Home » Comunicati Stampa »Eventi » In periodo di crisi il design diventa sostenibile:

In periodo di crisi il design diventa sostenibile

aprile 9, 2011 Comunicati Stampa, Eventi

Collettivi e fai-da-te, più progetti consapevoli e meno impatto ambientale. Il ruolo sociale del design si fa spazio, anche quest’anno, al Fuori Salone di Milano. Materia, ma anche relazioni umane. “Perché quello che conta – raccontano Giuliana Zoppis e Clara Mantica, menti e braccia di Best Up (di cui proponiamo in esclusiva – cliccando qui – l’itinerario sostenibile per districarsi all’interno del Fuori Salone e visitare così le installazioni delle aziende che si dedicano alla sostenibilità, ambientale e d’impresa) il circuito dell’abitare sostenibile – sono le persone. Ne basta una, a volte, a generare nuovi processi. Ciascuno può essere quella persona, serve credere al miglioramento e seguire i propri talenti. La prima azione di un percorso sostenibile è valorizzare le risorse umane a disposizione”.

Dal 12 al 17 aprile basterà sedersi a un tavolo della sostenibilità, sfogliare un manuale delle buone pratiche,  armarsi di occhi curiosi e dirigersi alla Fabbrica del Vapore in via Procaccini 2 (apertura dalle 10 alle 22). Best Up promuove, in partnership con Milano Metropoli Agenzia di Sviluppo, il Network Europeo C2C fondato sui principi del Cradle to Cradle (dalla Culla alla Culla). Verrà presentato, in anteprima nazionale, il “Good practice handbook” (Manuale delle buone pratiche europee) curato dal Network C2C. Momento clou con Lifecycle (in via Tortona 27) e l’allestimento proposto quest’anno da Tagina Ceramiche d’Arte, un progetto firmato da Simone Micheli e Marco Tortoioli Ricci.

Lifecycle è uno spazio che parla di rigenerazione e sostenibilità, dedicato all’energia vitale e all’aria aperta con spettacoli di proiezioni dove saranno presenti biciclette collegate a generatori che trasformeranno l’energia dell’uomo in energia sostenibile. Inoltre per il terzo anno consecutivo l’azienda produttrice di componentistica per la cucina Sabaf viene scelta da Best Up per rappresentare le aziende virtuose nel campo della responsabilità sociale e ambientale d’impresa. L’azienda di Ospitaletto è tra le prime aziende in Italia ad avvalersi, dal 2001, del Bilancio Sociale, oggi Rapporto Annuale, come strumento di comunicazione dei risultati con gli stakeholder. Un impegno che si traduce concretamente anche nella produzione: l’ultima linea di bruciatori precorre infatti ancora una volta i tempi, anticipando gli obiettivi fissati dall’Unione Europea per il 2020, ossia la riduzione del 20% delle emissioni inquinanti e l’innalzamento del 20% del risparmio energetico. I nuovi bruciatori ad alta efficienza, sono in grado di ottenere un rendimento fino al 69%, contro il 52% richiesto dalla normativa europea, permettono infatti un notevole risparmio di gas, dimezzando le emissioni nocive e riducendo i tempi di cottura.

E in tempi di crisi hanno pensato a oggetti da creare con materiali reperibili in un qualsiasi centro per il “bricolage” e con  istruzioni per il montaggio che si scaricano dalla rete i 40 progettisti di Recession Design. Il collettivo è un’avventura iniziata nel 2009 che oggi prosegue la sua personale ricerca sulla progettazione “fatta in casa”. Presentata con successo durante la passata edizione del Salone del Mobile e al Mak Museum di Vienna, nel corso del Vienna Design Week 2009, quest’anno sarà ospite al Fuori Salone 2011, in uno spazio multifunzionale allestito all’interno della Fabbrica del Vapore. Sarà una riflessione sull’architettura presentata attraverso la collezione My place. L’idea attorno a cui è nato il progetto Recession Design è molto semplice ma apre un interessante dibattito su cosa voglia dire “Fare Design” oggi: la crisi economica è infatti il pretesto e l’occasione per una riflessione critica sul mondo del design contemporaneo. Un design limpido ma mai scontato, semplice ma non misero, questi oggetti mostrano come un buon progetto possa generare un design di alto livello anche a partire da materiali e utensili di semplice reperibilità. Come la lampada “Secchio di luce” di Cristiano Mino (vincitore quest’anno del Red dot design award, uno dei più importanti premi del design mondiale con la progettazione di saune e bagni turchi per Starpool). Attrezzi creativi? Basta un secchio bianco, una molla, un mattone, viti e altri pochi arnesi et voilà, la lampada di design per tutti.

Francesca Fradelloni

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

L’invasione degli smartphones: 7 miliardi di pezzi in 10 anni e 968 TWh di energia consumata

febbraio 28, 2017

L’invasione degli smartphones: 7 miliardi di pezzi in 10 anni e 968 TWh di energia consumata

Negli ultimi dieci anni, la produzione e lo smaltimento di smartphone hanno avuto un impatto significativo sul nostro pianeta, secondo un rapporto diffuso ieri da Greenpeace USA, all’inaugurazione del “World Mobile Congress” di Barcellona. Il rapporto “From Smart to Senseless: The Global Impact of Ten Years of Smartphones” fornisce una panoramica dell’aumento dell’uso degli smartphone [...]

Resilienza: l’Ordine degli Architetti di Roma a convegno sul rischio sismico e idrogeologico

febbraio 28, 2017

Resilienza: l’Ordine degli Architetti di Roma a convegno sul rischio sismico e idrogeologico

Prevenire con efficacia i danni provocati dai terremoti e dalle catastrofi naturali comporta un cambiamento culturale, sociale e tecnico che coinvolge le istituzioni, i cittadini, le imprese e i professionisti. Un radicale cambiamento che dall’emergenza ci deve portare alla gestione ordinaria dei rischi naturali e a progettare e realizzare città capaci di adattarsi ai cambiamenti climatici e [...]

Consiglio Ambiente UE: le associazioni ambientaliste chiedono una riforma coraggiosa dell’ETS

febbraio 28, 2017

Consiglio Ambiente UE: le associazioni ambientaliste chiedono una riforma coraggiosa dell’ETS

L’appello è arrivato alla vigilia della riunione dei Ministri dell’Ambiente della UE, in programma oggi a Bruxelles. Un appuntamento importante perché al primo punto all’ordine del giorno, è prevista la revisione dell’Emission Trading Scheme (ETS), il meccanismo europeo di scambio delle emissioni il cui obiettivo dovrebbe essere quello di far pagare gli emettitori di CO2 per [...]

Botanica: musica e scienza per raccontare la vita delle piante

febbraio 27, 2017

Botanica: musica e scienza per raccontare la vita delle piante

Aboca, Stefano Mancuso e i DeProducers tornano insieme con lo spettacolo Botanica per continuare ad unire musica e scienza e raccontare le meraviglie del mondo vegetale. Un progetto innovativo e coinvolgente che vede la consulenza scientifica di uno dei più importanti ricercatori botanici internazionali, il Prof. Mancuso, tra le massime autorità mondiali nel campo della neurobiologia [...]

Progetto EVE: 325 colonnine di ricarica elettrica per la Toscana

febbraio 27, 2017

Progetto EVE: 325 colonnine di ricarica elettrica per la Toscana

EVE – Electric Vehicle Energy è un progetto che nasce dalla collaborazione tra tre grandi realtà toscane, come Enegan, trader di luce e gas che opera a livello nazionale, il Polo Tecnologico di Navacchio (Pisa) – realtà composta da 60 imprese hi-tech – e Dielectrik, che lavora alla progettazione e alla produzione di prototipi di generi [...]

Officinae Verdi e Manni Group lanciano GMH4.0, soluzione per il “green social housing”

febbraio 24, 2017

Officinae Verdi e Manni Group lanciano GMH4.0, soluzione per il “green social housing”

In Italia oltre la metà del patrimonio di edilizia residenziale pubblica, circa 500.000 alloggi, è classificato ad elevato consumo energetico (classi E, F e G): per questo motivo le famiglie che vi abitano spendono oltre il 10% del loro reddito per elettricità e gas, a causa della bassa efficienza e di uno dei costi energetici [...]

Ristorante Solidale: al via la prima consegna (in bicicletta) anti-spreco

febbraio 23, 2017

Ristorante Solidale: al via la prima consegna (in bicicletta) anti-spreco

Just eat, azienda leader nel mercato dei servizi per ordinare pranzo e cena a domicilio, ha dato il via ieri, nella sede istituzionale di Palazzo Marino a Milano, alla prima consegna di Ristorante Solidale, il progetto di food delivery solidale patrocinato dal Comune di Milano e sviluppato in collaborazione con Caritas Ambrosiana, l’organismo pastorale della Diocesi di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende