Home » Comunicati Stampa » EMAS: la Commissione UE premia l’innovazione nella gestione dell’acqua:

EMAS: la Commissione UE premia l’innovazione nella gestione dell’acqua

dicembre 4, 2012 Comunicati Stampa

La Commissione Europea ha proclamato i vincitori di quest’anno dei premi del sistema europeo di ecogestione e audit (European Eco-Management and Audit Scheme – EMAS). Le sei organizzazioni premiate si sono distinte nel rispetto e nella protezione dell’ambiente nonché nell’adozione di soluzioni innovative per migliorare la propria gestione dell’acqua. I trofei sono stati consegnati il 29 novembre nel corso di una cerimonia a Bruxelles.

Il Commissario per l’Ambiente Janez Potočnik ha dichiarato al riguardo: “L’acqua è una risorsa preziosa e occorre prendersene maggior cura. Sono dunque molto lieto di potermi congratulare con tutti i vincitori del Premio EMAS per aver gestito in modo tanto efficace le questioni relative all’acqua nell’ambito delle rispettive organizzazioni. Con questi premi la Commissione Europea riconosce il valore delle loro prestazioni ambientali in questo settore. Vi esorto a continuare così!”

I vincitori di quest’anno sono stati: Abwasserverband Anzbach Laabental (Austria), Riechey Freizeitanlagen GmbH & Co. KG (Germania), Neumarkter Lammsbräu Gebr. Ehrnsperger e. K. (Germania), Lafarge Cement (Regno Unito), Comune di Tavarnelle Val di Pesa (Italia), Bristol City Council (Regno Unito).

Il sistema europeo di ecogestione e audit è uno strumento di gestione destinato alle organizzazioni che desiderano migliorare la loro efficienza ambientale e finanziaria e comunicare i risultati ottenuti. EMAS aiuta cioè le organizzazioni aderenti a migliorare la propria efficienza, credibilità e trasparenza.

Nel 2005 la Commissione europea ha deciso di premiare l’eccellente lavoro svolto dalle organizzazioni registrate nel sistema e, a questo scopo, ha istituito i Premi EMAS, che vengono assegnati ogni anno alle organizzazioni che si sono distinte in un particolare ambito della gestione ambientale.

Il tema del 2012 era “Gestione dell’acqua, incluse l’efficienza e la qualità idrica”. Quest’anno sono stati designati 27 organismi provenienti da 14 paesi europei. Sei vincitori sono stati scelti da una giuria di esperti presieduta da Jacqueline McGlade, direttore esecutivo dell’Agenzia Europea dell’Ambiente. La cerimonia di premiazione si è svolta presso gli “Ateliers des Tanneurs” a Bruxelles, Belgio.

Tra le “micro-organizzazioni”, l’austriaca Abwasserverband Anzbach Laabental è un’associazione di impianti di depurazione innovativi, fondata nel 1972. Le comunità appartenenti all’associazione trattano le loro acque reflue secondo modalità ecologiche e sensibilizzano i cittadini a uno smaltimento dei rifiuti rispettoso dell’ambiente, registrando, per altro, tutte le fonti di inquinamento non domestiche per evitare pericolose contaminazioni delle acque. I membri dell’associazione, inoltre, cooperano unicamente con fornitori autorizzati che sono oggetto di una valutazione annuale.

La tedesca Riechey Freizeitanlagen GmbH & Co. KG – premiata tra le piccole organizzazioni – dirige invece il campeggio e il parco di vacanze Wulfener Hals sull’isola di Fehmarn nel Mar Baltico. Qui ha installato un sistema di ciclo integrato dell’acqua e un impianto di trattamento biologico delle acque che consente il riutilizzo di acque reflue riciclate per l’irrigazione dei prati. La società ha inoltre installato meccanismi che consentono un risparmio d’acqua nelle docce e utilizza esclusivamente prodotti di pulizia e di lavaggio biologici.

Appartiene alle organizzazioni di medie dimensioni, anche l’altro vincitore tedesco, Neumarkter Lammsbräu Gebr. Ehrnsperger e. K., un birrificio che produce birre e bevande analcoliche biologiche. La società risparmia acqua facendo uso di acque piovane e acque riciclate e impartisce ai propri dipendenti una formazione in materia di risparmio idrico, garantendo un uso responsabile delle acque provenienti dai pozzi di sua proprietà. Poiché le materie prime utilizzate sono esclusivamente biologiche, le acque reflue provenienti dai suoi impianti non contengono pesticidi.

Lafarge Cement (Regno Unito), è invece il più grande produttore britannico di cemento e ha commissionato uno studio indipendente per valutare l’impronta ecologica dei suoi prodotti sull’acqua lungo tutto il loro ciclo di vita. Questo ha condotto a una maggiore efficienza idrica nel processo di fabbricazione del cemento: da 1,22 m3 di acqua per tonnellata di PCE (Portland Cement Equivalent – equivalente cemento Portland) nel 2010 a 0,142 m3 di acqua per tonnellata di PCE nel 2011. Nel mettere a punto nuovi tipi di cemento la società tiene ormai conto, dunque, dell’acqua necessaria per l’utilizzatore finale.

Vincitori del settore pubblico e risultati ottenuti:

Nel settore pubblico, tra le piccole organizzazioni, si è distinto il Comune di Tavarnelle Val di Pesa, in Toscana, che impone l’obbligo di installare tecnologie per il risparmio idrico in tutti gli edifici di nuova costruzione. Il Comune ha anche introdotto piani di miglioramento agricolo per ridurre l’erosione e il dilavamento. Il consiglio comunale prende ormai in considerazione gli aspetti legati alla gestione idrica nel quadro delle sue decisioni in materia di investimenti di capitale, di appalti pubblici e di altre attività e organizza formazioni ambientali per il settore alberghiero e della ristorazione.

Anche il Bristol City Council del Regno Unito, premiato tra le grandi organizzazioni pubbliche, promuove sistemi di uso efficiente dell’acqua, tra cui la raccolta delle acque piovane, sistemi sostenibili di drenaggio urbano e la riduzione del consumo idrico nel quadro del programma orticolo della Città di Bristol, che ha permesso di ridurre dell’11% il consumo d’acqua cittadino a partire dal 2009/2010. La strategia per il futuro sviluppo della città include politiche chiave in materia di conservazione delle acque. La qualità delle acque di superficie dei fiumi che attraversano la città sta, a sua volta, migliorando proprio grazie ad iniziative locali.

 

 

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende