Home » Aziende »Comunicati Stampa »Pratiche »Progetti » La “Saetta fotovoltaica” di Arval. A Scandicci il nuovo centro direzionale a emissioni zero:

La “Saetta fotovoltaica” di Arval. A Scandicci il nuovo centro direzionale a emissioni zero

Per il progetto della sede Arval di Scandicci – alle porte di Firenze – Pierattelli Architetture ha definito un concept architettonico per riunire in un unico progetto i valori di forma, innovazione tecnologica, sostenibilità ambientale e sociale.

Nasce così la “Saetta fotovoltaica”: un edificio che rappresenta architettonicamente un landmark del territorio. La “Saetta” è un edificio in Classe Energetica A Casa Clima privo di emissioni, energeticamente autosufficiente grazie all’impiego di impianti fotovoltaici e geotermici.

Gli oltre 7.000 mq di uffici e spazi comuni sono articolati attorno ad una dorsale centrale sull’asse nord-sud che distribuisce gli spazi sulle direzioni est-ovest, garantendo un corretto orientamento. L’intero complesso è caratterizzato dalle grandi vele fotovoltaiche esterne (oltre 1.100 mq di superficie e circa 1.000 pannelli) realizzate utilizzando particolari pannelli fotovoltaici flessibili ad alta efficienza collocati sopra una leggera struttura in acciaio.

La vela più grande, appoggiata alla facciata d’ingresso, ha una dimensione di 50 x 35 x 36 metri mentre quella più piccola, adagiata sul prospetto posteriore, misura 23 x 33 x 40 metri. Le due strutture, coadiuvate da pannelli posizionati sopra la copertura, riescono a sviluppare una potenza tale da poter attivare le pompe geotermiche nel sottosuolo e render così l’edificio completamente autosufficiente dal punto di vista energetico.

Gli impianti e la gestione energetica dell’edificio sono gestiti da un sistema automatizzato che ne ottimizza il risultato. La hall centrale è il centro di smistamento di tutte le funzioni. Attraversandola si accede all’edificio percependo la qualità del grande spazio a doppia altezza illuminato da una vetrata continua su due livelli, dove la luce naturale esalta il grande volume della hall.

La maggior parte degli uffici si sviluppa in grandi open space dove si avverte una sensazione di spazio aperto dovuta alle vetrate interne ed esterne aiutate da un marcato comfort acustico, ottenuto tramite controsoffitti e pannelli fonoassorbenti. Per articolare la luce artificiale sono state utilizzate plafoniere di diverse dimensioni, posizionate in maniera apparentemente casuale, che garantiscono una notevole e diffusa capacità illuminotecnica.

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

gennaio 17, 2019

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

Secondo il Global Risks Report 2019, pubblicato ieri dal World Economic Forum, i rischi ambientali, come i fenomeni atmosferici estremi, la mancanza di azioni sul clima e la perdita di biodiversità, rappresentano le più grandi sfide, sempre crescenti, con cui l’umanità deve fare i conti. Proprio quelli di carattere ambientale rappresentano tre dei primi cinque rischi [...]

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

gennaio 16, 2019

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

Sono in arrivo nuove agevolazioni a sostegno delle clean technologies piemontesi, un settore sempre più strategico per il futuro del Paese. È infatti aperto il bando Prism-E della Regione Piemonte, che mette a disposizione 8,5 milioni di euro a piccole medie imprese – a cui si aggiungono grandi imprese che collaborano con le PMI – di Piemonte e [...]

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

gennaio 16, 2019

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

Il prossimo 24 gennaio a Innsbruck, in Austria, prenderà il via il “Worn Wear Tour” di Patagonia, lo storico brand di abbigliamento da montagna fondato da Yvon Chouinard, che farà tappa presso le destinazioni sciistiche più importanti di tutta Europa riparando cerniere, bottoni, strappi e anche abbigliamento tecnico in GORE-TEX. Ideata nel 2013, l’iniziativa Worn Wear [...]

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

gennaio 10, 2019

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

Il rosso del ferro, l’oro della pirite e l’argento dell’ematite, fino alle mille sfumature del granito. Quello dell’Isola d’Elba è un viaggio tra i colori delle pietre, custodite da sempre nel ventre dell’isola e scavate, a partire dagli Etruschi fino a una manciata di anni fa, con giacimenti apparentemente inesauribili. Chiuse nel 1981 dopo quasi [...]

Agricoltura biologica: il testo unificato riconosce “il ruolo ambientale” e prevede un logo nazionale

dicembre 19, 2018

Agricoltura biologica: il testo unificato riconosce “il ruolo ambientale” e prevede un logo nazionale

La Camera dei Deputati ha approvato a grande maggioranza, nei giorni scorsi, il testo unificato delle proposte di legge “Disposizioni per la tutela, lo sviluppo e la competitività della produzione agricola, agroalimentare e dell’acquacoltura con metodo biologico”, che prevede l’introduzione di un logo nazionale e il riconoscimento del ruolo ambientale dell’agricoltura biologica, oltre a quello economico-sociale [...]

Reborn Ideas, il nuovo aggregatore di prodotti italiani da upcycling

dicembre 19, 2018

Reborn Ideas, il nuovo aggregatore di prodotti italiani da upcycling

Reborn Ideas è la nuova start up marchigiana nata con l’obiettivo di aggregare e vendere prodotti “ecochic”, 100% Made in Italy, ispirati all’upcycling, al recycling, o realizzati con nuovi materiali ecosostenibili, grazie alla riscoperta della sapiente manualità artigianale italiana. L’upcycling, in particolare, è il processo di conversione di materie prime di scarto o prodotti dismessi [...]

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

dicembre 14, 2018

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

Privati cittadini, operatori commerciali e liberi professionisti residenti o domiciliati a Torino potranno chiedere di disporre di una colonnina di ricarica elettrica sotto la propria abitazione o davanti al negozio o all’ufficio. Si tratta del nuovo progetto “Torino ti dà la carica“, presentato oggi dall’amministrazione comunale guidata da Chiara Appendino. Lo scorso 28 settembre la Città [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende