Home » Comunicati Stampa »Progetti »Rassegna Stampa » EnergoClub lancia il manifesto “Dalle fossili alle rinnovabili”:

EnergoClub lancia il manifesto “Dalle fossili alle rinnovabili”

Un’intensa attività fatta di progetti, di passioni e di successi. Ma anche di studi, di impegno divulgativo, di azioni volte alla sensibilizzazione, alla condivisione e alla partecipazione riguardo un progetto tanto ambizioso quanto realizzabile: la conversione del sistema energetico.

Dopo sette anni di appassionata laboriosità EnergoClub Onlus, nata a Treviso nel 2005, è impegnata in numerosi progetti in diverse regioni italiane, attraverso centinaia di collaborazioni con associazioni a carattere locale. Un impegno che ora si rafforza ulteriormente con la presentazione del Manifesto “Dalle fossili alle rinnovabili”, nato dalla consapevolezza che il potenziale delle fonti energetiche rinnovabili è ampiamente sufficiente a soddisfare il fabbisogno energetico nazionale.

Non si tratta, secondo l’associazione, di una mera dichiarazione d’intenti, ma di un articolato progetto di azioni concrete che ogni famiglia e ogni impresa può mettere in atto per contribuire alla transizione che il titolo del Manifesto annuncia, partecipando alla costruzione di un sistema energetico sostenibile, che richieda, al Governo italiano, la stesura di un Piano per la transizione dalle fonti fossili alle fonti rinnovabili.

Qualche esempio? Ecco un punto significativo: “Il risparmio energetico è una delle principali risorse disponibili, e se il 40% dei consumi globali è generato dall’uso dell’energia in casa (dato medio UE), proprio alle famiglie devono essere destinati incentivi e strumenti di sostegno premianti e adeguati servizi di informazione e orientamento. Intervenendo sulle principali cause di dispersione delle abitazioni, ricorrendo a soluzioni e tecnologie efficienti e sostenibili e adottando piccole attenzioni per evitare gli sprechi, i cittadini potranno, infatti, ridurre anche del 70% i consumi  e abbattere la spesa economica, le emissioni di CO2 e quelle di polveri sottili”.

L’ambizione del Manifesto è quella di stimolare la crescita di un grande movimento di opinione, che potrà beneficiare di consulenze, tecnologie e soluzioni proposte da EnergoClub per partecipare attivamente e quotidianamente alla conversione del sistema energetico. Un movimento che, contemporaneamente, potrà far sentire il proprio peso anche presso i decisori politici, per un sempre maggiore impegno legislativo ed attuativo di un radicale cambiamento degli attuali processi di produzione, trasformazione, trasporto e distribuzione di fonti di energia, palesemente incapaci, ad oggi, di favorire uno sviluppo sostenibile nel medio e lungo periodo.

Il Manifesto sarà presentato il 24 febbraio 2012 alle ore 21 all’Auditorio Circoscrizione Castellamare di Pescara con il patrocinio della Regione Abruzzo e la partecipazione del noto divulgatore scientifico Mario Tozzi, testimonial della campagna nazionale per la divulgazione del Manifesto. L’appuntamento prevede un confronto pubblico sui nuovi modelli energetici, sui cambiamenti climatici e sulle opportunità della green economy e prevede la partecipazione di Gianfranco Padovan, presidente di EnergoClub Onlus, Giovanni Damiani, presidente dell’Ecoistituto Abruzzo, Padre Aldo D’Ottavio della Pastorale sociale della Diocesi di Pescara e Angelo D’Ottavio, Assessore allo sviluppo, territorio, energia della Provincia di Pescara.

Oltre a questa prima presentazione, sono previsti numerosi altri appuntamenti per illustrare, in tutta Italia, il Manifesto, i suoi contenuti ideali, ma anche – e soprattutto – gli impegni concreti che invita a condividere per non rimanere un documento ideologico ma divenire un preciso impegno programmatico.

Tra i progetti più importanti già avviati da EnergoClub Onlus per rendere ciascun cittadino partecipe della conversione energetica vanno ricordati: “Sole in Rete”, il Gruppo d’Acquisto Fotovoltaico che su scala nazionale sta coinvolgendo ben 166 Comuni e 53 Associazioni locali, con oltre 1.200 impianti già realizzati in tutta Italia;  “Svolta elettrica”, progetto promosso con la Fondazione EV-Now! che mira a diffondere la mobilità elettrica attraverso una solida rete di operatori e utilizzatori e “Check up energetico”, che a breve permetterà di calcolare anche on line, in modo semplice e autonomo, il proprio Indice di Consumo Energetico e di individuare le priorità di intervento personalizzate e consigliabili per ottimizzare i consumi.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Decreto Clima: approvazione definitiva alla Camera. Ecco cosa verrà incentivato

dicembre 13, 2019

Decreto Clima: approvazione definitiva alla Camera. Ecco cosa verrà incentivato

Con 261 voti a favore, 178 contrari e 5 astenuti, la Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva, il 10 dicembre, il disegno di legge di conversione (A.C. 2267) del D.L. 111/2019 (cosiddetto “Decreto Clima“) nel testo già approvato, con modifiche, dal Senato (A.S. 1547). Il provvedimento, composto originariamente di 9 articoli, a seguito delle modifiche [...]

“Urban Forest”: il Museo della Montagna di Torino si prende cura del bosco urbano

dicembre 10, 2019

“Urban Forest”: il Museo della Montagna di Torino si prende cura del bosco urbano

Mercoledì 4 dicembre, al Museo Nazionale della Montagna ”Duca degli Abruzzi” di Torino, ha preso il via il progetto Urban Forest, un’iniziativa che costituisce il nucleo centrale della mostra “Tree Time”, a cura di Daniela Berta e Andrea Lerda. Il bosco che circonda il Museo è infatti un vero e proprio bosco urbano nel centro della [...]

Accordo Essity-Assocarta: i fanghi di cartiera diventano solette per le scarpe

dicembre 10, 2019

Accordo Essity-Assocarta: i fanghi di cartiera diventano solette per le scarpe

La multinazionale svedese Essity – leader mondiale nei settori dell’igiene e della salute con brand come TENA, Nuvenia e Tempo – ha annuncia ieri un nuovo progetto di economia circolare che vede coinvolto lo stabilimento produttivo di Porcari (LU), in Toscana. Grazie ad un processo di riutilizzo degli scarti di cartiera, originariamente destinati alla discarica, [...]

Ford e McDonald’s: componenti per le automobili dagli scarti dei chicchi di caffè

dicembre 9, 2019

Ford e McDonald’s: componenti per le automobili dagli scarti dei chicchi di caffè

Ford Motor Company e McDonald’s USA hanno annunciato che presto daranno avvio ad un processo di trasformazione degli scarti dei chicchi di caffè, in componenti per le automobili, come l’alloggiamento dei fari. Ogni anno, durante la lavorazione di milioni di chicchi di caffè, l’involucro si stacca naturalmente durante il processo di tostatura. Oggi è tecnologicamente [...]

“De Ruina Terrae”: in mostra a Bologna immagini di devastazione del Pianeta

dicembre 5, 2019

“De Ruina Terrae”: in mostra a Bologna immagini di devastazione del Pianeta

Un racconto per immagini su un mondo surriscaldato dalle emissioni nocive,  invaso dalla plastica e dalla sporcizia, dove l’habitat naturale di animali e piante viene bruciato ed annientato.  Una storia che prende il nome di “De Ruina Terrae. L’impatto dell’uomo sulla natura” e che sarà possibile ripercorrere dal 5 (inaugurazione alle ore 19,00) al 7 [...]

Green Jobs: in libreria la nuova guida di Tessa Gelisio e Marco Gisotti

dicembre 5, 2019

Green Jobs: in libreria la nuova guida di Tessa Gelisio e Marco Gisotti

Quali sono le 100 professioni più richieste, oggi, in Italia? La risposta è nella nuovissima guida “100 green jobs per trovare lavoro”, firmata da Tessa Gelisio e Marco Gisotti – già autori nel 2008 della “Guida ai Green Jobs” – per Edizioni Ambiente (384 pagg. 18 euro), disponibile nelle librerie fisiche e digitali dal 21 novembre 2019: un vademecum per [...]

Ricerca AXA: cambiamento climatico prima preoccupazione per tre italiani su quattro

novembre 26, 2019

Ricerca AXA: cambiamento climatico prima preoccupazione per tre italiani su quattro

Il cambiamento climatico irrompe al primo posto in cima alla lista dei temi prioritari per gli italiani. È “il problema” per tre italiani su quattro, che pensano che abbia un impatto diretto sulla propria salute e che si tratti di una sfida collettiva con impatti sulla loro vita, a livello personale. Sono alcune delle principali evidenze [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende