Home » Comunicati Stampa »Prodotti »Servizi » Livingbox: al MADE 2013 il prototipo certificato ICMQ:

Livingbox: al MADE 2013 il prototipo certificato ICMQ

ottobre 1, 2013 Comunicati Stampa, Prodotti, Servizi

È modulare, prefabbricabile, trasportabile, riciclabile e vanta la certificazione “Make it sustainable”. Si tratta di “Livingbox”, la “smart house” ideata dall’Università di Trento.  Il prototipo energeticamente efficiente sarà visitabile in anteprima assoluta a Smart Village 2013 – la mostra-convegno su architettura sostenibile ed efficienza energetica organizzata da Edilportale e MADE, in collaborazione con Agorà, nell’ambito di MADE Expo, in programma a Milano dal 2 al 5 ottobre.

Livingbox è un’unità modulare prefabbricata, delle dimensioni massime di un container, da montare come unità singola o come aggregazione di più blocchi. La flessibilità è uno dei principali requisiti. Il modulo abitativo presenta un impianto versatile che consente una destinazione d’uso sia residenziale che ricettiva. Nel primo caso si tratta di una abitazione dai 45 agli 80 metri quadrati, dotata di blocco fisso per cucina-bagno e di una superficie polifunzionale modificabile. In alternativa può essere organizzato  come camera d’albergo, munito di accesso di 4,5 metri quadrati, camera di 18 metri quadrati, bagno con antibagno e spazio polifunzionale. La sovrapposizione o l’abbinamento di più moduli può dare origine anche ad una struttura residenziale o ricettiva pluripiano.

Disegnato da due gusci accoppiabili, ciascuno dall’ingombro di 2,5 x 10 metri, Livingbox è agevolmente trasportabile a mezzo di un autoarticolato. I tempi di realizzazione del modulo sono stati minimizzati e calibrati in un’ottica di sostenibilità, ricorrendo in misura ridotta ad energia esterna per l’assemblaggio del modulo, che avviene quasi completamente a secco.

Livingbox è inoltre concepito per essere riciclabile ed energeticamente efficiente. La struttura, composta da pannelli portanti di legno di abete a strati incrociati (XLAM) di 90 millimetri di spessore consente di limitare le emissioni di CO2 sia in fase di montaggio, sia nelle fasi di gestione e dismissione.

Il sistema ventilato di rivestimento del tetto Roofingreen NATURE, di grande impatto estetico, è ottenuto dall’assemblaggio di una serie di moduli la cui superficie verde è solidarizzata a uno strato di materiale isolante in XPE, di spessore variabile in base alla prestazione termico-acustica ricercata. Livingbox può essere alimentato da pannelli solari termici, fotovoltaici o sistemi cogenerativi e di minieolico; dotato di sistema di riscaldamento e raffreddamento a pompa di calore con scambio aria-acqua, nonché di soluzioni progettuali che ne ottimizzino l’autonomia energetica, come brise-soleil o aperture a sud per ottimizzare l’apporto di radiazione solare.

I promotori del progetto hanno scelto di valorizzare rispettivamente il concept e le attività di coordinamento e di gestione di Livingbox, ricorrendo alla certificazione di sostenibilità “Make it Sustainable” creata da ICMQ (organismo di certificazione nel mercato delle costruzioni), che valorizza specifici prodotti, servizi o cantieri ideati, realizzati e gestiti secondo i principi di sostenibilità.

“Make it sustainable”, in sintesi, verifica la coerenza tra ciò che un’organizzazione realizza e i principi di sostenibilità enunciati sulla carta. Ciò avviene attraverso un approccio innovativo che utilizza riferimenti internazionali quali En ISO 26000, En ISO 9004, En ISO 14004, En ISO 14040 (LCA), LEED e GRI (Global Reporting Initiative).

Nel caso di Livingbox sono state oggetto di verifica cinque fasi principali: pianificazione, progettazione, realizzazione (fornitura materiali, montaggio), promozione e comunicazione.

La valutazione è avvenuta verificando il livello di implementazione dei requisiti, con una soglia minima – definita “percentuale di conformità” – che attesta il bilanciamento tra gli aspetti sociali, economici e ambientali. In particolare i primi requisiti verificati sono stati quelli definiti “Core”, cioè gli elementi minimi che devono essere gestiti dall’organizzazione affinché essa possa concorrere all’ottenimento della certificazione.

Il processo di certificazione non ha richiesto, da parte delle organizzazioni coinvolte, l’elaborazione di procedure o documenti ad hoc e non ha imposto predefiniti parametri numerici relativamente alle caratteristiche dei prodotti e dei processi.  L’approccio pragmatico di “Make it sustainable” infatti, volto a valorizzare ciò che l’organizzazione realizza senza appesantimenti burocratici, ha permesso di svolgere le attività “in tempo reale” ricercando le evidenze dell’applicazione della strategia di sostenibilità attraverso i documenti di lavoro e lo svolgersi delle attività stesse. “Make it Sustainable”, non intende dunque indirizzare il mercato verso un prodotto piuttosto che un altro, ma valorizzare le scelte coerenti ai principi di sostenibilità intraprese rispetto ad una specifica attività. Scelte che debbono garantire una valutazione equa tra aspetti economici, ambientali e sociali. Una prospettiva che ICMQ presenterà al MADE, tra il 2 e il 5 ottobre, dove sarà presente con un proprio stand (T12) nel Padiglione 4 dello Smart Village.

Numerosi i brand che hanno collaborato alla realizzazione del prototipo in esposizione: Velux, Rockwool, Knauf, RoofingreenEdilana, AGB, Faraone, Internorm, Prefa e Rothoblaas per l’involucro esterno; Olimpia Splendid, Bticino e Geberit per gli impianti; DEMODE engineered by Valcucine, CLEI, Duravit, Newform, OIKOS, Ermetika, Knauf, Hafro, Laterlite e Garbelotto per gli interni.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

febbraio 16, 2018

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

Commentando lo studio scientifico sul mais OGM reso noto ieri dalle Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione ambientalista Greenpeace sottolinea come le colture OGM, considerate “una panacea per la produzione di cibo”, costituiscano in realtà un freno per l’innovazione ecologica in agricoltura. Sottopongono l’agricoltura al controllo e ai brevetti di poche aziende agrochimiche e [...]

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

febbraio 15, 2018

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

Margot Robbie, attrice e produttrice australiana, di recente candidata al Premio Oscar 2018 come “Miglior attrice protagonista” per la sua interpretazione di Tonya Harding nel film “I, Tonya” (2017) è stata protagonista, in qualità di ambasciatrice dei veicoli elettrici Nissan, della sua prima diretta streaming su Facebook. Una diretta molto speciale perché alimentata per la prima [...]

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

febbraio 9, 2018

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

ll clima continua a cambiare e i ghiacciai proseguono nel loro inesorabile arretramento. Per aumentare la consapevolezza pubblica su questo devastante fenomeno il fotografo ambientalista Fabiano Ventura ha avviato, a partire dal 2009, un progetto internazionale fotografico-scientifico decennale, articolato su sei spedizioni, che documenta gli effetti dei cambiamenti climatici sulle più importanti catene montuose della Terra [...]

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

febbraio 5, 2018

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

Una certificazione per la guida ecologica. È quanto annunciato sabato 3 febbraio dal Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, per ridurre le emissioni di inquinanti nell’aria attraverso un nuovo approccio alla guida delle auto. Lo smog è infatti una vera e propria “spada di Damocle” che pende sulle grandi città italiane, in particolare del Nord Italia, [...]

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

febbraio 5, 2018

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

Il 2018 sarà l’anno zero per le rilevazioni sullo spreco del cibo in Italia: perché per la prima volta arrivano i dati reali sullo spreco alimentare nelle nostre case, integrati da rilevazioni nella grande distribuzione e nelle mense scolastiche. Gli innovativi monitoraggi, su campione statistico di 400 famiglie di tutta Italia e su campioni significativi [...]

Ricerca Schneider Electric: le grandi aziende fanno progressi sulla sostenibilità ma non sono ancora “smart”

febbraio 1, 2018

Ricerca Schneider Electric: le grandi aziende fanno progressi sulla sostenibilità ma non sono ancora “smart”

Una nuova ricerca resa nota da Schneider Electric, leader mondiale dell’automazione e trasformazione digitale dell’energia, rivela che benché la gran parte delle grandi aziende si sentano pronte per affrontare un futuro decentralizzato, decarbonizzato e digitalizzato, molte, in realtà, non stanno ancora prendendo le necessarie misure per integrare e fare evolvere i loro programmi energetici e [...]

Greenpeace: “è criminale non agire contro lo smog”. Azione dimostrativa a Bruxelles

gennaio 30, 2018

Greenpeace: “è criminale non agire contro lo smog”. Azione dimostrativa a Bruxelles

Attivisti di Greenpeace sono entrati in azione stamattina a Bruxelles, scoprendo il loro petto e mostrando un lavoro di body art che ritrae i loro polmoni, per chiedere aria pulita e provvedimenti contro lo smog ai Paesi convocati d’urgenza oggi dal Commissario europeo per l’ambiente Karmenu Vella. Nel 2017 la Commissione europea aveva già messo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende