Home » Comunicati Stampa » EMAS: la Commissione UE premia l’innovazione nella gestione dell’acqua:

EMAS: la Commissione UE premia l’innovazione nella gestione dell’acqua

dicembre 4, 2012 Comunicati Stampa

La Commissione Europea ha proclamato i vincitori di quest’anno dei premi del sistema europeo di ecogestione e audit (European Eco-Management and Audit Scheme – EMAS). Le sei organizzazioni premiate si sono distinte nel rispetto e nella protezione dell’ambiente nonché nell’adozione di soluzioni innovative per migliorare la propria gestione dell’acqua. I trofei sono stati consegnati il 29 novembre nel corso di una cerimonia a Bruxelles.

Il Commissario per l’Ambiente Janez Potočnik ha dichiarato al riguardo: “L’acqua è una risorsa preziosa e occorre prendersene maggior cura. Sono dunque molto lieto di potermi congratulare con tutti i vincitori del Premio EMAS per aver gestito in modo tanto efficace le questioni relative all’acqua nell’ambito delle rispettive organizzazioni. Con questi premi la Commissione Europea riconosce il valore delle loro prestazioni ambientali in questo settore. Vi esorto a continuare così!”

I vincitori di quest’anno sono stati: Abwasserverband Anzbach Laabental (Austria), Riechey Freizeitanlagen GmbH & Co. KG (Germania), Neumarkter Lammsbräu Gebr. Ehrnsperger e. K. (Germania), Lafarge Cement (Regno Unito), Comune di Tavarnelle Val di Pesa (Italia), Bristol City Council (Regno Unito).

Il sistema europeo di ecogestione e audit è uno strumento di gestione destinato alle organizzazioni che desiderano migliorare la loro efficienza ambientale e finanziaria e comunicare i risultati ottenuti. EMAS aiuta cioè le organizzazioni aderenti a migliorare la propria efficienza, credibilità e trasparenza.

Nel 2005 la Commissione europea ha deciso di premiare l’eccellente lavoro svolto dalle organizzazioni registrate nel sistema e, a questo scopo, ha istituito i Premi EMAS, che vengono assegnati ogni anno alle organizzazioni che si sono distinte in un particolare ambito della gestione ambientale.

Il tema del 2012 era “Gestione dell’acqua, incluse l’efficienza e la qualità idrica”. Quest’anno sono stati designati 27 organismi provenienti da 14 paesi europei. Sei vincitori sono stati scelti da una giuria di esperti presieduta da Jacqueline McGlade, direttore esecutivo dell’Agenzia Europea dell’Ambiente. La cerimonia di premiazione si è svolta presso gli “Ateliers des Tanneurs” a Bruxelles, Belgio.

Tra le “micro-organizzazioni”, l’austriaca Abwasserverband Anzbach Laabental è un’associazione di impianti di depurazione innovativi, fondata nel 1972. Le comunità appartenenti all’associazione trattano le loro acque reflue secondo modalità ecologiche e sensibilizzano i cittadini a uno smaltimento dei rifiuti rispettoso dell’ambiente, registrando, per altro, tutte le fonti di inquinamento non domestiche per evitare pericolose contaminazioni delle acque. I membri dell’associazione, inoltre, cooperano unicamente con fornitori autorizzati che sono oggetto di una valutazione annuale.

La tedesca Riechey Freizeitanlagen GmbH & Co. KG – premiata tra le piccole organizzazioni – dirige invece il campeggio e il parco di vacanze Wulfener Hals sull’isola di Fehmarn nel Mar Baltico. Qui ha installato un sistema di ciclo integrato dell’acqua e un impianto di trattamento biologico delle acque che consente il riutilizzo di acque reflue riciclate per l’irrigazione dei prati. La società ha inoltre installato meccanismi che consentono un risparmio d’acqua nelle docce e utilizza esclusivamente prodotti di pulizia e di lavaggio biologici.

Appartiene alle organizzazioni di medie dimensioni, anche l’altro vincitore tedesco, Neumarkter Lammsbräu Gebr. Ehrnsperger e. K., un birrificio che produce birre e bevande analcoliche biologiche. La società risparmia acqua facendo uso di acque piovane e acque riciclate e impartisce ai propri dipendenti una formazione in materia di risparmio idrico, garantendo un uso responsabile delle acque provenienti dai pozzi di sua proprietà. Poiché le materie prime utilizzate sono esclusivamente biologiche, le acque reflue provenienti dai suoi impianti non contengono pesticidi.

Lafarge Cement (Regno Unito), è invece il più grande produttore britannico di cemento e ha commissionato uno studio indipendente per valutare l’impronta ecologica dei suoi prodotti sull’acqua lungo tutto il loro ciclo di vita. Questo ha condotto a una maggiore efficienza idrica nel processo di fabbricazione del cemento: da 1,22 m3 di acqua per tonnellata di PCE (Portland Cement Equivalent – equivalente cemento Portland) nel 2010 a 0,142 m3 di acqua per tonnellata di PCE nel 2011. Nel mettere a punto nuovi tipi di cemento la società tiene ormai conto, dunque, dell’acqua necessaria per l’utilizzatore finale.

Vincitori del settore pubblico e risultati ottenuti:

Nel settore pubblico, tra le piccole organizzazioni, si è distinto il Comune di Tavarnelle Val di Pesa, in Toscana, che impone l’obbligo di installare tecnologie per il risparmio idrico in tutti gli edifici di nuova costruzione. Il Comune ha anche introdotto piani di miglioramento agricolo per ridurre l’erosione e il dilavamento. Il consiglio comunale prende ormai in considerazione gli aspetti legati alla gestione idrica nel quadro delle sue decisioni in materia di investimenti di capitale, di appalti pubblici e di altre attività e organizza formazioni ambientali per il settore alberghiero e della ristorazione.

Anche il Bristol City Council del Regno Unito, premiato tra le grandi organizzazioni pubbliche, promuove sistemi di uso efficiente dell’acqua, tra cui la raccolta delle acque piovane, sistemi sostenibili di drenaggio urbano e la riduzione del consumo idrico nel quadro del programma orticolo della Città di Bristol, che ha permesso di ridurre dell’11% il consumo d’acqua cittadino a partire dal 2009/2010. La strategia per il futuro sviluppo della città include politiche chiave in materia di conservazione delle acque. La qualità delle acque di superficie dei fiumi che attraversano la città sta, a sua volta, migliorando proprio grazie ad iniziative locali.

 

 

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

febbraio 20, 2018

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

Il 13 febbraio la Città di Torino ha lanciato “Muoversi a Torino”, il nuovo servizio di infomobilità in linea con le principali città europee: un portale web istituzionale, interamente orientato a fornire indicazioni utili e informazioni sempre aggiornate per muoversi agevolmente in città e nell’area metropolitana. Il nuovo sito – realizzato e gestito dalla partecipata 5T - si [...]

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

febbraio 19, 2018

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

Quanto tempo si impiega a bere un cocktail con una cannuccia in plastica? Mediamente 20 minuti. Quanto tempo è necessario invece per smaltirla? 500 anni. In tutto il mondo si utilizzano quotidianamente più di un miliardo di cannucce, solo negli Stati Uniti ogni giorno se ne consumano 500 milioni, secondo i dati della Plastic Pollution [...]

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

febbraio 16, 2018

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

Commentando lo studio scientifico sul mais OGM reso noto ieri dalle Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione ambientalista Greenpeace sottolinea come le colture OGM, considerate “una panacea per la produzione di cibo”, costituiscano in realtà un freno per l’innovazione ecologica in agricoltura. Sottopongono l’agricoltura al controllo e ai brevetti di poche aziende agrochimiche e [...]

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

febbraio 15, 2018

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

Margot Robbie, attrice e produttrice australiana, di recente candidata al Premio Oscar 2018 come “Miglior attrice protagonista” per la sua interpretazione di Tonya Harding nel film “I, Tonya” (2017) è stata protagonista, in qualità di ambasciatrice dei veicoli elettrici Nissan, della sua prima diretta streaming su Facebook. Una diretta molto speciale perché alimentata per la prima [...]

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

febbraio 9, 2018

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

ll clima continua a cambiare e i ghiacciai proseguono nel loro inesorabile arretramento. Per aumentare la consapevolezza pubblica su questo devastante fenomeno il fotografo ambientalista Fabiano Ventura ha avviato, a partire dal 2009, un progetto internazionale fotografico-scientifico decennale, articolato su sei spedizioni, che documenta gli effetti dei cambiamenti climatici sulle più importanti catene montuose della Terra [...]

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

febbraio 5, 2018

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

Una certificazione per la guida ecologica. È quanto annunciato sabato 3 febbraio dal Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, per ridurre le emissioni di inquinanti nell’aria attraverso un nuovo approccio alla guida delle auto. Lo smog è infatti una vera e propria “spada di Damocle” che pende sulle grandi città italiane, in particolare del Nord Italia, [...]

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

febbraio 5, 2018

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

Il 2018 sarà l’anno zero per le rilevazioni sullo spreco del cibo in Italia: perché per la prima volta arrivano i dati reali sullo spreco alimentare nelle nostre case, integrati da rilevazioni nella grande distribuzione e nelle mense scolastiche. Gli innovativi monitoraggi, su campione statistico di 400 famiglie di tutta Italia e su campioni significativi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende