Home » Comunicati Stampa » In Lazio arrivano i detersivi alla spina:

In Lazio arrivano i detersivi alla spina

febbraio 1, 2010 Comunicati Stampa

Courtesy of Pianeta MammaUn piccolo gesto, un grande contributo all’ambiente. La decisione di attivare punti per il commercio di detersivi alla spina rientra nell’ambito delle strategiedell’Assessorato dell’Ambiente e la Cooperazione tra i Popoli per la riduzione dell’inquinamento da rifiuti e per diffondere comportamenti di consumo sostenibile e responsabile.

“Con questa esperienza -  afferma Zaratti – abbiamo avuto un riscontro molto positivo non solo in termini quantitativi, ma anche dal punto di vista qualitativo. Sono molti i cittadini che hanno scritto e telefonato all’Assessorato all’Ambiente della Regione Lazio per avere informazioni sulla presenza dei punti vendita sul territorio, sulla possibilità di aprire negozi che utilizzino distributori di detersivi alla spina. Ciò dimostra – prosegue l’Assessore – che sul fronte della tutela ambientale e della riduzione dei rifiuti i cittadini sono disponibili, attenti e pronti a fare la loro parte, nel momento in cui le Istituzioni si attivano per proporre soluzioni concrete ed efficaci”.

Lo sviluppo della rete di distribuzione di detersivi “alla spina”, che vede attivi ad oggi 34 punti di distribuzione sparsi sul territorio regionale, è un sistema che permette di coniugare risparmio economico e tutela dell’Ambiente.

Acquistando detersivi sfusi, infatti, il consumatore ha un risparmio sul prodotto che può arrivare fino al 40%. Ma il risparmio più importante è quello ottenuto sul fronte ambientale, se si tiene conto che per realizzare un singolo contenitore di plastica del peso di 75 g si utilizzano 239 litri d’acqua, 1,46 kWh di energia e si emettono ben 133,9 g di CO2.

Riutilizzare gli stessi imballaggi per l’acquisto e l’asporto dei detersivi, invece, oltre a determinare un’evidente riduzione delle materie prime, diminuisce in maniera drastica il volume dei rifiuti direttamente alla fonte.

L’esito positivo dell’iniziativa è confermato dall’andamento delle vendite. Fino ad oggi, infatti, sono stati acquistati dai consumatori laziali ben 289.786 litri di detersivo, per un totale di 111.082 flaconi non utilizzati che si traducono in 286,57 MWh di energia e 28 milioni di litri d’acqua risparmiati  e 18.592 kg di CO2 non immessi in atmosfera. Tutto a vantaggio dell’ambiente.

Ogni macchina, infine, è dotata di un contatore che visualizza immediatamente, dopo ogni utilizzo, il bilancio delle materie prime risparmiate e dell’anidride carbonica non emessa., consentendo ai cittadini di visualizzare in tempo reale i risparmi ambientali prodotti dalle loro azioni.

La Regione Lazio, visto il grande successo dell’iniziativa, estenderà progressivamente il progetto ad altre categorie merceologiche, come ad esempio latte e pasta.

Sul sito dell’Assessorato: L’elenco dei distributori attivi nel Lazio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

maggio 25, 2018

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

Il Coradia iLint di Alstom, il primo treno regionale del mondo a celle a combustibile idrogeno ha vinto il 4 maggio scorso il premio GreenTec Award 2018 nella categoria Mobility by Schaeffler. Il premio è stato ufficialmente conferito ad Alstom nel sito produttivo di Salzgitter, in Germania, dove si è svolta una cerimonia dedicata, prima [...]

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende