Home » Comunicati Stampa » Assopannelli per il rilancio della pioppicoltura italiana:

Assopannelli per il rilancio della pioppicoltura italiana

luglio 28, 2011 Comunicati Stampa

La pioppicoltura italiana rappresenta la principale fonte di approvvigionamento per una rilevante porzione di industrie di prima trasformazione. Per questo occupa una posizione di primo piano nell’ambito del “sistema legno”. La brevità dei turni consente a questo tipo di piantagione di essere l’unico sistema in grado di garantire un rafforzamento della produzione interna di legno contenendo al contempo la dipendenza dall’estero senza intaccare le risorse legnose delle foreste naturali, né compromettere le funzioni ambientali, protettive e ricreative.

A fronte di una superficie totale occupata pari a poco più dell’1% di quella forestale – spiega Giuseppe Invernizzi, coordinatore del Gruppo Compensati di Assopannelli, a margine del recente Incontro Europeo sulla Pioppicoltura di Mantova - la pioppicoltura fornisce circa il 50% del legname da lavoro di produzione interna. Nel nostro Paese essa rappresenta ancora l’unica forma di arboricoltura da legno, in quanto legata strutturalmente con il sistema di trasformazione industriale. La produzione nazionale copre mediamente i due terzi del fabbisogno”.

Nata per soddisfare le esigenze delle industrie delle paste per carte, la pioppicoltura si è indirizzata successivamente alla produzione di tronchi di maggiori dimensioni da destinare alla sfogliatura. Attualmente la maggioranza delle parti migliori dei tronchi viene utilizzata dalle industrie dei compensati e da quelle degli imballaggi da ortofrutta. I sottoprodotti vengono destinati alla produzione di pannelli di particelle. Molto limitato, rispetto al passato, risulta ormai l’impiego del legno di pioppo per segagione. Nonostante questa posizione di preminenza rispetto alle altre produzioni legnose, la pioppicoltura sta attraversando una profonda crisi, testimoniata dalla sensibile riduzione delle superfici coltivate che in Italia sono passate da 150.000 ettari degli anni ’70 agli attuali 80.000 ettari.

La carenza di offerta interna di legno di pioppo, derivante dai residui di abbattimenti o dagli scarti di altre trasformazioni industriali, ha indotto l’industria dei pannelli truciolari a rivolgersi a fonti di approvvigionamento alternative, con ripercussioni negative sul mercato e sui prezzi del legname. Le cause vanno ricercate in diverse ragioni, tra cui gli interventi di politica agricola territoriale che hanno creato un quadro incerto e spesso contraddittorio in merito alla localizzazione della coltivazione del pioppo.

Le più recenti politiche comunitarie sono volte alla riduzione delle produzioni agricole tradizionali a vantaggio di usi meno intensivi del suolo e nell’ottica della riduzione degli interventi di sostegno e dei principi di attuazione del cosiddetto “sviluppo sostenibile” – spiega Invernizzi. Questo mette il “sistema pioppo italiano” in una situazione alquanto critica, che può portare ad una vera e propria marginalizzazione della pioppicoltura. Il rischio è di vedere allentati i forti legami della coltura del pioppo con il sistema di trasformazione industriale”.

Assopannelli auspica dunque il recupero del ruolo centrale della pioppicoltura per le industrie del pannello compensato e del pannello truciolare. Questo è possibile grazie alla specificità di coltivazioni adatte per corrispondere alle esigenze distinte espresse da differenti comparti di trasformazione. I legnami di pioppo di elevata qualità sono adatti per ricavare sfogliati destinati alla fabbricazione di pannelli compensati, placcati e multistrati e per segati da falegnameria. La disponibilità di tondame di pioppo può essere destinata alla fabbricazione di imballaggi di legno, e pallet in particolare; mentre quella di biomassa legnosa di pioppo è utile alla fabbricazione dei pannelli truciolari e ad uso energetico.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Obiettivo Alluminio: 10 giovani reporter per il Giffoni Film Festival

febbraio 21, 2017

Obiettivo Alluminio: 10 giovani reporter per il Giffoni Film Festival

Obiettivo Alluminio giunge alla sua decima edizione e anche quest’anno si appresta a coinvolgere migliaia di studenti in oltre 5.000 scuole superiori italiane. Il progetto didattico organizzato dal CIAL (Consorzio Nazionale per la raccolta, il recupero e il riciclo dell’Alluminio), in collaborazione con il Giffoni Film Festival e il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela [...]

Biogas Italy: la nuova rivoluzione agricola parte dal “biogasfattobene”

febbraio 21, 2017

Biogas Italy: la nuova rivoluzione agricola parte dal “biogasfattobene”

L’«alba di una nuova rivoluzione agricola»  è  lo slogan scelto dalla terza edizione di Biogas Italy, l’evento annuale del CIB, Consorzio Italiano Biogas, che si terrà a Roma il prossimo 24 febbraio allo Spazio Nazionale Eventi del Rome Life Hotel. L’evento, promosso in collaborazione con Ecomondo Key Energy, ospiterà gli “Stati Generali del Biogas e [...]

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

febbraio 20, 2017

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

Dopo il successo della prima edizione a Locarno, nel 2016, con circa 10.000 visitatori, Tisana, la ventennale fiera svizzera del benessere olistico, del vivere etico e della medicina naturale, torna al Palexpo Fevi dal 3 al 5 marzo 2017. In mostra le eccellenze del mercato internazionale in un percorso ispirato a 9 aree tematiche: Armonia, [...]

Fondazione Unipolis: un bando da 400.000 euro per rigenerare edifici abbandonati

febbraio 17, 2017

Fondazione Unipolis: un bando da 400.000 euro per rigenerare edifici abbandonati

Prende il via la quarta edizione del bando “culturability” promosso dalla Fondazione Unipolis: 400 mila euro per  progetti culturali innovativi ad alto impatto sociale che rigenerino e diano nuova vita a spazi, edifici, ex siti industriali, abbandonati o in fase di transizione. Cultura, innovazione e coesione sociale, collaborazione, sostenibilità, occupazione giovanile: questi gli ingredienti richiesti [...]

Le novità del Ciclopi di Pisa, laboratorio nazionale di bike sharing

febbraio 16, 2017

Le novità del Ciclopi di Pisa, laboratorio nazionale di bike sharing

24  nuove stazioni, tutte  attivate  (l’ultima  in  ordine  cronologico  quella di  Piazza  dei Cavalieri) e per  altre  10 c’è  la  domanda  di  finanziamento al Ministero  dell’Ambiente. Con 5.300  abbonamenti, 170 bici (di cui 30 nuove) e 1.000 viaggi al giorno, Pisa si conferma, tra le città italiane di medie dimensioni, una buona pratica per il bike [...]

Il Parlamento UE firma il CETA. Slow Food: “si innesca una guerra al ribasso che distruggerà i piccoli produttori”

febbraio 15, 2017

Il Parlamento UE firma il CETA. Slow Food: “si innesca una guerra al ribasso che distruggerà i piccoli produttori”

Con 408 voti a favore e 254 contrari, il Parlamento Europeo apre le porte al CETA l’accordo economico e commerciale globale tra l’UE e il Canada: «Ancora una volta siamo di fronte a un trattato che intende affermare gli interessi della grande industria, a scapito sia dei cittadini che dei produttori di piccola scala. Ciò [...]

Fiper e il mistero dei prezzi dei Titoli di Efficienza Energetica. Un’analisi per capire i rialzi anomali

febbraio 14, 2017

Fiper e il mistero dei prezzi dei Titoli di Efficienza Energetica. Un’analisi per capire i rialzi anomali

Fiper, la Federazione dei Produttori da Energia Rinnovabile, ha presentato ai propri associati la ricerca “Analisi sul mercato dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE)” allo scopo di fare chiarezza sull’andamento a dir poco anomalo sul mercato dell’energia proprio dei TEE.  Nel corso del 2016, infatti, si sono registrati scambi a prezzi particolarmente alti rispetto alla [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende