Home » Comunicati Stampa » Toscana: il progetto WIZ per “acquificare” la pianificazione territoriale:

Toscana: il progetto WIZ per “acquificare” la pianificazione territoriale

dicembre 8, 2011 Comunicati Stampa

“Acquifichiamo la pianificazione territoriale: includere le condizioni future di gestione dell’acqua potabile per adattarsi al cambiamento climatico” - nome in codice: WIZ – è un progetto dal valore di circa 2 milioni di euro, cofinanziato dal Programma Life+ della Commissione Europea, e che ha come partner Acque SpA, l’Autorità di Bacino del Fiume Arno, Ingegnerie Toscane Srl, e l’Instituto Tecnológico de Galicia (ITG). In omaggio a questa internazionalità è stato infatti coniato, apposta per il progetto, il neologismo “acquificare“, traduzione dall’inglese del termine “waterize”.

La sua principale finalità è quella di integrare la protezione e la gestione sostenibile dell’acqua nei processi di pianificazione urbanistica (e di tutto l’ambiente edificato) e nelle decisioni di politica locale. Iniziato nel settembre del 2010, WIZ si avvia nei prossimi mesi alla fase più delicata e impegnativa della sua esecuzione, con la realizzazione degli strumenti informativi di supporto e la sperimentazione in campo assieme a 10 Comuni-pilota (Altopascio, Bientina, Buggiano, Fucecchio, Monsummano Terme, Montespertoli, Montopoli in Val d’Arno, Pisa, Ponsacco, Vicopisano), selezionati nei mesi passati per fare da apripista sul territorio toscano.

Lunedì 7 dicembre sindaci, assessori e responsabili degli uffici tecnici dei dieci “Comuni WIZ” si sono incontrati e confrontati a Pisa, ospiti del Comune, per mettere a punto strategie comuni e agende di lavoro per l’“acquificazione” delle pianificazioni urbanistiche dei loro territori.

Al centro, ora, ci sarà lo sviluppo tecnico della piattaforma informativa WIZ4Planners, che fornirà alle amministrazioni locali uno strumento operativo per la condivisione delle scelte urbanistiche. WIZ4Planners integrerà e collegherà tra di loro i SIT (sistemi informativi territoriali) dei dieci comuni-pilota, i dati di Acque SpA, le cartografia della Regione Toscana e dell’Autorità di Bacino; questo consentirà alle amministrazioni locali di prendere le proprie decisioni attingendo online alle informazioni relative alla stima dei fabbisogni idropotabili, i confronti fra scenari di insediamento e scenari climatici, le stime dei costi delle infrastrutture idriche, ecc. La realizzazione di WIZ4Planners sarà accompagnato dalla distribuzione presso i “Comuni-Wiz” dei pannelli informativi relativi al progetto e al fabbisogno idropotabile dei territori.

È un’occasione unica – ha sottolineato Roberto Cecchini, responsabile del settore sviluppo di Acque Spa – per permettere un sostanziale e positivo cambiamento di rotta nel rapporto tra enti locali e Gestore nella pianificazione della disponibilità della risorsa idrica, risorsa che sappiamo diverrà sempre più importante. Sarà un cambiamento anche culturale, nei linguaggi, nelle modalità operative e che grazie a Wiz potrà diventare prassi e norma condivisa”.

Wiz rappresenta una grande sfida – ha spiegato Oberdan Cei, capo progetto di Ingegnerie Toscane I prossimi mesi saranno particolarmente impegnativi: procederemo con le attività di sviluppo-software e con il lavoro fianco a fianco con i Comuni per testare procedure, meccanismi e mettere a punto il migliore strumento possibile. Siamo certi di poter riportare sul territorio, alla comunità più vasta a livello regionale, nazionale e naturalmente europeo, un esito concreto di integrazione e proiezione delle informazioni esistenti sui trend di domanda d’acqua potabile, sulla capacità infrastrutturale, sui costi di investimento e sull’impatto del cambiamento climatico sulla risorsa idrica”.

“Il nostro ruolo di costante attenzione verso i processi di istituzionalizzazione – chiarisce l’Ing. Isabella Bonamini dell’Autorità di Bacino del Fiume Arnosarà concretamente giocato con il supporto di processi di facilitazione che servano a rendere più fluidi e condivisi bisogni e flussi informativi tra i vari soggetti coinvolti e a supportare fattivamente la concreta sperimentazione in campo”.

“Wiz tornerà utilissimo a coniugare sviluppo, sostenibilità economica ed ambientale”, conclude Andrea Serfogli, Assessore Comunale ai Lavori Pubblici. “Per noi a Pisa sarà doppiamente utile poiché ci avviamo verso il nuovo strumento di pianificazione urbanistica comunale. Chiediamo spesso ai cittadini di essere più attenti al consumo d’acqua, a non sprecarla inutilmente, specialmente in questo inizio millennio caratterizzato da scarse precipitazioni e dal cambiamento climatico. Anche a grazie a questo progetto sarà possibile pianificare al meglio le risorse pubbliche e gli investimenti necessari”.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

aprile 27, 2017

“Fare i conti con l’ambiente” verso la decima edizione

“Fare i conti con l’ambiente” il festival formativo ravennate, che si terrà da mercoledì 17 a venerdì 19 maggio 2017, si appresta a tagliare il traguardo dei dieci anni con un programma ricco di iniziative. Grande spazio sarà previsto sulle tematiche connesse alla mobilità sostenibile con la presentazione di due progetti europei. Il primo, Low Carbon Transport [...]

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

aprile 27, 2017

SIMPLA: formazione gratuita per i Comuni su mobilità sostenibile ed efficienza energetica

Decongestionare il traffico, ottenere una maggiore efficienza energetica, ridurre le emissioni inquinanti: sono obiettivi sempre più stringenti che le amministrazioni locali devono perseguire per concorrere alla tutela ambientale e contrastare i cambiamenti climatici, in linea con le indicazioni dell’UE. Per questo il progetto europeo SIMPLA (Sustainable Integrated Multi-sector PLAnning) ha aperto un bando dedicato ai [...]

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

aprile 26, 2017

Per salvare il suolo bastano 54.000 firme in Italia. Legambiente al rush finale

In occasione della Giornata della Terra del 22 aprile Legambiente si è mobilitata in tutta Italia per incrementare le adesioni alla petizione popolare europea People4Soil. Nelle piazze i volontari del cigno verde hanno raccolto le firme per chiedere all’Unione Europea di introdurre una legislazione specifica sul suolo, riconoscendolo e tutelandolo come patrimonio comune. Il traguardo da [...]

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

aprile 24, 2017

Da Città di Castello a Roma, parte la Discesa del Tevere in ricordo di Goethe

Domenica 23 aprile è partita da Città di Castello in Umbria la 38°Discesa Internazionale del Tevere, per arrivare il 1 maggio a Roma e attraversare la Città Eterna in canoa, in bici e a piedi. Lungo il percorso visite ad ecomusei e borghi, pasti con prodotti biologici locali e anche “la cena di Wolfgang Goethe“, per celebrare, in [...]

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

aprile 24, 2017

Adidas presenta le nuove running Parley realizzate con i rifiuti plastici degli Oceani

Adidas ha presentato in occasione dell’Earth Day 2017 le edizioni Parley delle iconiche scarpe running UltraBOOST, UltraBOOST X e UltraBOOST Uncaged, realizzate utilizzando i rifiuti plastici che inquinano gli oceani (simboleggiati dalle tonalità blu e azzurre dei nuovi modelli), disponibili nei negozi e online a partire dal 10 maggio. Ricavando uno speciale filato destinato ai dettagli [...]

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

aprile 21, 2017

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

Salvatore Ferragamo e Orange Fiber, l’azienda che produce innovativi tessuti eco-sostenibili, lanceranno il 22 aprile la prima collezione moda realizzata con tessuti ottenuti dai sottoprodotti della spremitura delle arance. Una data scelta appositamente per la coincidenza con la Giornata della Terra, che ricorda a tutti la necessità della tutela dell’ambiente e della ricerca di fonti [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende