Home » Comunicati Stampa »Pratiche » In Italia la prima scuola materna certificata LEED Platinum:

In Italia la prima scuola materna certificata LEED Platinum

maggio 20, 2013 Comunicati Stampa, Pratiche

La scuola materna Paolo Crosara di San Bonifacio (Verona) è il primo edificio di questo tipo a ottenere la certificazione LEED Platinum. La scuola ha conseguito il marchio secondo lo standard “LEED Italia Nuove Costruzioni e Ristrutturazioni 2009″, con un punteggio di 85 punti su 110. Si tratta di una ristrutturazione e riqualificazione di un centro polifunzionale già esistente, che è stato abbattuto e ricostruito.

L’aspetto è sostanzialmente rimasto inalterato ma l’aspetto esterno ha una “composizione” decisamente più innovativa. La struttura è completamente in legno e si sviluppa su due piani per 1.600 mq complessivi con 5 sezioni: salone, zona pranzo, dormitorio e cucina.
L’edificio è stato inserito tra i 10 migliori progetti dall’Ance ed è dotato dei più moderni sistemi impiantistici. E’ stato realizzato con l’obiettivo di ridurre al minimo l’impatto ambientale, massimizzando l’efficienza energetica e riducendo i consumi.

La certificazione è stata raggiunta con 85 punti su 110 raggiungibili. In particolare nell’area Sustainable Sites, che riguarda soluzioni progettuali e costruttive a minimo impatto ambientale, sono stati raggiunti 22 punti su 26, nell’area Water Efficiency (Gestione efficiente delle acque) 8 su 10, nell’area Energy and Atmosphere (energia e qualità dell’aria) 33 su 35, nell’area Materials and Resources (materiali e risorse) 4 su 14. Ancora, nell’area Indoor Environmental Quality (qualità degli ambienti interni) 9 su 15 e nell’area Innovation in Design (Innovazione nella progettazione) 5 su 6. Infine nell’area Regional Priority (priorità regionale) è stato raggiunto il massimo punteggio di 4 punti su 4.

Il risultato dei punteggi raggiunti nelle diverse categorie dimostra che l’edificio ha notevoli caratteristiche prestazionali in diversi campi e che le scelte progettuali e costruttive di elevato livello qualitativo, quali ad esempio il sistema di raccolta di acque meteoriche riutilizzate per l’irrigazione di aree verdi e per i WC, le elevate prestazioni energetiche (grazie all’impianto fotovoltaico, all’impianto di pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria, agli impianti di riscaldamento a pannelli radianti), la scelta di materiali e prodotti da costruzione estratti e prodotti localmente e le elevate prestazione acustiche e di qualità ambientale interna (macchine di trattamento aria ad alta efficienza e sistemi di regolazione automatica) hanno portato a realizzare un edificio non solo con punte di eccellenza, ma sostenibile sotto tutti i punti di vista.
L’impianto di illuminazione dei locali è dotato di fotocellule che impostano il livello di luminosità in funzione della luce naturale esterna abbinati a sensori che attivano l’impianto solo in presenza di persone.

Il costo di costruzione stimato dalla Committenza risulta pari a 1.600 euro/mq, l’introduzione della certificazione LEED ha lievemente aumentato il budget iniziale, ma in percentuale inferiore all’1% rispetto al costo totale. La qualità degli ambienti e dell’edificio è garantita e in ogni caso i costi relativi vengono ricompensati in pochi anni grazie alla riduzione del consumo di energia.

“Questo edificio rappresenta il primo caso di LEED Italia che raggiunge il massimo livello di certificazione (Platinum) – dichiara Mario Zoccatelli, presidente di GBC Italia – e dimostra come la qualità dell’edilizia scolastica possa essere raggiunta senza eccessivi costi e con riscontri oggettivi di sostenibilità ambientale riconosciuti a livello internazionale. L’amministrazione pubblica si è dimostrata lungimirante poiché ha favorito un’operazione di qualità per l’ambiente, per la comunità, ma anche per le imprese”.

Attualmente in Italia vi sono 37 progetti che hanno già conseguito la certificazione LEED mentre sono 151 i progetti ancora in fase di certificazione. Tra il totale dei progetti si contano 26 progetti (3 già certificati e 23 ancora in fase di certificazione) LEED Italia, il protocollo più autorevole nel mondo trasposto al contesto italiano. Dal 14 aprile 2010, data di presentazione del protocollo, tutte le nuove costruzioni e le grandi ristrutturazioni che intendono certificare con LEED possono, attraverso LEED Italia, usufruire di molteplici benefici tra cui il manuale e la modulistica in italiano con riferimenti normativi al contesto italiano ed europeo. Questo è un altro importante risultato che si annovera tra quelli già ottenuti in precedenza e che verrà presto seguito da altre certificazioni poiché il numero di progetti LEED in Italia continua a crescere.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ponte Morandi: rischio amianto nell’abbattimento. Esposto alla Procura di Genova

febbraio 21, 2019

Ponte Morandi: rischio amianto nell’abbattimento. Esposto alla Procura di Genova

Il Comitato ‘Liberi Cittadini di Certosa’ sostenuto dall’ONA (Osservatorio Nazionale Amianto) e assistito e difeso dal suo Presidente, Avv. Ezio Bonanni, ha presentato ieri mattina alla Procura della Repubblica di Genova un dettagliato esposto che fa riferimento al potenziale rischio amianto e presenza di polveri nocive in relazione al tragico crollo del ponte del 14 agosto 2018 che, oltre [...]

Zeolite cubana: un sistema naturale per proteggere i cereali immagazzinati

febbraio 20, 2019

Zeolite cubana: un sistema naturale per proteggere i cereali immagazzinati

Le infestazioni in magazzino sono uno dei problemi che più colpisce la filiera agroalimentare italiana. Dal campo alla tavola, il danno provocato durante lo stoccaggio rischia di compromettere intere produzioni. Per risolvere questa problematica l’azienda di San Marino Bioagrotech srl, specializzata nella produzione e commercializzazione di fertilizzanti e trattamenti organici per l’agricoltura biologica, ha introdotto sul [...]

E-commerce: la rinascita dei piccoli comuni passa anche dal digitale

febbraio 15, 2019

E-commerce: la rinascita dei piccoli comuni passa anche dal digitale

Secondi dati di Ebay diffusi nei giorni scorsi, nel 2018 il 65% delle nuove aziende che si sono aperte allo shopping online provengono da città medio-piccole. Approfittano di un nuovo canale di vendita che offre ampie possibilità di espansione e di ritorno economico. L’e-commerce può essere un antidoto all’abbandono del commercio e delle imprese nei [...]

Air Liquide: investimento da 20 milioni di dollari per produrre idrogeno “pulito” da elettrolisi

gennaio 29, 2019

Air Liquide: investimento da 20 milioni di dollari per produrre idrogeno “pulito” da elettrolisi

Il gruppo francese Air Liquide ha annunciato ieri di aver acquisito una quota del 18,6% del capitale della società canadese Hydrogenics Corporation, specializzata in impianti di produzione di idrogeno per elettrolisi e celle a combustibile. Questa operazione strategica, che rappresenta un investimento di 20,5 milioni di dollari (circa 18 milioni di euro), consente al Gruppo [...]

“Non c’è più spazio per fregarsene”. La nuova campagna di Marevivo

gennaio 25, 2019

“Non c’è più spazio per fregarsene”. La nuova campagna di Marevivo

“Non c’è più spazio per fregarsene” è l’allarme lanciato dall’Associazione Marevivo con la campagna di sensibilizzazione contro l’utilizzo delle plastiche monouso #StopSingleUsePlastic e la realizzazione di un video che mostra come ormai siamo invasi dalla plastica. A dimostrare quanto sia importante cambiare rotta i dati diffusi dal programma per l’ambiente delle Nazioni Unite (Unep) sull’inquinamento da plastica. [...]

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

gennaio 17, 2019

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

Secondo il Global Risks Report 2019, pubblicato ieri dal World Economic Forum, i rischi ambientali, come i fenomeni atmosferici estremi, la mancanza di azioni sul clima e la perdita di biodiversità, rappresentano le più grandi sfide, sempre crescenti, con cui l’umanità deve fare i conti. Proprio quelli di carattere ambientale rappresentano tre dei primi cinque rischi [...]

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

gennaio 16, 2019

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

Sono in arrivo nuove agevolazioni a sostegno delle clean technologies piemontesi, un settore sempre più strategico per il futuro del Paese. È infatti aperto il bando Prism-E della Regione Piemonte, che mette a disposizione 8,5 milioni di euro a piccole medie imprese – a cui si aggiungono grandi imprese che collaborano con le PMI – di Piemonte e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende