Home » Comunicati Stampa »Progetti »Rassegna Stampa » EnergoClub lancia il manifesto “Dalle fossili alle rinnovabili”:

EnergoClub lancia il manifesto “Dalle fossili alle rinnovabili”

Un’intensa attività fatta di progetti, di passioni e di successi. Ma anche di studi, di impegno divulgativo, di azioni volte alla sensibilizzazione, alla condivisione e alla partecipazione riguardo un progetto tanto ambizioso quanto realizzabile: la conversione del sistema energetico.

Dopo sette anni di appassionata laboriosità EnergoClub Onlus, nata a Treviso nel 2005, è impegnata in numerosi progetti in diverse regioni italiane, attraverso centinaia di collaborazioni con associazioni a carattere locale. Un impegno che ora si rafforza ulteriormente con la presentazione del Manifesto “Dalle fossili alle rinnovabili”, nato dalla consapevolezza che il potenziale delle fonti energetiche rinnovabili è ampiamente sufficiente a soddisfare il fabbisogno energetico nazionale.

Non si tratta, secondo l’associazione, di una mera dichiarazione d’intenti, ma di un articolato progetto di azioni concrete che ogni famiglia e ogni impresa può mettere in atto per contribuire alla transizione che il titolo del Manifesto annuncia, partecipando alla costruzione di un sistema energetico sostenibile, che richieda, al Governo italiano, la stesura di un Piano per la transizione dalle fonti fossili alle fonti rinnovabili.

Qualche esempio? Ecco un punto significativo: “Il risparmio energetico è una delle principali risorse disponibili, e se il 40% dei consumi globali è generato dall’uso dell’energia in casa (dato medio UE), proprio alle famiglie devono essere destinati incentivi e strumenti di sostegno premianti e adeguati servizi di informazione e orientamento. Intervenendo sulle principali cause di dispersione delle abitazioni, ricorrendo a soluzioni e tecnologie efficienti e sostenibili e adottando piccole attenzioni per evitare gli sprechi, i cittadini potranno, infatti, ridurre anche del 70% i consumi  e abbattere la spesa economica, le emissioni di CO2 e quelle di polveri sottili”.

L’ambizione del Manifesto è quella di stimolare la crescita di un grande movimento di opinione, che potrà beneficiare di consulenze, tecnologie e soluzioni proposte da EnergoClub per partecipare attivamente e quotidianamente alla conversione del sistema energetico. Un movimento che, contemporaneamente, potrà far sentire il proprio peso anche presso i decisori politici, per un sempre maggiore impegno legislativo ed attuativo di un radicale cambiamento degli attuali processi di produzione, trasformazione, trasporto e distribuzione di fonti di energia, palesemente incapaci, ad oggi, di favorire uno sviluppo sostenibile nel medio e lungo periodo.

Il Manifesto sarà presentato il 24 febbraio 2012 alle ore 21 all’Auditorio Circoscrizione Castellamare di Pescara con il patrocinio della Regione Abruzzo e la partecipazione del noto divulgatore scientifico Mario Tozzi, testimonial della campagna nazionale per la divulgazione del Manifesto. L’appuntamento prevede un confronto pubblico sui nuovi modelli energetici, sui cambiamenti climatici e sulle opportunità della green economy e prevede la partecipazione di Gianfranco Padovan, presidente di EnergoClub Onlus, Giovanni Damiani, presidente dell’Ecoistituto Abruzzo, Padre Aldo D’Ottavio della Pastorale sociale della Diocesi di Pescara e Angelo D’Ottavio, Assessore allo sviluppo, territorio, energia della Provincia di Pescara.

Oltre a questa prima presentazione, sono previsti numerosi altri appuntamenti per illustrare, in tutta Italia, il Manifesto, i suoi contenuti ideali, ma anche – e soprattutto – gli impegni concreti che invita a condividere per non rimanere un documento ideologico ma divenire un preciso impegno programmatico.

Tra i progetti più importanti già avviati da EnergoClub Onlus per rendere ciascun cittadino partecipe della conversione energetica vanno ricordati: “Sole in Rete”, il Gruppo d’Acquisto Fotovoltaico che su scala nazionale sta coinvolgendo ben 166 Comuni e 53 Associazioni locali, con oltre 1.200 impianti già realizzati in tutta Italia;  “Svolta elettrica”, progetto promosso con la Fondazione EV-Now! che mira a diffondere la mobilità elettrica attraverso una solida rete di operatori e utilizzatori e “Check up energetico”, che a breve permetterà di calcolare anche on line, in modo semplice e autonomo, il proprio Indice di Consumo Energetico e di individuare le priorità di intervento personalizzate e consigliabili per ottimizzare i consumi.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

luglio 19, 2018

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

Si svolgerà venerdì 20 luglio a Roma presso l’Auditorium del GSE (Viale Maresciallo Pilsudski, 92) dalle 9:00 alle 13:00 il workshop “Rinnovare le rinnovabili: servizi, tecnologie e mercati per un futuro sostenibile senza incentivi”, un’occasione per riflettere sul recente accordo raggiunto tra Consiglio, Parlamento e Commissione Europea, che ha rialzato al 32% il target complessivo [...]

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

luglio 17, 2018

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

Torna dal 18 al 22 luglio a Padova, nella cornice ecologica del Fenice Green Energy Park,  EcoFuturo Festival, giunto alla sua V edizione. Cinque giornate con appuntamenti, incontri, spettacoli, corsi, workshop, esposizioni e cene bio. Il tutto nel segno dell’innovazione ecologica. Il focus di questa edizione sarà l’anidride carbonica che sta alterando il clima e la [...]

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

luglio 12, 2018

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

Dal 14 al 16 settembre 2018 torna al Parco Centrale del Lago dell’EUR di Roma la Re Boat Roma Race, la prima regata in Italia d’imbarcazioni costruite con materiali di recupero, in un’ottica di riuso e riciclo. Un evento che accoglie famiglie, bambini, ragazzi e chiunque abbia voglia di porsi in gioco in questa folle e divertente [...]

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

luglio 9, 2018

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

Tecnologie nature based per riconvertire aree post industriali, trasformandole in infrastrutture verdi, coinvolgendo cittadini, Ong e associazioni del territorio. E’ questo l’obiettivo del progetto ProGIreg (Productive Green Infrastructure for post industrial Urban Regeneration) che coinvolge, oltre a Torino, con focus del Progetto Mirafiori Sud, le città di Dortmund (Germania), Zagabria (Croazia) e Ningbo (Cina). Il [...]

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

luglio 9, 2018

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

Ingegneri specializzati  nello studio  delle energie rinnovabili imbarcati su una barca a vela condotta dai ragazzi dell’associazione New Sardiniasail ovvero adolescenti con problemi penali che il Dipartimento di Giustizia  di Cagliari ha affidato nelle mani di Simone Camba – poliziotto e presidente di  New Sardiniasail – per imparare un mestiere.  Un progetto sociale che vede [...]

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

giugno 25, 2018

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

L’Unione Europea compie un altro passo esplorativo verso il riconoscimento e incoraggiamento della finanza sostenibile, come strumento per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (SDG), ma anche come mezzo per perseguire la stabilità finanziaria nel vecchio continente. Martedì 19 giugno la Commissione per gli Affari Economici e Monetari del Parlamento Europeo ha infatti approvato [...]

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

giugno 20, 2018

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

Come dare nuova vita agli spazi dismessi delle città? Come riempire i vuoti urbani non solo attraverso una riqualificazione fisica ma anche culturale, sociale e ambientale? Quale futuro collettivo immaginare per le aree abbandonate? Come creare rete tra istituzioni e associazioni cittadine per intervenire in modo partecipato nei processi di riattivazione degli immobili inutilizzati, come [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende