Home » Comunicati Stampa » La linea Palm Design debutta al Forum Internazionale degli Acquisti Verdi:

La linea Palm Design debutta al Forum Internazionale degli Acquisti Verdi

ottobre 7, 2010 Comunicati Stampa

Palm design, Courtesy of palmdesign.itLa quarta edizione di Compraverde, il Forum Internazionale degli Acquisti Verdi, inaugurato oggi a Cremona, ha una particolarità anche nell’allestimento. L’intera area del “Green Contact”, la Borsa degli Acquisti Verdi, e gran parte degli spazi della fiera sono infatti arredati, quest’anno, dalla nuova linea Palm Design, ideata dalla Palm SpA di Viadana (MN) – già leader in Italia nell’ecopallet per trasporti industriali –  che intende proporre un nuovo concetto di produzione e consumo sostenibile attraverso l’impiego di elementi d’arredo a ridotto impatto ambientale.

L’arredamento Palm Design, completamente ecocompatibile e realizzato impiegando Greenpallet® certificati FSC e PEFC come componenti modulari, si struttura in tavoli, sedie, panchine, banconi, cubi pallet e pareti isomodulari, tutti elementi d’arredo che evocano importanti messaggi conviviali e ambientali, al tempo stesso, e in grado di stimolare il cittadino-consumatore verso comportamenti più responsabili.

Con questa operazione di allestimento – che si ripeterà in grande scala al Salone Internazionale del Gusto di Torino, dal 21 al 25 ottobre – Palm Design contribuisce inoltre a ridurre l’impatto ambientale del Forum Compraverde.

A Cremona Palm Design presenterà i principali articoli della nuova linea: l’ortomobile, l’albero-panca, un set di piccoli ortopallet con tavolini e sedie, espositori per fair market a filiera corta, piccoli oggetti come i pallet dondolo, ideali per arredare gli spazi  verdi. Si tratta di strumenti a ridotto impatto ambientale realizzati secondo i principi del Design Sistemico, un approccio che consiste nell’utilizzare gli output di un sistema produttivo (produzione del Greenpallet®) come materia prima di altri sistemi produttivi, riducendo al minimo la quantità di rifiuti emessa.

Questo permette di realizzare nuovi prodotti che pongono al centro la relazione tra uomo e natura: sono strumenti educativi per i bambini, adatti per realizzare laboratori ambientali nelle scuole, utili alle famiglie per insegnare ai loro figli il valore della manualità e l’importanza di imparare dalla natura osservando le piante e la loro crescita, prendendosene cura lungo l’intero ciclo di vita: dalla piantumazione del seme fino all’ottenimento del frutto/ortaggio.

L’orto mobile su pallet prevede, ad esempio, la possibilità da parte del bambino, e dell’adulto che lo accompagna, di seminare e di veder crescere le pianticelle componendo l’orto per piani secondo il momento della crescita della pianta. La struttura prevede inoltre un lato trasparente per offrire la possibilità di osservare il terreno e la crescita delle radici delle piante.

Albero seduto” invece è creato da Greenpallet® e prevede la fusione di un albero con una panca per meglio contemplare la natura e la sua evoluzione. Tutti i prodotti della linea Palm Design infatti vogliono portare la natura e gli alberi anche dove gli spazi pubblici non sempre lo consentono e promuovere un atteggiamento consapevole nel cittadino fin dalla sua tenera età. Per questo Palm sta portando avanti, con i comuni e le scuole del territorio in cui l’azienda opera , l’iniziativa “Un albero-panca per ogni nato” .

I prodotti di Palm Design saranno messi in vendita, dal 25 ottobre 2010, anche sul nuovissimo Greencommerce.it, il portale di e-commerce “greenwashing free” curato dall’Associazione Greencommerce, in collaborazione con il web magazine Greenews.info, che contribuirà alla segnalazione e selezione di quei prodotti provenienti unicamente da aziende che abbiano intrapreso un serio e documentabile percorso verso la sostenibilità ambientale.

Nel contesto del Compraverde-Buygreen verrà presentata anche la nuova mascotte della linea Palm Design: il simbolo stilizzato di un “contadino zappettatore”, che vuole simpaticamente educare tutti gli abitanti del pianeta ad essere attivatori di comportamenti sani e responsabili attraverso l’uso di simboli e segni che conducano verso acquisti green.

L’intento è quello di fornire alle Pubbliche Amministrazioni, enti, istituzioni, ospedali, asili, case di cura per anziani, ma anche alle imprese e ai privati cittadini, gli strumenti per scegliere servizi e beni sostenibili ed ecocompatibili valutando già prima dell’acquisto il loro impatto ambientale nella produzione, nell’utilizzo e nello smaltimento: tenendo cioè in considerazione il loro ciclo di vita complessivo.

I dati dell’osservatorio GPP dimostrano che il settore degli approvvigionamenti  pubblici rappresenta in Italia il 17% del PIL. Ciò significa che se la Pubblica Amministrazione, a qualsiasi livello, inserisse precisi criteri ambientali nei bandi pubblici o nei capitolati d’appalto, attuerebbe un vero  e proprio atto di Consumo Consapevole capace di generare una forza d’urto pari a circa 1/5 della ricchezza.

Nel forum internazionale in cui enti e imprese si incontrano per imparare a “comprare verde”, Palm ha dunque anche creato lo stand a ridotto impatto ambientale (stand 71) per Ecofriends – l’associazione di cui è fondatrice, nel quale verranno esposti i prodotti di tutte le imprese associate impegnate nella promozione del GPP pubblico e privato.

Con lo stesso intento giovedì 7 ottobre, dalle ore 11.00 alle 13.30, presso la Sala Abbado della Fiera di Cremona, Palm S.p.A. promuove un convegno dal titolo: “Costruire filiere distributive salubri e sostenibili nell’agroalimentare e nella ristorazione. Cosa rimane fuori dal piatto?” per porre l’accento sul ruolo fondamentale dell’imballaggio nelle filiere distributive. Ogni prodotto e servizio alimentare, infatti,  non esiste senza un imballaggio. La normativa sul GPP impone attenzione al packaging: pallet, scatola di cartone, cassetta, sacchetti, astucci e film. Palm, in questo contesto, promuove l’integrazione fra sistemi di confezione differenti intorno a criteri di sostenibilità, per ridurre l’impatto ambientale. Il Greenpallet® di Palm è riconosciuto infatti come importante mezzo a favore della sostenibilità, utile alle aziende, che nei bandi pubblici “verdi” vogliano movimentare le loro merci su pallet ecosostenibili, conseguendo un punteggio superiore.

EcofriendsEcofriendsEcofriendsEcofriendsEcofriends

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

aprile 22, 2017

Anche in Italia si marcia per la scienza nella Giornata della Terra

Nel gennaio scorso un gruppo di ricercatori statunitensi ha promosso una March for Science da realizzarsi durante la Giornata della Terra per appoggiare la ricerca scientifica impegnata nella difesa della nostra salute, della sicurezza e dell’ambiente e denunciare le pressioni che la minacciano. L’obiettivo è di dare un forte segnale pubblico a favore della ricerca e di politiche [...]

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

aprile 21, 2017

Orange Fiber e Ferragamo lanciano la prima collezione moda ottenuta dalle arance

Salvatore Ferragamo e Orange Fiber, l’azienda che produce innovativi tessuti eco-sostenibili, lanceranno il 22 aprile la prima collezione moda realizzata con tessuti ottenuti dai sottoprodotti della spremitura delle arance. Una data scelta appositamente per la coincidenza con la Giornata della Terra, che ricorda a tutti la necessità della tutela dell’ambiente e della ricerca di fonti [...]

A Veglie nasce BEA, la Bottega dell’EcoArredo che fa upcycling

aprile 21, 2017

A Veglie nasce BEA, la Bottega dell’EcoArredo che fa upcycling

Il laboratorio urbano di Veglie, in provincia di Lecce, diventa un cantiere aperto per la trasformazione di rifiuti in nuovi oggetti con BEA – Bottega dell’EcoArredo, il laboratorio partecipato di design ecologico. Creatività, upcycling e life-coaching per un progetto promosso da CulturAmbiente onlus insieme a Urban Lab e Laboratorio Linfa nell’ambito dell’avviso pubblico della Regione Puglia [...]

Quattro passi in Fiera a Treviso per parlare di “Futuro al lavoro”

aprile 21, 2017

Quattro passi in Fiera a Treviso per parlare di “Futuro al lavoro”

“Futuro al lavoro”: è questo in duplice accezione, il tema scelto per la XII edizione della Fiera4passi, organizzata dalla Cooperativa Pace e Sviluppo di Treviso (prima organizzazione di commercio equo e solidale in Veneto per attività, fatturato e numero di volontari e terza in Italia) al Parco Sant’Artemio di Treviso – sede della Provincia – [...]

Indagine TripAdvisor: cresce la voglia di ospitalità sostenibile. Lefay Resort primo in Europa

aprile 20, 2017

Indagine TripAdvisor: cresce la voglia di ospitalità sostenibile. Lefay Resort primo in Europa

  I viaggiatori italiani sembrano sempre più attenti all’impatto ambientale delle strutture in cui soggiornano e dei tour e attrazioni che prenotano durante il loro viaggio. È quanto emerge da un’indagine condotta da TripAdvisor, il sito per la pianificazione e prenotazione dei viaggi, su oltre 1.800 viaggiatori italiani in occasione dell’Earth Day del 22 aprile, la [...]

Buone pratiche italiane: Acea Pinerolese indicata come modello dal Ministero tedesco dell’Energia

aprile 19, 2017

Buone pratiche italiane: Acea Pinerolese indicata come modello dal Ministero tedesco dell’Energia

Il Ministero dell’Economia e dell’Energia della Germania ha scelto l’italiana Acea Pinerolese con il suo Polo ecologico di trattamento del rifiuto organico da raccolta differenziata come modello di best practice tra i progetti di energie rinnovabili di tutto l’Arco Alpino. Il rapporto analizza tutte le realtà dei Paesi che si affacciano sull’arco alpino che hanno [...]

Car sharing elettrico: con Share ‘ngo ora te lo paga il supermercato

aprile 19, 2017

Car sharing elettrico: con Share ‘ngo ora te lo paga il supermercato

Saranno le “destinazioni”, ossia gli esercizi commerciali che offrono prodotti e servizi (palestre, cinema, teatri, negozi ecc.) a pagare con sempre maggiore frequenza il costo dell’auto in car sharing? Ne è convinta Share’ngo, il primo operatore italiano di car sharing elettrico, che dopo le prime esperienze con Carrefour Express e Carrefour Market a Milano, renderà [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende