Home » Aziende »Comunicati Stampa »Pratiche »Prodotti »Servizi » La flotta navale del Gruppo d’Amico vince il “Green Shipowner” 2016:

La flotta navale del Gruppo d’Amico vince il “Green Shipowner” 2016

Il Gruppo d’Amico, società italiana leader del trasporto marittimo, ha vinto l’edizione 2016 dei “Green Shipowner of the Year” per l’impegno dimostrato nell’implementare, all’interno della propria flotta, un sistema in grado di ridurre l’impatto ambientale e monitorare costantemente le performance di consumo energetico.

La cerimonia di premiazione si è tenuta a Copenaghen durante la Green Ship Technology Conference, che ha avuto luogo dal 15 al 18 marzo 2016. Il Green Ship Technology (GST) Award premia la tecnologia più innovativa in grado di apportare un beneficio per l’ambiente marino, e riconosce il gruppo dello shipping più efficiente e sostenibile a livello mondiale.

“Siamo molto orgogliosi di ricevere questo riconoscimento che premia la nostra determinazione nel ridurre l’impatto per l’ambiente marino. Grazie all’introduzione di innovative tecnologie sulle nostre navi e alla realizzazione del piano di investimenti sulle nuove eco-ship abbiamo superato gli standard internazionali fissati per l’efficienza energetica, diventando una best practice riconosciuta a livello globale nel mondo dello shipping”, ha dichiarato Paolo d’Amico, Presidente del Gruppo.

Sulle nuove “eco-ship” il Gruppo armatoriale italiano ha implementato motori elettronici di ultima generazione che, assieme ad una rivisitata forma della carena dello scafo in grado di massimizzare il flusso d’acqua, hanno significativamente aumentato l’efficienza propulsiva rispetto alle navi di vecchia generazione.

“L’attenzione all’ambiente, però, non può essere limitata all’acquisto di nuove eco-vessel, ma deve necessariamente interessare la gestione dell’intera flotta. Un controllo continuo di tutte le navi, attraverso l’installazione a bordo di sensoristica altamente avanzata che permette di monitorare consumi e performance in tempo reale, ha portato ad una maggiore responsabilizzazione degli equipaggi sulle tematiche ambientali”, ha commentato Domenico Savio Taiano, HSQE Director del Gruppo d’Amico.

Oltre a queste soluzioni ingegneristiche, che permettono già una considerevole riduzione di carburante e di emissioni (CO2, SOx e NOX), il Gruppo d’Amico si è dotato di un Performance Monitoring Department, contraddistinguendosi così tra le prime compagnie armatoriali, specializzate nel trasporto di carichi secchi e liquidi, in grado di creare un dipartimento dedicato a monitorare le performance dell’intera flotta.

“Dato il particolare impegno della nostra società verso la salvaguardia dell’ambiente marino – ha spiegato Fabio Tagliavia, Direttore Tecnico del Gruppo – abbiamo immediatamente creduto nella necessità di dotarci di un sistema avanzato di monitoraggio di consumi e performance al fine di poter conseguire miglioramenti continui nell’abbattimento delle emissioni in un contesto dove ogni kWh utilizzato in modo efficiente è un contributo per la società e l’ambiente”.

La giuria che ha premiato il Gruppo d’Amico comprendeva: Craig Eason (Deputy Editor, Lloyd’s List), George Papagiannopoulos (Common Progress), Lars Robert Pedersen (COO, BIMCO), Mark Cameron (COO, Ardmore Shipping) e Hanna Lee Behrens (Norwegian Shipowners’ Association).

Il Gruppo d’Amico vanta una storica tradizione imprenditoriale familiare, che nasce nel 1936, e ha sviluppato nel corso degli anni la propria presenza nel mondo, con uffici nei più importanti centri mercantili marittimi. La controllata indiretta d’Amico International Shipping S.A. (DIS), sub-holding delle attività relative alle navi cisterna, è quotata presso Borsa Italiana.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

luglio 26, 2017

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

E’ una delle tendenze di questa estate, ma è in crescita da diversi mesi a giudicare dai dati Google e social: gli italiani amano sempre di più utilizzare prodotti “per il benessere sessuale della coppia”. Solo nelle ultime settimane le ricerche sul web per i sex toys hanno registrato un aumento del 300%. Tendenza che riguarda [...]

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

luglio 25, 2017

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

Cocoon, incubatrice biodegradabile brevettata dall’azienda olandese Land Life Company, potrebbe aiutare a riforestare i territori italiani colpiti da siccità e incendi rivitalizzando ecosistemi degradati e comunità, come sta già succedendo in 24 Paesi nel mondo. Sono infatti due miliardi gli ettari di terreno degradati nel mondo, un’area più grande di quella dell’intero Sudamerica. Tanto che [...]

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

luglio 25, 2017

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

Reti wireless, fibra ottica e tecnologie di visione digitale in campo per prevenire e contrastare gli incendi estivi che stanno causando ingenti danni in molte regioni italiane. E’ la Regione Emilia Romagna, con il supporto della Protezione Civile, a lanciare  un progetto pilota che interessa due siti dell’Appennino tra Modena e Ferrara. Qui sono state installate stazioni di monitoraggio composte da [...]

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

luglio 25, 2017

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

“È necessario uscire dalla logica dell’emergenza per la mancanza di risorse idriche poiché l’intervento emergenziale, in una fase di grave siccità come quella che stiamo attraversando, rischia di portare al nulla”. Lo afferma Arcangelo Francesco Violo, segretario nazionale e coordinatore della Commissione Risorse idriche del Consiglio Nazionale dei Geologi. Il binomio caldo-siccità, in questa torrida estate [...]

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

luglio 24, 2017

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

Un’autovettura a energia solare? E’ già in circolazione sulle nostre strade, si tratta della Toyota Prius PHV, lanciata sul mercato a febbraio 2017, è dotata dei “Moduli Fotovoltaici HIT per Automobile” di produzione Panasonic. Il modello è definito un plug-in hybrid (PHV) perché rappresenta l’evoluzione dal sistema hybrid verso un veicolo sempre più elettrico. La [...]

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

luglio 24, 2017

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

Seconda vittoria legale dell’Abruzzo in pochi giorni: la Corte Costituzionale, con sentenza 198/2017, ha annullato il decreto “Trivelle” del 2015 in quanto emanato senza preventiva intesa con le Regioni: “Non spettava allo Stato e per esso al Ministro dello Sviluppo Economico – scrive la Consulta – adottare il decreto del 25 marzo 2015 senza adeguato coinvolgimento [...]

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

luglio 21, 2017

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

Mitsubishi Electric Hydronics & IT Cooling Systems, tramite il suo brand Climaveneta ha recentemente fornito due pompe di calore al District Heating di Fortum a Espoo, in Finlandia. Fortum, società energetica finlandese, aveva infatti la necessità di recuperare il calore espulso da un data center di Ericsson – multinazionale di servizi di telecomunicazione – per fornirlo alla rete [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende