzazione – chiarisce l’Ing. Isabella Bonamini dell’Autorità di Bacino del Fiume Arnosarà concretamente giocato con il supporto di processi di facilitazione che servano a rendere più fluidi e condivisi bisogni e flussi informativi tra i vari soggetti coinvolti e a supportare fattivamente la concreta sperimentazione in campo”.

“Wiz tornerà utilissimo a coniugare sviluppo, sostenibilità economica ed ambientale”, conclude Andrea Serfogli, Assessore Comunale ai Lavori Pubblici. “Per noi a Pisa sarà doppiamente utile poiché ci avviamo verso il nuovo strumento di pianificazione urbanistica comunale. Chiediamo spesso ai cittadini di essere più attenti al consumo d’acqua, a non sprecarla inutilmente, specialmente in questo inizio millennio caratterizzato da scarse precipitazioni e dal cambiamento climatico. Anche a grazie a questo progetto sarà possibile pianificare al meglio le risorse pubbliche e gli investimenti necessari”.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione [...]

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

gennaio 12, 2018

Stefano Boeri Architetti: a Eindhoven il “Bosco Verticale” si fa social

Lo studio Stefano Boeri Architetti prosegue nella progettazione di “boschi verticali” nel mondo: dopo i progetti di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna, Parigi – e  dopo  la  diffusione  globale  del  videoappello per  la  Forestazione  Urbana in vista del World Forum on Urban Forests di Mantova 2018 -  è arrivato nei giorni scorsi l’annuncio  del nuovo [...]

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

gennaio 11, 2018

“Mi abbatto e sono felice”. L’ecomonologo di Daniele Ronco in scena a Roma

Fino al 14 gennaio, al Teatro Belli di Roma, torna in scena, con la regia di Marco Cavicchioli, “Mi abbatto e sono felice“, l’ecomonologo di Daniele Ronco prodotto da Mulino ad Arte, vincitore di numerosi premi e ispirato al concetto di “decrescita felice” di Maurizio Pallante. “Mi abbatto e sono felice” è un monologo a [...]

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

gennaio 8, 2018

“Out of Fashion”: un percorso formativo nella moda sostenibile

Riprenderà venerdì 12 gennaio 2018 alla Fondazione Ferrè di Milano il percorso formativo di “Out of Fashion“ nell’ambito della moda sostenibile, etica e consapevole. Ideato nel 2014 da Connecting Cultures con l’ambizioso obiettivo di promuovere una nuova cultura della moda attraverso un pensiero originale e indipendente, il progetto Out of Fashion si è sviluppato attraverso l’offerta [...]

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

gennaio 8, 2018

Ujet lancia lo scooter elettrico “di lusso”

La lussemburghese Ujet ha presentato ieri, al Consumer Electronics Show di Las Vegas, il suo primo scooter elettrico, che punta sulla “nuova mobilità urbana” attraverso un mix di praticità, design, divertimento e facilità d’uso. Progettato da zero in Germania, lo scooter “bandiera” di Ujet combina connettività intelligente e materiali ad alte prestazioni – tipici del settore [...]

Camerlenghi, nuovo presidente AIGAE: “Il turismo ambientale è in grande crescita”

dicembre 20, 2017

Camerlenghi, nuovo presidente AIGAE: “Il turismo ambientale è in grande crescita”

Filippo Camerlenghi, coordinatore delle Guide Ambientali Escursionistiche (GAE) della Lombardia è il nuovo Presidente Nazionale di AIGAE. Camerlenghi, 52 anni, laureato in Scienze della Terra presso l’Università Statale di Milano, è ideatore e promotore di importanti progetti di educazione ambientale e divulgazione scientifica e opera anche come guida europea in Francia, Spagna, Germania, Svizzera, Islanda, in [...]

AccorHotels e l’agricoltura verticale: debutta al Novotel Milano il “Living Farming Tree”

dicembre 18, 2017

AccorHotels e l’agricoltura verticale: debutta al Novotel Milano il “Living Farming Tree”

Debutta a Milano con AccorHotels la prima installazione del Living Farming Tree, l’innovativo orto verticale indoor firmato Hexagro Urban Farming, startup italiana composta da un team internazionale di ingegneri, designer industriali e gastronomi. In linea con gli obiettivi del proprio programma di sviluppo sostenibile Planet21 volto a promuovere un’ospitalità positiva e virtuosa, il gruppo leader mondiale [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende