Home » Comunicati Stampa » Il teatro a cielo aperto di Mario Mariani:

Il teatro a cielo aperto di Mario Mariani

agosto 25, 2011 Comunicati Stampa

Come può un pianoforte farsi ponte fra i linguaggi diversi dell’arte, e un musicista traghettare un teatro e il suo pubblico nel bosco? L’impresa potrebbe apparire quasi folle. Eppure Mario Mariani c’è riuscito: la sua nuova avventura, il Teatro Libero del Monte Nerone è diventata in poche settimane un evento per chi si aggira nei dintorni marchigiani.

Dal 31 luglio al 4 settembre il celebre pianista e compositore marchigiano ha infatti alzato il sipario su un palcoscenico alquanto inconsueto, il Teatro Libero del Monte Nerone: una serie di concerti, performance, letture, workshop, percorsi sensoriali ed altre sorprese con personaggi ed artisti che accompagneranno il pianista all’insegna della spontanea partecipazione e dell’improvvisazione creativa.

Il musicista ha eletto a propria residenza artistica una radura nella pineta di Fosto (Cagli), sull’Appennino marchigiano, in provincia di Pesaro e Urbino: è qui che ha stabilito la sua piccola dimora, rigorosamente a “impatto zero”, realizzata in legno e dotata di pannelli solari. Ed è qui che, con il suo pianoforte a coda, ogni sera accoglierà gli ospiti sopraggiunti, per trasformare il bosco in un palco a cielo aperto.

Ogni sera la pineta accoglie nella sua cornice verde spettatori e semplici visitatori curiosi, invitandoli a prender posto – liberamente seduti sull’erba – e magari a condividere con i presenti una cena frugale, in uno spirito di spontanea convivialità. La curiosità e non convenzionalità del progetto si esprime in un teatro a tutti gli effetti libero, che invita sul palco anche chi, fra il pubblico, desidererà condividere le performance musicali degli artisti con il proprio strumento.

L’esperienza sarà racchiusa, alla sua conclusione, in uno speciale cd che uscirà a settembre, con le composizioni realizzate nelle principali serate. Componendo in tempo reale dal suo pianoforte a mezza-coda, Mario Mariani è infatti accompagnato dall’improvvisazione dei numerosi artisti che si avvicendano ogni giorno, tra cui talenti internazionali come Giuliano del Sorbo (11 agosto) e Massimo Ottoni (14 agosto), il violinista Roberto Manes da Londra (19 agosto), e l’attore comico Niba, già noto per il suo successo a Zelig (1 settembre), oltre a nomi emergenti come gli autori pesaresi Loris Ferri e Stefano Sanchioni, che presenteranno il loro recente poema dialogico “Corrispondenze ai margini dell’occidente” (16 agosto), la cantante Anna Münster da Berlino (2 settembre), la scrittrice anconetana Chiara Giacobelli (9 agosto), autrice del fortunato volume “101 cose da fare nelle Marche almeno una volta nella vita”, ed ancora giornalisti, intellettuali ed esperti in scienze naturali e discipline meditative.

Seguendo i ritmi naturali del cielo, il pianista esegue un concerto in occasione di ogni quarto di luna (7-13-21-29 agosto), con due esibizioni speciali: una già realizzata in occasione di Ferragosto e l’altra attesa per la serata di chiusura il 4 settembre.

Dopo l’esperienza ‘estrema’ della “Grotta dei Prosciutti” (che nell’estate 2010 lo ha visto vivere per un mese intero con il suo pianoforte a coda nel cuore stesso della montagna) Mario Mariani celebra così il successo di un nuovo progetto artistico e culturale, confermando il percorso inaugurato lo scorso anno: offrire una proposta alternativa di fruizione dell’arte, liberata dai vincoli commerciali ed aperta alla spontanea partecipazione del pubblico, oltre che intessuta di molteplici linguaggi espressivi.

L’iniziativa culturale di Mariani si carica inoltre di un messaggio sociale: da sempre sensibile al legame tra uomo e natura, nelle sue performance il pianista dialoga con un ambiente-paesaggio, concepito non solo come luogo creativo privilegiato, ma soprattutto come interlocutore da rispettare. Così, attraverso scelte di comportamento ecosostenibili ed esibizioni “a impatto zero”, Mario Mariani tenta di fornire una sua visione ma soprattutto una proposta per nuovi responsabili stili di vita.

“Nel Teatro Libero del Monte Nerone il rispetto che il pubblico riserva all’artista e alla sua opera si traduce in rispetto per la natura del bosco – sottolinea Mario Mariani - oltre che in un approfondimento diretto dei segreti che uno specifico paesaggio può rivelare, grazie alla partecipazione di esperti e studiosi ambientalisti”.

“Non nascondo un certo stupore per le continue e quasi inaspettate manifestazioni di entusiasmo che il mio pubblico esprime durante ogni appuntamento” – confida il musicista, mentre la folla di spettatori diventa una vera platea che cresce di giorno in giorno-“E’ una vera soddisfazione scoprire come l’arte riesca a diventare un catalizzatore di persone, idee ed emozioni, quando soprattutto è condivisa in modo spontaneo e libero dai condizionamenti e dalle barriere del mercato culturale”.

“In un momento non certo facile, come questo che il settore culturale sta attraversando, dove teatri e altri spazi d’arte sono costretti a chiudere, io invece ne apro uno – prosegue Mariani ma in un luogo totalmente sciolto dai canoni della consuetudine culturale e dai vincoli burocratici ed economici che normalmente essa comporta.

La mia speranza è di portare l’arte e in questo caso la musica direttamente alla gente, che già altre volte ha dimostrato di apprezzare il genere d’iniziativa, saltando il passaggio intermedio del mercato. Faccio spesso un paragone tra la mia musica ed il cibo a chilometro zero, prodotto e consumato sul luogo.

Si tratta di una provocazione ma soprattutto di una proposta di rinnovamento delle logiche “commerciali” a cui l’arte non può assuefarsi”.

L’iniziativa è realizzata con il patrocinio di Regione Marche, Provincia di Pesaro e Urbino, dei Comuni di Cagli e Piobbico, e con il supporto della Comunità Montana Catria e Nerone, oltre che del media partner ufficiale Radio Pereira, web radio indipendente pesarese che seguirà l’evento giorno per giorno dal suo blog radiopereira.it.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende