Home » Comunicati Stampa » Legambiente ripercorre i suoi 30 anni ne “La Nuova Ecologia” di gennaio:

Legambiente ripercorre i suoi 30 anni ne “La Nuova Ecologia” di gennaio

gennaio 19, 2010 Comunicati Stampa

Courtesy of La Nuova EcologiaQuest’anno Legambiente compie trent’anni e con lei La Nuova Ecologia che apre il numero di Gennaio proprio con questo anniversario. Una storia fatta di impegno e di passione che il mensile racconta da questo numero in poi attraverso le testimonianze di tante persone che sul territorio hanno dato vita e gambe all’associazione.

Non poteva mancare nella rivista una riflessione sugli esiti del summit Onu su clima di Copenaghen e il racconto di chi lo ha seguito dal Klimaforum, la sede del controvertice che riuniva associazioni di tutto il mondo. I leader che avevano tra le mani l’opportunità di cambiare il destino del pianeta, in corsa verso impatti climatici irreversibili, hanno concluso soltanto un misero accordo. Nulla di più lontano dalle aspettative iniziali. Ma Hopenhagen non è finita: il movimento ambientalista e la società civile non hanno intenzione di mollare. A tal proposito, un’intervista a Janet Larsen, direttrice di ricerca e uno dei fondatori dell’Earth policy institute (un’organizzazione indipendente di ricerca ambientale con sede a Washington) spiega la ricetta del Worldwatch per fermare il global warming: dallo stop alla crescita della popolazione mondiale all’eliminazione dei sussidi per i fossili.

L’inchiesta del mese è sul killer in polvere, l’amianto. La legge ne vieta produzione e commercio dal ’92 ma la fibra continua a fare vittime e i fondi per le bonifiche latitano. Le cifre sono impressionanti: tra 2000 e 4000 all’anno le morti causate dall’esposizione all’amianto, di queste oltre 9000 tra il 1993 e il 2004 solo per mesotelioma pleurico. Secondo Pietro Comba, epidemiologo dell’Iss, a partire dal 2010 potrebbe verificarsi un picco di morti dovuta all’esposizione indiretta, perché fra gli ammalati ci sono anche lavoratori entrati in contatto con la fibra senza saperlo. In occasione della Giornata nazionale dell’amianto del 28 aprile, Legambiente lancerà la campagna Liberi dall’amianto, un’iniziativa di informazione e formazione rivolta ai cittadini.

La Nuova Ecologia può essere acquistata nelle librerie Feltrinelli e on-line nell’edicola virtuale al costo di 5 euro (spese di spedizione comprese). Viene inoltre distribuita in abbonamento postale ai soci di Legambiente e agli abbonati.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende