Home » Comunicati Stampa »Pratiche » In Italia la prima scuola materna certificata LEED Platinum:

In Italia la prima scuola materna certificata LEED Platinum

maggio 20, 2013 Comunicati Stampa, Pratiche

La scuola materna Paolo Crosara di San Bonifacio (Verona) è il primo edificio di questo tipo a ottenere la certificazione LEED Platinum. La scuola ha conseguito il marchio secondo lo standard “LEED Italia Nuove Costruzioni e Ristrutturazioni 2009″, con un punteggio di 85 punti su 110. Si tratta di una ristrutturazione e riqualificazione di un centro polifunzionale già esistente, che è stato abbattuto e ricostruito.

L’aspetto è sostanzialmente rimasto inalterato ma l’aspetto esterno ha una “composizione” decisamente più innovativa. La struttura è completamente in legno e si sviluppa su due piani per 1.600 mq complessivi con 5 sezioni: salone, zona pranzo, dormitorio e cucina.
L’edificio è stato inserito tra i 10 migliori progetti dall’Ance ed è dotato dei più moderni sistemi impiantistici. E’ stato realizzato con l’obiettivo di ridurre al minimo l’impatto ambientale, massimizzando l’efficienza energetica e riducendo i consumi.

La certificazione è stata raggiunta con 85 punti su 110 raggiungibili. In particolare nell’area Sustainable Sites, che riguarda soluzioni progettuali e costruttive a minimo impatto ambientale, sono stati raggiunti 22 punti su 26, nell’area Water Efficiency (Gestione efficiente delle acque) 8 su 10, nell’area Energy and Atmosphere (energia e qualità dell’aria) 33 su 35, nell’area Materials and Resources (materiali e risorse) 4 su 14. Ancora, nell’area Indoor Environmental Quality (qualità degli ambienti interni) 9 su 15 e nell’area Innovation in Design (Innovazione nella progettazione) 5 su 6. Infine nell’area Regional Priority (priorità regionale) è stato raggiunto il massimo punteggio di 4 punti su 4.

Il risultato dei punteggi raggiunti nelle diverse categorie dimostra che l’edificio ha notevoli caratteristiche prestazionali in diversi campi e che le scelte progettuali e costruttive di elevato livello qualitativo, quali ad esempio il sistema di raccolta di acque meteoriche riutilizzate per l’irrigazione di aree verdi e per i WC, le elevate prestazioni energetiche (grazie all’impianto fotovoltaico, all’impianto di pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria, agli impianti di riscaldamento a pannelli radianti), la scelta di materiali e prodotti da costruzione estratti e prodotti localmente e le elevate prestazione acustiche e di qualità ambientale interna (macchine di trattamento aria ad alta efficienza e sistemi di regolazione automatica) hanno portato a realizzare un edificio non solo con punte di eccellenza, ma sostenibile sotto tutti i punti di vista.
L’impianto di illuminazione dei locali è dotato di fotocellule che impostano il livello di luminosità in funzione della luce naturale esterna abbinati a sensori che attivano l’impianto solo in presenza di persone.

Il costo di costruzione stimato dalla Committenza risulta pari a 1.600 euro/mq, l’introduzione della certificazione LEED ha lievemente aumentato il budget iniziale, ma in percentuale inferiore all’1% rispetto al costo totale. La qualità degli ambienti e dell’edificio è garantita e in ogni caso i costi relativi vengono ricompensati in pochi anni grazie alla riduzione del consumo di energia.

“Questo edificio rappresenta il primo caso di LEED Italia che raggiunge il massimo livello di certificazione (Platinum) – dichiara Mario Zoccatelli, presidente di GBC Italia – e dimostra come la qualità dell’edilizia scolastica possa essere raggiunta senza eccessivi costi e con riscontri oggettivi di sostenibilità ambientale riconosciuti a livello internazionale. L’amministrazione pubblica si è dimostrata lungimirante poiché ha favorito un’operazione di qualità per l’ambiente, per la comunità, ma anche per le imprese”.

Attualmente in Italia vi sono 37 progetti che hanno già conseguito la certificazione LEED mentre sono 151 i progetti ancora in fase di certificazione. Tra il totale dei progetti si contano 26 progetti (3 già certificati e 23 ancora in fase di certificazione) LEED Italia, il protocollo più autorevole nel mondo trasposto al contesto italiano. Dal 14 aprile 2010, data di presentazione del protocollo, tutte le nuove costruzioni e le grandi ristrutturazioni che intendono certificare con LEED possono, attraverso LEED Italia, usufruire di molteplici benefici tra cui il manuale e la modulistica in italiano con riferimenti normativi al contesto italiano ed europeo. Questo è un altro importante risultato che si annovera tra quelli già ottenuti in precedenza e che verrà presto seguito da altre certificazioni poiché il numero di progetti LEED in Italia continua a crescere.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Fotovoltaico: Italia Solare propone al GSE la “risoluzione anticipata degli incentivi”. Liquidità ai proprietari

settembre 29, 2016

Fotovoltaico: Italia Solare propone al GSE la “risoluzione anticipata degli incentivi”. Liquidità ai proprietari

L’Associazione Italia Solare di Monza vuole proporre al GSE un modello di risoluzione anticipata degli incentivi per impianti fino a 3 kWp, quindi residenziali, così che i proprietari degli impianti possano avere immediata liquidità. In Sicilia, ad esempio, ci sono oggi circa 11.000 impianti fotovoltaici incentivati con i vari “Conto Energia” (dal 1° al 5°) [...]

“Energy citizens”: secondo Greenpeace potrebbero produrre metà del fabbisogno energetico europeo

settembre 27, 2016

“Energy citizens”: secondo Greenpeace potrebbero produrre metà del fabbisogno energetico europeo

La metà della popolazione dell’Unione Europea, circa 264 milioni di persone, potrebbe produrre la propria elettricità autonomamente e da fonti rinnovabili entro il 2050, soddisfacendo così il 45% della domanda comunitaria di energia. È quanto dimostra il report scientifico “The Potential for Energy Citizens in the European Union”, redatto dall’istituto di ricerca ambientale CE Delft [...]

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

settembre 23, 2016

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

«Le malvagità degli uomini vivono nel bronzo, le loro virtù le scriviamo sulle acque», diceva William Shakespeare. Ed è sulle orme delle virtù che si snoda «Le Vie dell’Acqua», il progetto patrocinato dal Comune di Bergamo e sostenuto e finanziato da UniAcque che celebra così i suoi primi 10 anni di attività, per far riscoprire [...]

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

settembre 20, 2016

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

La ricarica artificiale degli acquiferi come soluzione per conservare l’acqua nei paesi aridi e a rischio desertificazione, rendendola così disponibile per l’agricoltura e gli altri settori. E’questa la tecnica sviluppata grazie a Wadis-Mar (Water harvesting and Agricultural techniques in Dry lands: an Integrated and Sustainable model in MAghreb Regions), un progetto che negli ultimi quattro [...]

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

settembre 20, 2016

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

Al Liceo Scientifico Keplero di Roma il verde pensile ha trasformato il lastrico solare in un’aula di sperimentazione dove i ragazzi coltivano piante e ortaggi. Ma non solo: lezioni di microbiologia, sperimentazioni agronomiche ma anche approfondimenti pratici su idraulica e capacità termica dei tetti verdi. Il tutto, in quest’aula davvero speciale, un grande giardino pensile [...]

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

settembre 19, 2016

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

Il Consiglio dei Ministri ha approvato nei giorni scorsi, in esame preliminare, il decreto legislativo di attuazione della direttiva 2014/94/UE, del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2014, sulla realizzazione di un’infrastruttura per i combustibili alternativi. La finalità della direttiva è di ridurre la dipendenza dal petrolio e attenuare l’impatto ambientale nel settore [...]

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

settembre 16, 2016

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

MACFRUT 2016 si chiude con un accordo per la prossima edizione di maggio 2017: l’ente di certificazione CCPB sarà partner per i contenuti di MACFRUT Bio, area dedicata all’ortofrutta biologica.  “Il  biologico  cresce  enormemente”  commenta  Fabrizio  Piva amministratore  delegato CCPB “solo nei primi sei mesi del 2016 ci sono 12.000 nuove aziende bio, +20% rispetto al 2015. Perché [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende