Home » Comunicati Stampa »Eventi » “Io casa” 2016. La fiera di Riva del Garda punta su bioedilizia e design:

“Io casa” 2016. La fiera di Riva del Garda punta su bioedilizia e design

luglio 7, 2016 Comunicati Stampa, Eventi

“Io Casa” prepara un’edizione 2016 profondamente rinnovata: la manifestazione, ospitata a Riva del Garda dal 18 al 20 novembre, vuole consolidare la propria identità di hub trentino del design e dell’architettura alpina, con l’obiettivo di completare l’offerta espositiva con approfondimenti culturali sui temi legati al design, all’arredo e alla bioedilizia.

La nuova edizione punta dunque a presentarsi non più solo come una manifestazione in cui trovare soluzioni innovative in termini di prodotti e servizi. Sarà una vera e propria fiera-laboratorio, in cui troveranno spazio differenti appuntamenti legati alle diverse anime che la manifestazione vuole esprimere: spazi di formazione e informazione dedicati al mondo del progetto si affiancheranno a laboratori e momenti di intrattenimento legati al mondo della cucina e del food.

L’idea del percorso espositivo offre al visitatore tutte le soluzioni per arredare, costruire e ristrutturare la casa nel rispetto della natura per l’uso di materiali, lavorazioni e prodotti che racchiudano al contempo qualità e design e trasmettano quel senso di modernità grazie a nuove forme stilistiche e sperimentazioni creative.

Nell’edizione di novembre, la fiera, vocazionalmente aperta al pubblico, avrà anche occasioni di studio e confronto per il mondo del progetto, architetti e designer, rivolgendosi a un target ancora più ampio e ai professionisti per i quali saranno dedicate sessioni specifiche con la possibilità di acquisire crediti formativi, e ai giovani designer che saranno chiamati a lavorare su un tema progettuale specifico.

“Io Casa – Riva del Garda” diventa così una vera e propria piattaforma partecipativa in cui esperienze, capacità e linguaggi si incontrano e si contaminano alla ricerca di nuove soluzioni progettuali e commerciali.

Per la prima volta uno spazio speciale sarà riservato alle start up del mondo del costruire e progettare sostenibile e al contempo prosegue la collaborazione con Arte Sella, l’eccellenza trentina impegnata nella valorizzazione di tutte le forme artistiche legate alla natura. Rientra in questa scelta strategica la presentazione della prima edizione di “Alps“, atlante dell’interior nel contesto alpino, una selezione di spazi innovativi di architetture di interni, in luoghi originali e peculiari della complessa geografia alpina odierna, frutto di un concorso realizzato in collaborazione con GreenTrenDesign.

“Dal suo debutto, Io Casa Riva del Garda sta continuando a crescere – commenta Giovanni Laezza, Direttore Generale di Riva del Garda Fierecongressi. L’obiettivo è farla diventare la fiera di riferimento per questo segmento anche in aree geografiche più ampie rispetto a quelle in cui è nata e si è sviluppata. L’idea di casa che vogliamo proporre al nostro pubblico unisce linee essenziali, materiali legati alla natura e sostenibilità economica: sono questi gli elementi che caratterizzano la nostra offerta e che permettono alla nostra manifestazione di inserirsi nel panorama fieristico nazionale, offrendo un punto di vista diverso e innovativo sulle tematiche dell’arredo e del design”.

Valorizzare il rapporto tra uomo e natura attraverso il dialogo tra elementi naturali e diverse forme d’arte e di espressione creativa: è questo l’obiettivo principale della collaborazione tra Io Casa Riva del Garda, la fiera laboratorio dedicata a design, arredo e bioedilizia, e Arte Sella, Associazione che coinvolge artisti di diversi ambiti nel percorso di dialogo tra natura e cultura.

L’edizione 2016 della manifestazione di Riva del Garda, in programma dal 18 al 20 novembre, ospiterà inoltre un’installazione realizzata da Arte Sella e dedicata alla celebrazione della natura e dei suoi elementi. Si tratterà di una “natural room”, in cui i visitatori saranno immersi in un’esperienza multisensoriale, tra i suoni, i profumi e le atmosfere di un bosco. La stanza è pensata come uno spazio da vivere ed esplorare, che permette di entrare in contatto diretto con la natura e i suoi elementi anche in un contesto inconsueto come quello fieristico.

“Questa stanza è uno spazio ideato per generare emozioni – commenta ancora Laezza – e per trasmettere al nostro pubblico l’essenza di questa manifestazione, toccandone la parte più sensoriale ed emozionale e non solo quella razionale. Questo è il motivo che ci ha portato a continuare la collaborazione con Arte Sella, che ha nella sua storia e nel suo DNA la capacità di dare forma all’energia e alle emozioni che derivano dal legame tra uomo e natura”.

Celebrare l’arte nella natura attraverso l’utilizzo di forme creative e linguaggi nuovi costituisce infatti il cuore dell’esperienza di Arte Sella, nata nel 1986 come manifestazione di arte contemporanea ed evoluta, negli anni successivi, in un vero e proprio progetto di arte nella natura. Negli anni, Arte Sella ha raccolto le opere di moltissimi artisti che hanno celebrato la natura come fonte di esperienza e conoscenza. Attraverso la collaborazione con Arte Sella, iniziata nel 2015 e confermata per l’edizione 2016, “Io Casa Riva del Garda” si propone dunque di esplorare, da un punto di vista alternativo e con il linguaggio dell’arte, una nuova idea di abitare sempre più ispirata ai principi del rispetto della natura e dell’ecosostenibilità.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende