Home » Comunicati Stampa »Eventi » L’Italia in linea con gli obiettivi 2020 nel consumo di energia da rinnovabili:

L’Italia in linea con gli obiettivi 2020 nel consumo di energia da rinnovabili

marzo 19, 2012 Comunicati Stampa, Eventi

Nella corsa a raggiungere l’obiettivo dell’Unione Europea del 17 % dell’energia da fonti rinnovabili, l’Italia è in anticipo. La notizia è eclatante e basata sui dati GSE e di Terna da poco resi disponibili sul sito, ovvero quelli del 2010 relativi all’elettricità e del 2009 per i trasporti e l’energia termica. L’altra faccia della medaglia è però che il contributo più rilevante al risultato deriva dal calo dei consumi causato dalla crisi economica. Non bisogna quindi abbassare la guardia; per fortuna almeno per il settore termico esiste una politica dai risultati garantiti a costi contenuti: spingere al massimo sulla cogenerazione.

Vediamo i dati in dettaglio. Per quanto riguarda l’elettricità, l’Italia a fine 2010 consumava68,9 TWh provenienti da fonti rinnovabili, ossia il 20,1 % del totale. L’obiettivo della roadmap per lo stesso anno era del 18,7 %. Ma la vera sorpresa sono i consumi per trasporti e riscaldamento, fino a poco tempo fa vera nota  dolente di ogni discorso italiano complessivo sulle rinnovabili. A fine 2009 la quota da rinnovabili del consumo per riscaldamento e raffreddamento (ossia per l’energia termica) era dell’8,2 %, in anticipo di ben quattro anni rispetto all’analogo obiettivo in roadmap, che prevedeva un 8,4 solo a fine 2013. Persino nei trasporti si era al 3,8 %, un dato intermedio tra l’obiettivo 2010 e quello 2011.

Tuttavia, come in ogni frazione, il risultato è influenzato dal numeratore, ma anche dal denominatore. E nel caso della percentuale da fonti rinnovabili del consumo complessivo di energia in Italia il denominatore ha dato una mano potente. I consumi di energia in tutti i settori sono in calo vistoso causa crisi, che ha colpito e colpisce soprattutto l’ambito industriale e a seguire la catena logistica. Il 2011 non dovrebbe essere andato diversamente, anche se non ci sono ancora i dati aggiornati.

Vista la situazione, potrebbe sembrare che quanto è stato fatto in termini di normative e sussidi sia più che sufficiente, anzi forse eccessivo, soprattutto sull’elettricità. Prudenza sarebbe invece necessaria, per due motivi. Il primo, più banale, è che per il bene di tutti è auspicabile che l’economia riprenda a crescere. Perseguendo l’efficienza energetica, la crescita non si traduce automaticamente in maggiori consumi di energia, ma non bisogna dimenticare che il settore industriale italiano è già tra i più efficienti al mondo, anche sulla pressione di un prezzo dell’energia che è quasi del 40 % superiore a quello dei nostri concorrenti. Comunque, i risparmi e l’efficienza non sono gratis, e ci vogliono risorse, che senza crescita sono difficilmente reperibili. Il secondo motivo di prudenza è tutto interno a come è concepita la roadmap italiana verso il 2020. Negli ultimi anni, dal 2015 al 2020, la curva della percentuale di aumento del consumo da rinnovabili cresce in modo più rapido.

Nonostante la crisi ci abbia rimesso in riga, è opportuno un riesame delle azioni necessarie a rispettare la roadmap e soprattutto l’obiettivo finale, che va centrato in tutte le sue componenti (non si possono compensare i carburanti con l’elettricità). Sui carburanti il discorso è complesso, ma almeno sull’energia termica una soluzione c’è, funziona e può vantare notevoli competenze Made in Italy: la cogenerazione da biomasse e biogas. La nuova tariffa onnicomprensiva sull’elettricità da biogas è sicuramente un passo importante, ma non si vede una corsa agli investimenti come si è avuta sul fotovoltaico. Installare pannelli alla fine è un’operazione finanziaria; impiantare un digestore per il biogas è invece molto più “industriale”. Eppure è meglio che ci (ri)abituiamo a ragionare industrialmente, anche perché l’energia è industria, non finanza.

L’importanza centrale della cogenerazione delle biomasse in una politica complessiva sulle energie rinnovabili nel nostro Paese è uno degli argomenti centrali di  Microgen Forum 2012, giunto alla sesta edizione. L’appuntamento è organizzato dal settimanale web e-gazette e da Updating con il patrocinio della Camera di Commercio di Milano ed è in programma il prossimo 21 marzo a Milano a Palazzo Turati in Via Meravigli 9b.

Per informazioni sulla giornata e in particolare per ogni dettaglio su come sponsorizzare e come partecipare è disponibile il sito microgenforum.it, dove sono reperibili anche le informazioni relative alle passate edizioni.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

febbraio 16, 2018

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

Commentando lo studio scientifico sul mais OGM reso noto ieri dalle Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione ambientalista Greenpeace sottolinea come le colture OGM, considerate “una panacea per la produzione di cibo”, costituiscano in realtà un freno per l’innovazione ecologica in agricoltura. Sottopongono l’agricoltura al controllo e ai brevetti di poche aziende agrochimiche e [...]

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

febbraio 15, 2018

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

Margot Robbie, attrice e produttrice australiana, di recente candidata al Premio Oscar 2018 come “Miglior attrice protagonista” per la sua interpretazione di Tonya Harding nel film “I, Tonya” (2017) è stata protagonista, in qualità di ambasciatrice dei veicoli elettrici Nissan, della sua prima diretta streaming su Facebook. Una diretta molto speciale perché alimentata per la prima [...]

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

febbraio 9, 2018

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

ll clima continua a cambiare e i ghiacciai proseguono nel loro inesorabile arretramento. Per aumentare la consapevolezza pubblica su questo devastante fenomeno il fotografo ambientalista Fabiano Ventura ha avviato, a partire dal 2009, un progetto internazionale fotografico-scientifico decennale, articolato su sei spedizioni, che documenta gli effetti dei cambiamenti climatici sulle più importanti catene montuose della Terra [...]

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

febbraio 5, 2018

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

Una certificazione per la guida ecologica. È quanto annunciato sabato 3 febbraio dal Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, per ridurre le emissioni di inquinanti nell’aria attraverso un nuovo approccio alla guida delle auto. Lo smog è infatti una vera e propria “spada di Damocle” che pende sulle grandi città italiane, in particolare del Nord Italia, [...]

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

febbraio 5, 2018

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

Il 2018 sarà l’anno zero per le rilevazioni sullo spreco del cibo in Italia: perché per la prima volta arrivano i dati reali sullo spreco alimentare nelle nostre case, integrati da rilevazioni nella grande distribuzione e nelle mense scolastiche. Gli innovativi monitoraggi, su campione statistico di 400 famiglie di tutta Italia e su campioni significativi [...]

Ricerca Schneider Electric: le grandi aziende fanno progressi sulla sostenibilità ma non sono ancora “smart”

febbraio 1, 2018

Ricerca Schneider Electric: le grandi aziende fanno progressi sulla sostenibilità ma non sono ancora “smart”

Una nuova ricerca resa nota da Schneider Electric, leader mondiale dell’automazione e trasformazione digitale dell’energia, rivela che benché la gran parte delle grandi aziende si sentano pronte per affrontare un futuro decentralizzato, decarbonizzato e digitalizzato, molte, in realtà, non stanno ancora prendendo le necessarie misure per integrare e fare evolvere i loro programmi energetici e [...]

Greenpeace: “è criminale non agire contro lo smog”. Azione dimostrativa a Bruxelles

gennaio 30, 2018

Greenpeace: “è criminale non agire contro lo smog”. Azione dimostrativa a Bruxelles

Attivisti di Greenpeace sono entrati in azione stamattina a Bruxelles, scoprendo il loro petto e mostrando un lavoro di body art che ritrae i loro polmoni, per chiedere aria pulita e provvedimenti contro lo smog ai Paesi convocati d’urgenza oggi dal Commissario europeo per l’ambiente Karmenu Vella. Nel 2017 la Commissione europea aveva già messo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende