Home » Comunicati Stampa »Eventi »Idee » Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”:

Klimahouse Startup Award 2018: 10 finaliste del “costruire secondo natura”

gennaio 16, 2018 Comunicati Stampa, Eventi, Idee

Dai Concentratori Solari Luminescenti che trasformano comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti  in grado di soddisfare  il  fabbisogno energetico di un edificio, al sistema robotizzato che velocizza il montaggio di ponteggi nei cantieri, inventato da una startup di Monaco di Baviera, fino alle mattonelle fatte di funghi sviluppate da una giovane azienda di Varese, perfette come materiale da costruzione al 100% compostabile.  Sono  solo  alcuni  dei  10  prodotti —  provenienti  da  tutta l’Europa— che si sfideranno nella finale del Klimahouse Startup Award 2018, la startup competition lanciata  da Klimahouse,  fiera  internazionale  di  riferimento  per  l’efficienza  energetica  in  edilizia, in programma a Bolzano dal 24 al 27 gennaio.

Quest’anno il premio ha raccolto le candidature non solo di startup provenienti da tutto il territorio italiano, ma anche di progetti innovativi dalla Germania e dall’Austria. Sono ben 29, infatti, le startup europee che hanno inviato la propria application e a metà dicembre 2017 la giuria — composta da esperti internazionali di primo livello e ben 6 incubatori (4 tedeschi, 1 sloveno e 1 europeo) — ha selezionato le 10 startup finaliste del premio: E2T (Graz, Austria), Glass to Power (Milano),  Innovacrete (Ancona),  Kewazo (Monaco  di  Baviera,  Germania),  Mind (Modena), Mogu (Varese),  Nathal  Energy (Villach,  Austria),  Powahome (Roma),  Ribes  Tech (Milano), Ricehouse (Biella).

All’insegna  del  concept  «costruire  secondo  natura,  vivere  secondo  natura»  l’edizione  2018  del Klimahouse  Startup  Award  è  dedicata  alle  migliori  startup  europee  operanti  nell’ambito  delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city che mettano al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura. Con lo scopo di dare un impulso all’ecosistema delle innovazioni green e di offrire ai giovani imprenditori del settore un’opportunità concreta di business, anche  l’edizione  2018  del  premio  sarà  ospitata  all’interno  dei  Klimahouse  Innovation  Days – programma di quattro giornate dedicato al matchmaking tra startup, imprese e partner strategici.

«Lo scorso 20 novembre si è chiuso il bando e a metà dicembre la giuria ha selezionato le 10 finaliste chiamate ad esporre i propri servizi e prodotti dal 24 al 27 gennaio 2018 a Fiera Bolzano, nell’expo area dei  Klimahouse  Innovation  Days  —  spiega  Thomas  Mur,  direttore  di  Fiera  Bolzano  –    Il programma dei “KID” prevede due appuntamenti al giorno, aperti al pubblico, che uniranno  i pitch delle startup a discussioni di approfondimento sull’ecosistema dell’innovazione con esperti,  investitori e imprenditori che hanno saputo creare startup e trasformarle in aziende consolidate. Nelle prime tre giornate  sono,  inoltre,  previsti  delle finestre  temporali  per  lo  “slow  dating”  tra  startup,  potenziali business partner, investitori e gli esperti della giuria. ll 27 gennaio, infine, le startup finaliste e gli incubatori  avranno  l’occasione  di  incontrare  gli  attori  chiave  dell’ecosistema  dell’innovazione altoatesino  attraverso  un  tour  guidato  del  nuovo  NOI  Techpark realizzato  insieme  ad  IDM  Alto Adige».

Dalla Germania parteciperanno  rappresentanti  di  SpinLab, l’incubatore associato alla prestigiosa Leipzig Graduate School of Management, e tre incubatori con sede a Monaco di Baviera, uno dei centri  tecnologici più  importanti della Germania: MTZ, GATEXpreneurs.  A  mettere  a  disposizione  il  proprio  know-how  per  valutare  le  startup  partecipanti saranno  inoltre  l’incubatore  sloveno  ABC e SEP (Startup  Europe  Partnership)  —  programma Europeo creato per sostenere la crescita delle startup europee rendendole in grado di competere e di raccogliere fondi a livello internazionale e globale — nonché esperti del Politecnico di Milano e lo scrittore  Gianluigi  Ricuperati,  per  tre  anni  direttore  creativo  di  Domus  Academy.  A  loro  poi  si aggiungeranno gli esperti dell’Agenzia CasaClima, di Eurac Research, della Fiera di Bolzano e di IDM Alto Adige-Südtirol.

Tra le finaliste saranno presenti: E2T, uno  spin-off  dell’Università  tecnica  di  Graz  che  ha  sviluppato  un  sistema  innovativo  di stoccaggio di energia solare di misure contenute e a portata di balcone. Un piccolo impianto fotovoltaico —composto da 4 piccoli pannelli solari— che è  in grado di misurare  i consumi energetici dell’abitazione e  immette nella rete esattamente quanto consumato  in un determinato momento; Glass  to  Power, spin-off  dell’Università  degli  Studi  di Milano  Bicocca  che  sviluppa finestre fotovoltaiche, un  prodotto  altamente  innovativo  –    brevettato  e  pluripremiato  —  basato  sulla tecnologia  dei Concentratori  Solari  Luminescenti (LSC),  cioè  lastre  di  plastica  nelle  quali  sono incorporate speciali nanoparticelle che catturano e concentrano la luce solare, trasformando così comuni finestre in pannelli solari semitrasparenti in grado di soddisfare il fabbisogno energetico di un edificio; Mogu, la startup di Varese – intervistata da Greenews.info nella rubrica “Campioni d’Italia” del 20 dicembre 2017 – che ha sviluppato delle mattonelle a base di  funghi, un materiale di costruzione al  100% compostabile e utilizzabile nell’edilizia  in  forma di pavimenti  resilienti o per l’isolamento termico e acustico delle abitazioni; Ribes Tech, startup di Milano che ha sviluppato un processo innovativo per la produzione di pannelli fotovoltaici flessibili, stampati in grandi volumi su fogli di plastica a basso costo in ogni forma o colore e, inoltre, riciclabili ed estremamente leggeri; Ricehouse, giovane azienda di Biella che si pone l’obiettivo di sostenere l’utilizzo della paglia e della lolla di riso come materiale da costruzione, al fine di attivare un processo virtuoso dal punto di vista sociale, economico e ambientale.

Il montepremi complessivo, compresa la partecipazione delle 10 finaliste ai Klimahouse Innovation Days, è di 20.000 euro. Il primo premio in palio consiste nell’inserimento della startup vincitrice nel network di Klimahouse attraverso la partecipazione come espositore e relatore a Klimahouse 2019 (con  tutte  le  spese  di  ospitalità  incluse),  nella  partecipazione  espositiva  alla  tappa  Klimahouse Toscana (Firenze,  13  –  15  aprile  2018),  in  un  pacchetto  di  visibilità  (comunicato  stampa,  video intervista, speech in main conference) e di servizi pubblicitari (su catalogo e sito web ufficiale) legato alla partecipazione a Klimahouse 2019, nonché in un Competency Mapping light a cura di IDM Alto Adige-Südtirol,  agenzia  della Provincia Autonoma  di Bolzano  e  della  Camera  di  Commercio  che promuove  lo  sviluppo  economico  e  l’innovazione.  Novità  di  questa  edizione  dell’evento  sarà l’assegnazione di un premio speciale offerto dall’Agenzia CasaClima.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

E-commerce: la rinascita dei piccoli comuni passa anche dal digitale

febbraio 15, 2019

E-commerce: la rinascita dei piccoli comuni passa anche dal digitale

Secondi dati di Ebay diffusi nei giorni scorsi, nel 2018 il 65% delle nuove aziende che si sono aperte allo shopping online provengono da città medio-piccole. Approfittano di un nuovo canale di vendita che offre ampie possibilità di espansione e di ritorno economico. L’e-commerce può essere un antidoto all’abbandono del commercio e delle imprese nei [...]

Air Liquide: investimento da 20 milioni di dollari per produrre idrogeno “pulito” da elettrolisi

gennaio 29, 2019

Air Liquide: investimento da 20 milioni di dollari per produrre idrogeno “pulito” da elettrolisi

Il gruppo francese Air Liquide ha annunciato ieri di aver acquisito una quota del 18,6% del capitale della società canadese Hydrogenics Corporation, specializzata in impianti di produzione di idrogeno per elettrolisi e celle a combustibile. Questa operazione strategica, che rappresenta un investimento di 20,5 milioni di dollari (circa 18 milioni di euro), consente al Gruppo [...]

“Non c’è più spazio per fregarsene”. La nuova campagna di Marevivo

gennaio 25, 2019

“Non c’è più spazio per fregarsene”. La nuova campagna di Marevivo

“Non c’è più spazio per fregarsene” è l’allarme lanciato dall’Associazione Marevivo con la campagna di sensibilizzazione contro l’utilizzo delle plastiche monouso #StopSingleUsePlastic e la realizzazione di un video che mostra come ormai siamo invasi dalla plastica. A dimostrare quanto sia importante cambiare rotta i dati diffusi dal programma per l’ambiente delle Nazioni Unite (Unep) sull’inquinamento da plastica. [...]

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

gennaio 17, 2019

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

Secondo il Global Risks Report 2019, pubblicato ieri dal World Economic Forum, i rischi ambientali, come i fenomeni atmosferici estremi, la mancanza di azioni sul clima e la perdita di biodiversità, rappresentano le più grandi sfide, sempre crescenti, con cui l’umanità deve fare i conti. Proprio quelli di carattere ambientale rappresentano tre dei primi cinque rischi [...]

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

gennaio 16, 2019

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

Sono in arrivo nuove agevolazioni a sostegno delle clean technologies piemontesi, un settore sempre più strategico per il futuro del Paese. È infatti aperto il bando Prism-E della Regione Piemonte, che mette a disposizione 8,5 milioni di euro a piccole medie imprese – a cui si aggiungono grandi imprese che collaborano con le PMI – di Piemonte e [...]

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

gennaio 16, 2019

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

Il prossimo 24 gennaio a Innsbruck, in Austria, prenderà il via il “Worn Wear Tour” di Patagonia, lo storico brand di abbigliamento da montagna fondato da Yvon Chouinard, che farà tappa presso le destinazioni sciistiche più importanti di tutta Europa riparando cerniere, bottoni, strappi e anche abbigliamento tecnico in GORE-TEX. Ideata nel 2013, l’iniziativa Worn Wear [...]

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

gennaio 10, 2019

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

Il rosso del ferro, l’oro della pirite e l’argento dell’ematite, fino alle mille sfumature del granito. Quello dell’Isola d’Elba è un viaggio tra i colori delle pietre, custodite da sempre nel ventre dell’isola e scavate, a partire dagli Etruschi fino a una manciata di anni fa, con giacimenti apparentemente inesauribili. Chiuse nel 1981 dopo quasi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende