Home » Comunicati Stampa » Le rinnovabili trainano il settore elettrico-elettronico umbro:

Le rinnovabili trainano il settore elettrico-elettronico umbro

luglio 14, 2010 Comunicati Stampa

Perugia, Courtesy of GreenewsE’in distribuzione in questi giorni l’Annuario Economico dell’Umbria 2010-2011, curato dal Centro Studi Economico e Finanziario ESG89, che evidenzia come le rinnovabili stiano trainando i risultati di numerose imprese umbre del settore elettrico ed elettronico. Lo studio pone in classifica le realtà più dinamiche della regione, indicando contemporaneamente quali e quante sono state le società che sono riuscite a conseguire risultati confortanti in termini di fatturato e redditività.

Per quanto concerne il settore Elettrico-Elettronico dell’Umbria, l’analisi individua IMET Spa come primo Gruppo industriale del comparto. Il gruppo di Perugia si colloca ancora una volta in prima posizione nella graduatoria stilata da ESG89, con un giro d’affari pari a 46.677.594 euro, in crescita del 20% rispetto al precedente esercizio. Con un volume d’affari di 41.467.479 euro, troviamo al secondo posto TRAFOMEC Spa. La società di Panicale, ha realizzato anch’essa un trend di crescita del 20% sul valore della produzione, unitamente ad un incremento del 400% registrato sugli utili. Con una performance impressionante, sale per la prima volta in terza posizione SUNERG SOLAR Srl, che riesce in un solo anno a raddoppiare i ricavi riportati nel precedente bilancio. Il Gruppo di Città di Castello è passato da un giro d’affari di 19.130.441 a 37.142.199 euro (+97%), raggiungendo al contempo un trend del 75% sul risultato d’esercizio, che è stato pari a 1.604.268 euro.

“La testimonianza del fatto che anche in Umbria la Green Economy stia portando benefici diretti sull’economia e soprattutto sul fattore occupazionale del territorio – commenta Giovanni Giorgetti, Direttore del ‘Centro Studi Economico e Finanziario ESG89’ – è data dal fatto che questo comparto sta andando molto bene nei ‘numeri’ rispetto alla situazione generale.
2 società su 3 hanno realizzato nell’ultimo esercizio un trend positivo di crescita e l’83%, dello stesso campione, ha chiuso il bilancio in utile. All’interno si trovano molte società che o hanno riconvertito la propria attività o si sono specializzate nelle rinnovabili, nell’installazione di pannelli e nella realizzazione di veri e proprio impianti green. Occorre senz’altro tenere alta l’asticella dell’attenzione su operazioni prettamente speculative e/o finanziarie che coinvolgono in questo periodo la Green Economy. Ma resta la convinzione diffusa che la nuova ‘filosofia’ di operare ‘green’ sarà per i prossimi anni qualcosa di imprescindibile e di economicamente strategico”.

Proseguendo nella disamina del comparto, tra le realtà che si sono distinte per i risultati ottenuti nell’ultimo anno segnaliamo lo score conseguito da ELETTRONICA BIO MEDICALE Srl di Foligno: 27.857.490 euro i ricavi ottenuti (+20%) e 1.415.397 l’Utile Netto, con un aumento del 15%. Hanno realizzato un vero e proprio exploit di crescita ELECTROSYS Srl e LOGITEC Srl. La prima, con un trend positivo del 42% si assicura ricavi per 19.513.268 euro, per quanto riguarda, invece, l’azienda che si occupa di impiantistica e automazione industriale, LOGITEC Srl il Fatturato (9.963.939 euro) è aumentato del 373%, congiuntamente ad un trend di crescita del 185% ottenuto sugli utili.
E’ aumentato il giro d’affari anche per altri due nomi noti del panorama industriale della regione come: CEB IMPIANTI Srl e CRIMO ITALIA Srl. Per quanto concerne il Gruppo CEB IMPIANTI Srl, il valore della produzione dichiarato nell’ultimo bilancio è stato pari a 9.912.217 euro (+33%), mentre per CRIMO ITALIA Srl il trend positivo realizzato sul giro d’affari (7.008.057 euro) è stato del 16%.
Da sottolineare anche gli ottimi risultati raggiunti da EGBM Srl, UMBRA POMPE Srl, TERNANA IMPIANTI Srl e da IGE IMPIANTISTICA GENERALE Srl. La prima ottiene un incremento pari al 17% sul valore della produzione (6.785.906 euro), per UMBRA POMPE Srl la crescita sul giro d’affari (4.331.632 euro) è stata del 10%, mentre per TERNANA IMPIANTI Srl il Trend di Fatturato (3.327.799 euro) si aggira intorno al 17%. Benissimo, infine, IGE IMPIANTISTICA GENERALE Srl che implementa del 41% il proprio giro d’affari (3.633.792 euro).

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

maggio 28, 2017

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

La Biennale dello Sviluppo Durevole della riserva MAB UNESCO CollinaPo, organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale CioChevale, torna a Mombello di Torino domenica 28 maggio 2017 con il patrocinio del Comune. Una Biennale (alla sua seconda edizione) sulle buone pratiche per lo sviluppo durevole del territorio con tante realtà locali, ma non solo, che si incontreranno in [...]

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende