Home » Comunicati Stampa »Idee » Italia terza per sostenibilità energetica tra i Paesi OCSE, ma prezzi ancora troppo alti:

Italia terza per sostenibilità energetica tra i Paesi OCSE, ma prezzi ancora troppo alti

giugno 6, 2014 Comunicati Stampa, Idee

Italia in terza posizione per i progressi compiuti negli ultimi 5 anni nel settore energetico e della sostenibilità: lo attesta uno studio comparativo internazionale di General Electric e del tedesco Handelsblatt Research Institute sulla transizione energetica, incentrato su 24 Paesi OCSE e BRICS. Il rapporto analizza l’espansione delle fonti di energia rinnovabile, ma anche la sostenibilità ambientale, l’efficienza economica e la sicurezza delle forniture energetiche. I risultati complessivi della classifica riflettono il livello di sviluppo economico delle economie prese in esame e la graduatoria paragona i progressi dei Paesi nel corso degli ultimi cinque anni. Il rapporto fornisce, inoltre, alcuni interessanti spunti di riflessione analizzando lo sviluppo di particolari settori della transizione energetica, vale a dire quelli rappresentativi di nuove fonti e modelli di generazione energetica.

L’Italia si classifica terza nella graduatoria dinamica (inerente, cioè, ai progressi compiuti nel corso degli ultimi 5 anni), soprattutto per merito dello sviluppo delle fonti di energia rinnovabili, che hanno anche consentito al Paese di migliorare il livello di sicurezza della fornitura. Altrettanto eccezionali, secondo il rapporto, sono i risultati relativi alla sostenibilità della produzione di energia dell’Italia, alla bassa intensità energetica dell’industria manifatturiera e del settore terziario, e all’uso di centrali elettriche con turbine ecologiche a gas e a vapore.

Tuttavia, secondo l’indagine, i prezzi dell’energia in Italia sono ancora tra i più alti di quelli dei Paesi compresi nello studio e le tariffe per le industrie sono aumentate negli ultimi anni più velocemente rispetto agli altri Paesi. Un altro problema è poi l’eccessiva dipendenza del Paese dalle importazioni di energia. Lo studio rileva poi che l’Italia è stato il primo Paese industrializzato ad abbandonare l’energia nucleare dopo l’incidente di Chernobyl e tale aspetto è stato rafforzato anche nel 2011, quando il Paese ha deciso ancora una volta ha deciso di non tornare all’energia atomica. Secondo l’indagine, l’Italia ha quasi raggiunto uno degli obiettivi prefissati per il 2020, generando il 17% del suo fabbisogno energetico lordo da fonti rinnovabili. Tuttavia, analizzando l’attuale posizione del Paese in merito alla riduzione delle emissioni di CO2 e all’aumento della quota di fonti di energia rinnovabili, il nostro Paese si colloca in fascia media, piazzandosi nona su 24 Paesi.

Nonostante questi grandi successi, l’Italia ha ancora prodotto il 70% della sua elettricità da combustibili fossili e, per quanto riguarda l’energia primaria, la percentuale sale all’86%. La promozione di fonti di energia rinnovabile può ridurre la dipendenza del Paese dai combustibili fossili importati. Le condizioni climatiche del Paese presentano poi un notevole potenziale di ulteriore sviluppo di energia solare ed eolica, secondo il rapporto.

Nella classifica, i primi nove Paesi dei 24 presi in esame sono tutti europei e sette di essi sono Stati membri dell’UE. I Paesi scandinavi sono nelle prime posizioni: la Svezia, seguita da Norvegia e Austria, Svizzera e Danimarca insieme in terza osizione. Per quanto riguarda la vetta della graduatoria “dinamica”, la Danimarca ha ottenuto un altro ottimo risultato occupando la prima posizione, seguita da USA e Italia (a pari merito con l’Ungheria).

“Lo studio dimostra che l’Italia ha compiuto notevoli progressi negli ultimi 5 anni, avviando una trasformazione del proprio settore energetico. Il Paese ha notevolmente sviluppato le sue fonti energetiche rinnovabili, che potrebbero rappresentare un’opportunità per diventare meno dipendente dalle importazioni di combustibili fossili”, ha commentato Sandro De Poli, presidente e ad General Electric Italia.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

gennaio 17, 2017

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

“Giardini d’Autore“, la mostra di giardinaggio che accoglie i migliori vivaisti italiani rinnova l’appuntamento a Rimini, presso il Parco Federico Fellini, location dal fascino intramontabile, per l’edizione di primavera 2017, in programma dal 17 al 19 marzo. La manifestazione giunge al suo ottavo anno aprendo la stagione delle mostre di giardinaggio in Italia. Un appuntamento [...]

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

gennaio 17, 2017

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

Il Parco Regionale delle Alpi Apuane, in Toscana, è nato nel 1985 in seguito a una proposta di legge di iniziativa popolare per tutelare dagli scempi estrattivi una catena montuosa unica al mondo, impervia e affacciata sul mare, con una biodiversità eccezionale (vede la presenza del 50% delle specie vegetali riconosciute in Italia, 28 habitat [...]

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

gennaio 16, 2017

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

Venerdì 20 gennaio, in concomitanza con l’insediamento alla Casa Bianca del nuovo presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, i presidenti di alcune associazioni ambientaliste italiane si ritroveranno in Piazza Barberini a Roma, per presentare la campagna “Surprise us, President Trump!”. La Campagna nasce, come azione “preventiva”, a seguito delle preoccupazioni destate, tra gli ambientalisti di [...]

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

gennaio 13, 2017

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

La normativa c’è ma non è applicabile. Questa è oggi la situazione nel settore delle energie rinnovabili in Italia. Risultato? Se ne parla tanto, i politici si riempono la bocca di “green”, ma lo stallo rischia di danneggiare gravemente l’intero comparto delle rinnovabili e dell’efficienza energetica. Le regole, spiega Assorinnovabili, dunque ci sono, ma mancano [...]

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

gennaio 12, 2017

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

Un’edizione “ad alto grado di innovazione” per Klimahouse 2017, fiera di riferimento internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia, in programma a Fiera Bolzano dal 26 al 29 gennaio. Formula vincente di Klimahouse è l’ormai calibrato mix tra uno spazio espositivo, dedicato alle novità di prodotto proposte da 450 selezionate aziende di settore [...]

Artico, Inuit e cambiamenti climatici. Una mostra fotografica a Venezia

gennaio 12, 2017

Artico, Inuit e cambiamenti climatici. Una mostra fotografica a Venezia

La difesa di uno degli ultimi ambienti naturali non ancora sfruttati dall’uomo, il pericolo imminente del riscaldamento globale, la sensibilizzazione verso i temi della sostenibilità ambientale e del cambiamento climatico, la dialettica tra natura e civiltà. Sono questi gli argomenti attorno cui ruota la mostra “Artico. Ultima frontiera” in programma dal 15 gennaio al 2 aprile 2017 [...]

Energia 100% pulita per le società pubbliche del servizio idrico lombardo

gennaio 11, 2017

Energia 100% pulita per le società pubbliche del servizio idrico lombardo

Dal 1° gennaio 2017 le aziende pubbliche del servizio idrico lombardo, che nei mesi scorsi avevano emesso una gara congiunta per la fornitura di energia elettrica, si riforniscono solo più con energia prodotta da fonti rinnovabili. L’opzione “verde”, che impegna il fornitore a consegnare energia al 100% ottenuta da fonti rinnovabili certificate, consentirà di evitare l’immissione [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende