Home » Comunicati Stampa »Idee » Italia terza per sostenibilità energetica tra i Paesi OCSE, ma prezzi ancora troppo alti:

Italia terza per sostenibilità energetica tra i Paesi OCSE, ma prezzi ancora troppo alti

giugno 6, 2014 Comunicati Stampa, Idee

Italia in terza posizione per i progressi compiuti negli ultimi 5 anni nel settore energetico e della sostenibilità: lo attesta uno studio comparativo internazionale di General Electric e del tedesco Handelsblatt Research Institute sulla transizione energetica, incentrato su 24 Paesi OCSE e BRICS. Il rapporto analizza l’espansione delle fonti di energia rinnovabile, ma anche la sostenibilità ambientale, l’efficienza economica e la sicurezza delle forniture energetiche. I risultati complessivi della classifica riflettono il livello di sviluppo economico delle economie prese in esame e la graduatoria paragona i progressi dei Paesi nel corso degli ultimi cinque anni. Il rapporto fornisce, inoltre, alcuni interessanti spunti di riflessione analizzando lo sviluppo di particolari settori della transizione energetica, vale a dire quelli rappresentativi di nuove fonti e modelli di generazione energetica.

L’Italia si classifica terza nella graduatoria dinamica (inerente, cioè, ai progressi compiuti nel corso degli ultimi 5 anni), soprattutto per merito dello sviluppo delle fonti di energia rinnovabili, che hanno anche consentito al Paese di migliorare il livello di sicurezza della fornitura. Altrettanto eccezionali, secondo il rapporto, sono i risultati relativi alla sostenibilità della produzione di energia dell’Italia, alla bassa intensità energetica dell’industria manifatturiera e del settore terziario, e all’uso di centrali elettriche con turbine ecologiche a gas e a vapore.

Tuttavia, secondo l’indagine, i prezzi dell’energia in Italia sono ancora tra i più alti di quelli dei Paesi compresi nello studio e le tariffe per le industrie sono aumentate negli ultimi anni più velocemente rispetto agli altri Paesi. Un altro problema è poi l’eccessiva dipendenza del Paese dalle importazioni di energia. Lo studio rileva poi che l’Italia è stato il primo Paese industrializzato ad abbandonare l’energia nucleare dopo l’incidente di Chernobyl e tale aspetto è stato rafforzato anche nel 2011, quando il Paese ha deciso ancora una volta ha deciso di non tornare all’energia atomica. Secondo l’indagine, l’Italia ha quasi raggiunto uno degli obiettivi prefissati per il 2020, generando il 17% del suo fabbisogno energetico lordo da fonti rinnovabili. Tuttavia, analizzando l’attuale posizione del Paese in merito alla riduzione delle emissioni di CO2 e all’aumento della quota di fonti di energia rinnovabili, il nostro Paese si colloca in fascia media, piazzandosi nona su 24 Paesi.

Nonostante questi grandi successi, l’Italia ha ancora prodotto il 70% della sua elettricità da combustibili fossili e, per quanto riguarda l’energia primaria, la percentuale sale all’86%. La promozione di fonti di energia rinnovabile può ridurre la dipendenza del Paese dai combustibili fossili importati. Le condizioni climatiche del Paese presentano poi un notevole potenziale di ulteriore sviluppo di energia solare ed eolica, secondo il rapporto.

Nella classifica, i primi nove Paesi dei 24 presi in esame sono tutti europei e sette di essi sono Stati membri dell’UE. I Paesi scandinavi sono nelle prime posizioni: la Svezia, seguita da Norvegia e Austria, Svizzera e Danimarca insieme in terza osizione. Per quanto riguarda la vetta della graduatoria “dinamica”, la Danimarca ha ottenuto un altro ottimo risultato occupando la prima posizione, seguita da USA e Italia (a pari merito con l’Ungheria).

“Lo studio dimostra che l’Italia ha compiuto notevoli progressi negli ultimi 5 anni, avviando una trasformazione del proprio settore energetico. Il Paese ha notevolmente sviluppato le sue fonti energetiche rinnovabili, che potrebbero rappresentare un’opportunità per diventare meno dipendente dalle importazioni di combustibili fossili”, ha commentato Sandro De Poli, presidente e ad General Electric Italia.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

LaF TV: una speciale programmazione “green” per l’Earth Day 2018

aprile 19, 2018

LaF TV: una speciale programmazione “green” per l’Earth Day 2018

laF, il canale satellitare del gruppo editoriale Feltrinelli (Sky 139) dedica all’Earth Day di domenica 22 aprile una speciale rassegna a tema “green”, che accompagnerà l’intero daytime di programmazione. Alle 10.55 il documentario “Spira Mirabilis” di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, vincitore del Green Drop Award alla 73ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, esplora i concetti di immortalità e rigenerazione [...]

Global Energy Prize Summit: al Politecnico di Torino il confronto sul mix energetico del futuro

aprile 17, 2018

Global Energy Prize Summit: al Politecnico di Torino il confronto sul mix energetico del futuro

Al Politecnico di Torino arriva la settima edizione del Global Energy Prize Summit. Il 18 aprile scienziati di importanza mondiale, politici ed esperti del settore di otto nazioni si incontreranno all’Energy Center, dalle 9.30 alle 13.00, per discutere delle più urgenti questioni riguardanti energia e clima nella conferenza “Modelisation & simulation of energy mix in [...]

Le tre anime “green” di Vinitaly 2018: Bio, Vivit e Fivi

aprile 14, 2018

Le tre anime “green” di Vinitaly 2018: Bio, Vivit e Fivi

Vini biologici, biodinamici, artigianali, a Vinitaly 2018 – in programma dal 15 al 18 aprile – ogni espressione dell’enologia “ecologica” trova il suo spazio espositivo e commerciale. Anche quest’anno saranno due gli spazi speciali nel Padiglione 8 (quello più “green” del Salone Internazionale del Vino e dei Distillati): VinitalyBio e Vivit – Vite Vignoioli Terroir. A [...]

Green Mobility: il presente dell’elettrico nella visione di Legambiente

aprile 10, 2018

Green Mobility: il presente dell’elettrico nella visione di Legambiente

Una mobilità a emissioni zero, capace di garantire qualità dell’aria e salute, controllo del cambiamento climatico e in grado di innescare meccanismi virtuosi di green economy. Infrastrutture efficienti e mezzi sicuri per cittadini liberi di muoversi, tutti, più di oggi, anche se sempre meno “proprietari” del mezzo. Non è uno scenario futuribile, ma il domani alle [...]

Morini Rent: ecco i primi van elettrici per la logistica “zero emission” di PMI e privati

aprile 4, 2018

Morini Rent: ecco i primi van elettrici per la logistica “zero emission” di PMI e privati

Morini Rent – il gruppo italiano fondato a Torino, che opera dal 1949 nel settore del noleggio di auto, veicoli commerciali e isotermici – arricchisce da oggi la propria offerta allargando la flotta di 2.600 mezzi con i Van Ɛ-Morini Full Electric. Morini Rent metterà dunque a disposizione dei propri clienti i Van Citroën Berlingo [...]

ANIE Rinnovabili: nei primi mesi 2018 crescono fotovoltaico e idroelettrico

aprile 3, 2018

ANIE Rinnovabili: nei primi mesi 2018 crescono fotovoltaico e idroelettrico

Secondo i dati diffusi da ANIE Rinnovabili – l’associazione di Confindustria che raggruppa le imprese costruttrici di componenti e impianti e quelle fornitrici di servizi di gestione e di manutenzione nei settori del fotovoltaico, eolico, biomasse, geotermoelettrico, idroelettrico e solare termodinamico – nei primi due mesi del 2018 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e [...]

Banca Etica e FS Italiane insieme per riqualificare le stazioni ferroviarie dismesse

marzo 27, 2018

Banca Etica e FS Italiane insieme per riqualificare le stazioni ferroviarie dismesse

Il finanziamento e l’attuazione di progetti per la riqualificazione e il riuso sociale, ambientale e culturale di circa 450 stazioni abbandonate e delle linee ferroviarie dismesse del network di Rete Ferroviaria Italiana. Questi i temi del Protocollo d’intesa firmato ieri a Milano da Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di FS Italiane e da [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende