Home » Comunicati Stampa »Pratiche »Pubblica Amministrazione » Animali al posto di trattori e diserbanti: i Consorzi di Bonifica toscani tornano alla natura:

Animali al posto di trattori e diserbanti: i Consorzi di Bonifica toscani tornano alla natura

Il mondo agricolo è, sempre più, il punto di riferimento dei Consorzi di Bonifica della Toscana. Sono numerose, infatti, le iniziative in corso e in programma nei vari comprensori, dallo sfalcio dell’erba alta utilizzando capre e altri animali, in collaborazione con gli allevatori, fino alla partnership con le organizzazioni agricole per l’affidamento dei lavori a coltivatori diretti e cooperative.

Partendo dalla manutenzione degli argini, ecco lo sfalcio delle casse di espansione dell’Alta Pesa e di Campomaggio, per il quale il Consorzio di Bonifica Medio Valdarno utilizza da tempo, al posto dei trattori, delle insolite “operaie”: capre da cashmere dell’azienda agricola La Penisola di Radda in Chianti. Un lavoro tutto naturale, dato che gli animali mangiano le erbacce senza costi, né problemi di inquinamento, all’insegna della massima sostenibilità.

Sulla stessa linea anche il Consorzio di Bonifica Toscana Costa che, in località Molini di Fondo a Venturina, nei pressi di Asa, utilizza le capre gentilmente concesse dall’allevatore Marcello Casini. Con questa originale metodologia di lavoro, il Consorzio riesce ad evitare l’utilizzo di diserbanti, consentendo un maggior rispetto dell’ambiente. Visti i buoni risultati, sono in corso di elaborazione nuovi progetti per prevedere anche l’utilizzo di conigli, sempre con l’obbiettivo di tagliare l’erba in modo naturale.

Passando al Consorzio di Bonifica Basso Valdarno, si è consolidata, invece, da tempo la collaborazione con le organizzazioni agricole per l’affidamento dei lavori a coltivatori diretti e cooperative, con un accordo che ha valenza triennale. Gli agricoltori hanno una perfetta conoscenza del territorio e, per questo motivo, danno un apporto fondamentale al Consorzio nell’ottica della prevenzione per la difesa idraulica e idrogeologica. Per contro, il Consorzio permette loro di integrare il reddito d’impresa con i lavori di manutenzione: un’opportunità che, in questi tempi economicamente difficili, ha un peso non irrilevante e consiste in un modello di business della “green economy” interessante e replicabile.

Il Consorzio di Bonifica Toscana Nord ha recentemente attivato un tavolo di confronto con la CIA (Confederazione Italiana Agricola) per migliorare la collaborazione e la sicurezza del territorio. L’obbiettivo è arrivare a istituire una Consulta Agricola e a stipulare una convenzione che preveda accordi pluriennali fra Consorzio e agricoltori per gli interventi. Va avanti anche il progetto degli “Agricoltori custodi”, ovvero legati a un determinato corso d’acqua e pronti a prendersene cura in collaborazione con il Consorzio. Il progetto ha le sue radici nel 2006 quando, con un trentina di aziende, fu stipulata una convenzione, attribuendo loro un territorio e due compiti: monitorare l’area assegnata con particolare attenzione al reticolo idraulico; realizzare piccoli interventi manutentori prevalentemente di taglio piante in alveo. Oggi l’iniziativa va avanti grazie all’impegno di Consorzio di Bonifica, Unione dei Comuni Media Valle del Serchio, aziende agricole e cooperative agricolo forestali.

Da tempo i Consorzi di Bonifica toscani operano anche attivamente nella gestione dell’irrigazione: già gli ex Consorzi Alta Maremma e Bonifica Grossetana avevano lavorato a suo tempo al potenziamento degli acquedotti locali. Il Consorzio di Bonifica Toscana Nord e il Consorzio di Bonifica Toscana Sud aderiscono inoltre al progetto Irriframe (promosso dall’ANBI, l’associazione che riunisce tutti i Consorzi d’Italia): attraverso l’utilizzo di software e strumenti informatici, gli enti possono così avere un rapporto costante con i coltivatori, inviando loro, tramite semplici sms, informazioni in tempo reale su calendari e orari in cui è possibile prelevare l’acqua dai canali.

“L’agricoltura è un settore essenziale per l’economia della nostra regione – spiega il presidente URBAT, Marco Bottino – . I Consorzi di Bonifica conoscono bene il valore dell’agricoltura e intendono, oggi e in futuro, cogliere ogni occasione di collaborazione con questo importante settore per garantire sviluppo economico e sicurezza idraulica a i nostri territori”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

marzo 20, 2017

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, InSinkErator, multinazionale americana leader mondiale nel settore dei dissipatori alimentari, presenta sul mercato italiano il nuovo erogatore antispreco 3N1, in grado di far risparmiare una risorsa sempre più preziosa come l’acqua. L’utilizzo casalingo, con cucina e bagno in testa, è infatti tra le principali cause dello spreco di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende