Home » Comunicati Stampa » L’UE usa Facebook per promuovere la biodiversità:

L’UE usa Facebook per promuovere la biodiversità

luglio 12, 2011 Comunicati Stampa

La Direzione Generale Ambiente della Commissione Europea ha lanciato la seconda fase della propria campagna di comunicazione, parte della strategia sulla biodiversità, che durerà fino al 2020. Il lancio è partito nel Giorno Mondiale della Diversità Biologica, il 22 maggio, stabilito dall’Unione Europea per accrescere la conoscenza e la consapevolezza sui problemi relativi alla biodiversità.

Ideata sulla base degli elementi utilizzati nella precedente campagna sulla biodiversità, la nuova fase vuole creare una relazione a lungo termine con il singolo e i gruppi. Questa fase offre la possibilità agli interessati di ricevere informazioni e suggerimenti su come proteggere la biodiversità, e suggerisce modi diversi per impegnarsi e far partecipare anche gli amici. Verranno coinvolti anche blogger esperti sulle materie della biodiversità. Il fulcro di questa nuova fase è l’applicazione in 3D sulla pagina Facebook di Biodiversity che permette a tutti i fan di caricare le foto dei propri amici, ricreando l’immagine di una delle mascotte di Biodiversity: lo Scoiattolo Rosso, il Tonno dalla Pinna blu, la Quercia, la Rana e il Passero.

La campagna Biodiversity promossa dalla Commissione Europea ha già avuto un notevole successo nel 2010. Si sono svolte in tutta Europa street actions incentrate sull’idea di perdita, con impressionanti immagini che richiamano la linea disegnata attorno alla vittima sulla scena del crimine. Più di 16.000 persone hanno partecipato a eventi dal vivo e attività legate alla biodiversità. Il sito web weareallinthistogether.eu ha più di 3.7 milioni di visitatori, il video virale è stato visto da più di 1.9 milioni di persone, e ci sono più di 55.000 utenti attivi che usano l’applicazione della biodiversità su Facebook. La campagna Biodiversity è stata premiata nel 2010 con lo “European Excellence Award” nella categoria Ambiente ed Ecologia.

In questa nuova fase, i cittadini europei possono vincere un viaggio per due in Transilvania, Romania, con voli che compensano al 100% le emissioni di CO2.  Il vincitore trascorrerà 1 settimana nella foresta selvaggia, assaporando i miracoli della natura e ammirando gli orsi con una guida privata per tutta la settimana.  I viaggi e l’alloggio sono inclusi.

Si può partecipare semplicemente visitando la pagina Facebook di Biodiversity e utilizzando l’applicazione Biodiversify Your Friends, che permette di vedere le immagini dei propri amici trasformate nell’immagine della mascotte scelta.  Dopo aver finito, i partecipanti si devono impegnare a fare qualcosa per proteggere la biodiversità. Ci si può attivare con parole, video o foto. I migliori impegni votati su Facebook, saranno valutati dalla Commissione Europea che determinerà il vincitore. Il concorso scade il 31 luglio 2011.

Il 3 maggio 2011 la Commissione Europea ha adottato una nuova strategia per fermare la perdita della biodiversità e dei servizi dell’ecosistema in Europa entro il 2020: “La nostra assicurazione sulla vita, il nostro capitale naturale: una strategia dell’Unione Europea per la biodiversità fino al 2020″.

 

La nuova strategia è in linea con due impegni presi dai leader dall’UE nel marzo 2010. Il primo è l’obiettivo principale del 2020: “diminuire la perdita di biodiversità e il degrado dell’ecosistema nell’UE entro il 2020 e rimpiazzarla nel minor tempo possibile, aumentando i contributi dell’UE per evitare la perdita globale della biodiversità”; il secondo l’obiettivo per il 2050: “entro il 2050, la biodiversità dell’UE e i servizi che l’ecosistema fornisce – il suo capitale naturale – saranno protetti, valorizzati e ristabiliti per il valore intrinseco della biodiversità e per il suo essenziale contributo al benessere degli umani e alla prosperità economica, così da evitare i catastrofici cambiamenti climatici provocati dalla perdita della biodiversità.”  Questi obiettivi sono linea con gli impegni globali presi a Nagoya nell’ottobre 2010 durante la Convention sulla Diversità Biologica dove i leader mondiali hanno adottato una pacchetto di provvedimenti per indirizzare la perdita globale della biodiversità nell’arco del prossimo decennio.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende