Home » Comunicati Stampa »Pratiche » In Italia la prima scuola materna certificata LEED Platinum:

In Italia la prima scuola materna certificata LEED Platinum

maggio 20, 2013 Comunicati Stampa, Pratiche

La scuola materna Paolo Crosara di San Bonifacio (Verona) è il primo edificio di questo tipo a ottenere la certificazione LEED Platinum. La scuola ha conseguito il marchio secondo lo standard “LEED Italia Nuove Costruzioni e Ristrutturazioni 2009″, con un punteggio di 85 punti su 110. Si tratta di una ristrutturazione e riqualificazione di un centro polifunzionale già esistente, che è stato abbattuto e ricostruito.

L’aspetto è sostanzialmente rimasto inalterato ma l’aspetto esterno ha una “composizione” decisamente più innovativa. La struttura è completamente in legno e si sviluppa su due piani per 1.600 mq complessivi con 5 sezioni: salone, zona pranzo, dormitorio e cucina.
L’edificio è stato inserito tra i 10 migliori progetti dall’Ance ed è dotato dei più moderni sistemi impiantistici. E’ stato realizzato con l’obiettivo di ridurre al minimo l’impatto ambientale, massimizzando l’efficienza energetica e riducendo i consumi.

La certificazione è stata raggiunta con 85 punti su 110 raggiungibili. In particolare nell’area Sustainable Sites, che riguarda soluzioni progettuali e costruttive a minimo impatto ambientale, sono stati raggiunti 22 punti su 26, nell’area Water Efficiency (Gestione efficiente delle acque) 8 su 10, nell’area Energy and Atmosphere (energia e qualità dell’aria) 33 su 35, nell’area Materials and Resources (materiali e risorse) 4 su 14. Ancora, nell’area Indoor Environmental Quality (qualità degli ambienti interni) 9 su 15 e nell’area Innovation in Design (Innovazione nella progettazione) 5 su 6. Infine nell’area Regional Priority (priorità regionale) è stato raggiunto il massimo punteggio di 4 punti su 4.

Il risultato dei punteggi raggiunti nelle diverse categorie dimostra che l’edificio ha notevoli caratteristiche prestazionali in diversi campi e che le scelte progettuali e costruttive di elevato livello qualitativo, quali ad esempio il sistema di raccolta di acque meteoriche riutilizzate per l’irrigazione di aree verdi e per i WC, le elevate prestazioni energetiche (grazie all’impianto fotovoltaico, all’impianto di pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria, agli impianti di riscaldamento a pannelli radianti), la scelta di materiali e prodotti da costruzione estratti e prodotti localmente e le elevate prestazione acustiche e di qualità ambientale interna (macchine di trattamento aria ad alta efficienza e sistemi di regolazione automatica) hanno portato a realizzare un edificio non solo con punte di eccellenza, ma sostenibile sotto tutti i punti di vista.
L’impianto di illuminazione dei locali è dotato di fotocellule che impostano il livello di luminosità in funzione della luce naturale esterna abbinati a sensori che attivano l’impianto solo in presenza di persone.

Il costo di costruzione stimato dalla Committenza risulta pari a 1.600 euro/mq, l’introduzione della certificazione LEED ha lievemente aumentato il budget iniziale, ma in percentuale inferiore all’1% rispetto al costo totale. La qualità degli ambienti e dell’edificio è garantita e in ogni caso i costi relativi vengono ricompensati in pochi anni grazie alla riduzione del consumo di energia.

“Questo edificio rappresenta il primo caso di LEED Italia che raggiunge il massimo livello di certificazione (Platinum) – dichiara Mario Zoccatelli, presidente di GBC Italia – e dimostra come la qualità dell’edilizia scolastica possa essere raggiunta senza eccessivi costi e con riscontri oggettivi di sostenibilità ambientale riconosciuti a livello internazionale. L’amministrazione pubblica si è dimostrata lungimirante poiché ha favorito un’operazione di qualità per l’ambiente, per la comunità, ma anche per le imprese”.

Attualmente in Italia vi sono 37 progetti che hanno già conseguito la certificazione LEED mentre sono 151 i progetti ancora in fase di certificazione. Tra il totale dei progetti si contano 26 progetti (3 già certificati e 23 ancora in fase di certificazione) LEED Italia, il protocollo più autorevole nel mondo trasposto al contesto italiano. Dal 14 aprile 2010, data di presentazione del protocollo, tutte le nuove costruzioni e le grandi ristrutturazioni che intendono certificare con LEED possono, attraverso LEED Italia, usufruire di molteplici benefici tra cui il manuale e la modulistica in italiano con riferimenti normativi al contesto italiano ed europeo. Questo è un altro importante risultato che si annovera tra quelli già ottenuti in precedenza e che verrà presto seguito da altre certificazioni poiché il numero di progetti LEED in Italia continua a crescere.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende