Home » Comunicati Stampa »Idee » Incidente nucleare a Flamanville: un rischio annunciato:

Incidente nucleare a Flamanville: un rischio annunciato

febbraio 9, 2017 Comunicati Stampa, Idee

Il 7 dicembre scorso ricevevamo dall’azienda torinese Kite Gen, di cui avevamo già parlato nel 2011 nella nostra rubrica “Campioni d’Italia“, un comunicato con una riflessione sulla pericolosità della tecnologia nucleare e le possibili alternative. Oggi, l’incidente alla centrale nucleare di Flamanville, in Francia, riporta con urgenza, sul tavolo dei decisori politici, il tema della sostituzione della fonte energetica nucleare con altre fonti rinnovabili meno rischiose ed inquinanti. Qui di seguito pubblichiamo un estratto del testo di Carmen D’Auria per Kite Gen.

Già il filosofo torinese Norberto Bobbio aveva  richiamato più volte la necessità del  sorgere  di una “coscienza atomica”, una coscienza della tragicità della guerra condotta attraverso  le armi nucleari, che  possiamo considerare ormai  affermata oggi.  Infatti,  la tragedia  avvenuta  su Hiroshima e Nagasaki nel 1945 stende ancora un ampio velo di amarezza negli animi di chi legge le pagine della storia.

Ma nell’epoca contemporanea  ciò che,  nell’immaginario collettivo, rappresenta un pericolo  per l’uomo  e  per l’ambiente  circostante  non  è  soltanto  l’utilizzo  del  nucleare  per  scopi  bellici,  bensì anche il suo utilizzo in campo energetico. Tale fenomeno non meraviglia se si pensa che l’ultimo allarme proveniente dal settore dell’energia atomica  è  sorto proprio in questi ultimi giorni dal territorio francese, dove è noto che attualmente circa il 78% del fabbisogno di energia elettrica è soddisfatto dalla produzione di energia nucleare.

Nel corso dell’intervista rilasciata dal presidente dell’Authority Francese sulla Sicurezza Nucleare (ASN), Pierre-Franck  Chevet, a Le  Figaro si evince una preoccupazione per la produzione di energia nucleare in Francia, dal momento che è stata scoperta una quantità di carbonio nell’acciaio che compone  l’involucro del reattore EPR  in costruzione a Flamanville superiore a quella prevista. Tale  eccesso  potrebbe  inficiare la capacità di resistenza meccanica dei generatori  di vapore radioattivo. Dalla  rilevazione  di  possibili  problemi  al  reattore  EPR  di  ultima  generazione,  l’ASN  ha esteso l’indagine ai più vecchi, obsoleti e perciò potenzialmente insicuri reattori nucleari francesi. Pertanto, al  fine di effettuare  ulteriori controlli è stata  fermata  l’attività  di 18  reattori  su  58,  all’interno del parco nucleare francese. Inoltre,  dai  controlli  è  emerso  che  per  lungo  tempo sono  stati  censurati  o  apparentemente falsificati  circa  400  dossier  descrittivi  dell’attività  dei  reattori  e  ciò  farebbe  dubitare  della  reale sicurezza degli  stessi,  tanto  che  l’ASN ha  richiesto, per gli opportuni  controlli,  altri 10.000 dossier…

Carmen D’Auria*

* Ufficio stampa KiteGen

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

INGRID: in Puglia un progetto per lo stoccaggio di idrogeno allo stato solido

marzo 28, 2017

INGRID: in Puglia un progetto per lo stoccaggio di idrogeno allo stato solido

Sfruttare al massimo l’energia generata da fonti rinnovabili, superando i limiti che le caratterizzano, quali discontinuità e picchi di sovrapproduzione. È questo l’intento di INGRID, il progetto europeo di ricerca finanziato nell’ambito del 7° Programma Quadro che offre una soluzione tecnologica che consente lo stoccaggio in forma di idrogeno allo stato solido, attraverso dei dischi [...]

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende