Home » Comunicati Stampa » ECMOS, il progetto europeo per previsioni climatiche più affidabili:

ECMOS, il progetto europeo per previsioni climatiche più affidabili

dicembre 6, 2012 Comunicati Stampa

La Commissione Europea ha finanziato il progetto europeo ECOMSEuropean initiative for Climate Service Observation and Modelling, lanciato ufficialmente lo scorso 6 novembre a Barcellona, che permetterà di avvalersi degli sviluppi previsionali della variabilità climatica grazie a sistemi tecnico-scientifici sempre più avanzati.

Con ECOMS si intende migliorare le capacità di gestire le informazioni sulla variabilità e sul cambiamento climatico, con una particolare attenzione alle esigenze di settori specifici quali l’energia e l’agricoltura. Grazie alla disponibilità di previsioni climatiche sempre più affidabili, infatti, si sono recentemente compiuti grandi passi in avanti nella gestione e nella mitigazione degli effetti dei cambiamenti climatici.

L’iniziativa, del valore complessivo di 27 milioni di euro e della durata di quattro anni, si colloca nel contesto dei Climate Services o servizi climatici voluti dalla Organizzazione Mondiale della Meteorologia (WMO), ed è composta da tre differenti progetti europei: SPECS, EUPORIAS e NACLIM.

L’ENEA è l’unico centro italiano a partecipare a questo sforzo congiunto e lavorerà insieme a centri di ricerca e aziende di altri 11 paesi europei.

Per quanto riguarda il progetto SPECS (Seasonal-to-decadal climate Prediction for the improvement of European Climate Services), l’obiettivo è di sviluppare una nuova generazione di previsioni climatiche al fine di fornire informazioni affidabili, su scala stagionale e decennale. L’affidabilità e l’accuratezza delle informazioni climatiche è il primo passo per migliorare, a livello europeo, i processi decisionali connessi alla gestione della variabilità climatica.

Centrale, in questo caso, il ruolo dell’ENEA che lavorerà su due fronti: da un lato contribuirà ai set di simulazioni climatiche coordinati fra i vari centri di ricerca e università europee e dall’altro analizzerà l’impatto socio-economico di queste previsioni nel campo delle energie rinnovabili. Le simulazioni climatiche si concentreranno sugli effetti della vegetazione nei modelli climatici e sull’analisi della ondata di calore del 2003 tramite il modello regionale PROTHEUS, sviluppato da ENEA.

Il progetto EUPORIAS (European Provision Of Regional Impacts Assessments on Seasonal and decadal timescales) ha come obiettivo lo sviluppo di servizi nei settori chiave della società europea (energia, gestione risorse idrica, turismo, agricoltura, foreste ecc.) basati sulla previsione stagionale e decennale di variabili climatiche. EUPORIAS vuole dimostrare come l’utilizzo delle informazioni climatiche nella catena decisionale possa contribuire ad aumentare la competitività delle imprese dell’Unione Europea. L’ENEA avrà un ruolo centrale nella definizione delle vulnerabilità e necessità dei diversi settori produttivi per quanto riguarda la fornitura di previsioni a scala stagionale e svilupperà la parte di previsioni stagionali che riguardano il settore delle energie rinnovabili con particolare riferimento alla gestione della rete elettrica nazionale.

Le attività dell’ENEA saranno coordinate da Paolo Ruti per EUPORIAS e Andrea Alessandri per SPECS (Unità Tecnica Modellistica Energetica e Ambientale).

Il progetto NACLIM svilupperò, infine, misure, analisi e studi sulla variabilità del Nord Atlantico.

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

febbraio 19, 2018

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

Quanto tempo si impiega a bere un cocktail con una cannuccia in plastica? Mediamente 20 minuti. Quanto tempo è necessario invece per smaltirla? 500 anni. In tutto il mondo si utilizzano quotidianamente più di un miliardo di cannucce, solo negli Stati Uniti ogni giorno se ne consumano 500 milioni, secondo i dati della Plastic Pollution [...]

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

febbraio 16, 2018

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

Commentando lo studio scientifico sul mais OGM reso noto ieri dalle Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione ambientalista Greenpeace sottolinea come le colture OGM, considerate “una panacea per la produzione di cibo”, costituiscano in realtà un freno per l’innovazione ecologica in agricoltura. Sottopongono l’agricoltura al controllo e ai brevetti di poche aziende agrochimiche e [...]

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

febbraio 15, 2018

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

Margot Robbie, attrice e produttrice australiana, di recente candidata al Premio Oscar 2018 come “Miglior attrice protagonista” per la sua interpretazione di Tonya Harding nel film “I, Tonya” (2017) è stata protagonista, in qualità di ambasciatrice dei veicoli elettrici Nissan, della sua prima diretta streaming su Facebook. Una diretta molto speciale perché alimentata per la prima [...]

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

febbraio 9, 2018

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

ll clima continua a cambiare e i ghiacciai proseguono nel loro inesorabile arretramento. Per aumentare la consapevolezza pubblica su questo devastante fenomeno il fotografo ambientalista Fabiano Ventura ha avviato, a partire dal 2009, un progetto internazionale fotografico-scientifico decennale, articolato su sei spedizioni, che documenta gli effetti dei cambiamenti climatici sulle più importanti catene montuose della Terra [...]

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

febbraio 5, 2018

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

Una certificazione per la guida ecologica. È quanto annunciato sabato 3 febbraio dal Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, per ridurre le emissioni di inquinanti nell’aria attraverso un nuovo approccio alla guida delle auto. Lo smog è infatti una vera e propria “spada di Damocle” che pende sulle grandi città italiane, in particolare del Nord Italia, [...]

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

febbraio 5, 2018

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

Il 2018 sarà l’anno zero per le rilevazioni sullo spreco del cibo in Italia: perché per la prima volta arrivano i dati reali sullo spreco alimentare nelle nostre case, integrati da rilevazioni nella grande distribuzione e nelle mense scolastiche. Gli innovativi monitoraggi, su campione statistico di 400 famiglie di tutta Italia e su campioni significativi [...]

Ricerca Schneider Electric: le grandi aziende fanno progressi sulla sostenibilità ma non sono ancora “smart”

febbraio 1, 2018

Ricerca Schneider Electric: le grandi aziende fanno progressi sulla sostenibilità ma non sono ancora “smart”

Una nuova ricerca resa nota da Schneider Electric, leader mondiale dell’automazione e trasformazione digitale dell’energia, rivela che benché la gran parte delle grandi aziende si sentano pronte per affrontare un futuro decentralizzato, decarbonizzato e digitalizzato, molte, in realtà, non stanno ancora prendendo le necessarie misure per integrare e fare evolvere i loro programmi energetici e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende