Home » Aziende »Comunicati Stampa »Pratiche »Pubblica Amministrazione » L’appello di Dell: la sostenibilità come criterio di base per gli acquisti IT delle pubbliche amministrazioni:

L’appello di Dell: la sostenibilità come criterio di base per gli acquisti IT delle pubbliche amministrazioni

Dell Technologies, tra i maggiori produttori mondiali di soluzioni tecnologiche, ha lanciato nei giorni scorsi un appello ai Governi europei e all’intero settore IT per stimolare un maggiore impegno congiunto verso la sostenibilità, con particolare attenzione all’ambito del public procurement dei servizi IT.

Si calcola infatti che, nell’Unione Europea, la spesa pubblica si aggiri intorno a 1,8 trilioni di euro all’anno, con una quota destinata all’IT che potrebbe crescere fino a 45 miliardi di euro entro il 2021. Dando maggiore priorità ai criteri di sostenibilità nei processi di approvvigionamento dei prodotti IT, i Governi europei potranno dunque contribuire a migliorare l’impatto ambientale e sociale riducendo nel contempo il Total Cost of Ownership dei prodotti e dei servizi acquistati.

La Direttiva europea sugli appalti pubblici del 2014 ha rafforzato la possibilità per l’acquirente pubblico di assegnare le gare sulla base di criteri diversi da quello del prezzo, come ad esempio la sostenibilità. Nonostante la direttiva sia stata recepita dalle legislazioni nazionali degli Stati membri dell’Unione Europea da due anni, una ricerca effettuata dalla Commissione Europea ha rilevato però che il 55% dei contratti pubblici viene tuttora assegnato solo sulla base di un criterio prettamente economico.

Una recente ricerca Dell Technologies – commissionata alla società di consulenza Oxford Analytica – evidenzia come l’assenza di indicazioni e di metodologie pratiche per l’applicazione dei criteri di sostenibilità ambientale e sociale stia ostacolando l’adozione diffusa della sostenibilità quale criterio di procurement. Per questo Dell ha voluto lanciare una “call to action” sia al mondo politico sia a quello industriale perché mettano in atto azioni concrete per superare questi ostacoli, così che l’Europa continui ad essere all’avanguardia nel settore del procurement sostenibile.

In particolare, secondo Dell, la Commissione Europea dovrebbe supportare lo sviluppo e la comunicazione di linee guida specifiche per l’implementazione della sostenibilità sociale e ambientale negli appalti pubblici, in collaborazione con gli operatori del settore, gli esperti e gli stakeholder nazionali e in linea con le best practices internazionali esistenti nel settore, mentre ai governi degli Stati membri è chiesto di adottare la sostenibilità come principio di default nelle politiche di procurement pubblico.

In parallelo all’azione pubblica, gli operatori del mondo IT dovrebbero avviare un dialogo costruttivo con la Commissione Europea e con gli stakeholder coinvolti negli appalti pubblici nazionali per condividere pratiche e innovazioni capaci di garantire la sostenibilità nell’intero ciclo di vita IT, e prendere attivamente parte a gruppi di rappresentanza del settore come la Responsible Business Alliance in cui lavorare allo sviluppo di requisiti comuni per la sostenibilità della supply chain.

“Dell Technologies può testimoniare in prima persona i molteplici benefici ambientali e di business che derivano dall’adozione di un approccio circolare – sostiene Louise Koch, Corporate Sustainability Director di Dell EMEA – si tratta di un vantaggio reciproco, considerando che la riduzione della domanda ha un diretto impatto sui costi aziendali e sull’ambiente. Lavorando in sinergia con la Responsible Business Alliance (RBA), con i governi e le aziende europee, possiamo accelerare gli sforzi per affrontare temi cruciali come i cambiamenti climatici”.

“Con l’aumento della domanda a livello globale, saranno sempre più necessarie partnership all’interno e all’esterno del settore IT per migliorare standard e pratiche per un futuro più sostenibile“, aggiunge Aongus Hegarty, President EMEA, Commercial Business Dell EMC. “Gli appalti pubblici sono solo un esempio delle opportunità non ancora utilizzate per promuovere la sostenibilità su vasta scala. Questo è il motivo che ci ha spinto ad essere promotori di questa iniziativa con i principali stakeholder lanciando il nostro invito ad agire”.

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Commercio ecologico e solidale contro la crisi: Greeneria e Letsell lanciano il “franchising online” gratuito

marzo 26, 2020

Commercio ecologico e solidale contro la crisi: Greeneria e Letsell lanciano il “franchising online” gratuito

In tempi di restrizioni alla mobilità delle persone e chiusure di esercizi commerciali dovute all’emergenza coronavirus, l’e-commerce sembra essere l’unica modalità per non bloccare totalmente l’economia e le vendite, soprattutto di prodotti non alimentari. Da qui l’idea di due società piemontesi di lanciare il primo “franchising online” in Italia, per offrire a studenti, famiglie e commercianti una [...]

Premio “Mani Tese”: 10.000 euro per inchieste di giornalismo investigativo e sociale

marzo 25, 2020

Premio “Mani Tese”: 10.000 euro per inchieste di giornalismo investigativo e sociale

Dopo il successo della prima edizione torna il Premio Mani Tese per il giornalismo investigativo e sociale, di cui sono ufficialmente aperte le candidature. Il Premio Mani Tese intende sostenere la produzione di inchieste originali su tematiche concernenti gli impatti dell’attività di impresa sui diritti umani e sull’ambiente, in Italia o nei Paesi terzi in cui [...]

Giornata Mondiale del Riciclo: dati positivi per CONAI. “Ma occorre incentivare l’uso di materia riciclata”

marzo 18, 2020

Giornata Mondiale del Riciclo: dati positivi per CONAI. “Ma occorre incentivare l’uso di materia riciclata”

La Giornata Mondiale del Riciclo del 18 marzo 2020 si apre con una nota di ottimismo. «Secondo le prime stime CONAI, nel 2019 l’Italia ha avviato a riciclo il 71,2% dei rifiuti da imballaggio, una quantità superiore a 9 milioni e mezzo di tonnellate. Se pensiamo che la richiesta dell’Europa è quella di raggiungere il 65% entro [...]

500 elettrica, la prima volta di Fiat

marzo 4, 2020

500 elettrica, la prima volta di Fiat

E’ stata presentata oggi a Milano, in anteprima mondiale, la Nuova 500, la prima vettura di FCA nata full electric, che si preannuncia per il marchio Fiat del gruppo, una nuova rivoluzione, dopo quella che negli anni Sessanta ha reso la mobilità a motore alla portata di tutti. Adesso però, spiegano dal quartier generale Fiat, “It’s [...]

Bando CONAI per l’ecodesign: 500.000 euro in palio per le imprese

marzo 3, 2020

Bando CONAI per l’ecodesign: 500.000 euro in palio per le imprese

L’edizione 2020 del Bando CONAI per l’eco-design degli imballaggi è stata annunciata lo scorso 28 febbraio, con l’obiettivo di stimolare una sfida verso una maggiore sostenibilità ambientale. Le aziende italiane si dovranno infatti confrontare a colpi di miglioramento dei propri imballaggi, rivisti in chiave di economia circolare. Nel 2019 i casi virtuosi presentati e ammessi sono [...]

Inchiesta Altroconsumo: 2/3 dei prodotti acquistati online sui principali e-commerce non è sicuro

febbraio 24, 2020

Inchiesta Altroconsumo: 2/3 dei prodotti acquistati online sui principali e-commerce non è sicuro

Sono risultati impressionanti quelli dell’inchiesta condotta da Altroconsumo insieme ad altre organizzazioni di consumatori europee e pubblicati sul numero di marzo della propria rivista: la maggior parte dei prodotti per bambini, ma anche cosmetici, gioielli, dispositivi elettronici e abbigliamento acquistabili sulle principali piattaforme di e-commerce non è sicuro per la salute e/o non a norma di legge. L’analisi [...]

“Green Week”, a Trento la nuova edizione del Festival della Green Economy

febbraio 10, 2020

“Green Week”, a Trento la nuova edizione del Festival della Green Economy

Nel futuro si potrà viaggiare a emissioni zero? È possibile ridurre la chimica in agricoltura? Come gestire i grandi flussi del turismo mondiale? Il “sistema moda” può essere effettivamente sostenibile? Quale impatto avrà la sostenibilità sul mondo della finanza? L’architettura sta affrontando in maniera adeguata le questioni relative al risparmio energetico e all’utilizzo di nuovi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende