Home » Comunicati Stampa »Eventi » MED in Italy vince l’oro in sostenibilità al Solar Decathlon Europe 2012:

MED in Italy vince l’oro in sostenibilità al Solar Decathlon Europe 2012

settembre 28, 2012 Comunicati Stampa, Eventi

Dopo un lungo processo di delibera, che ha analizzato l’impatto ambientale dell’intero ciclo di vita di ogni casa, la giuria internazionale del Solar Decathlon Euope ha assegnato il titolo 2012 a MED in Italy “per la scelta attenta dei materiali naturali, per il risparmio di energia nella produzione e per il riciclo e possibilità di riutilizzo della maggior parte degli elementi”.

“L’oro in sostenibilità è un grande risultato per la nostra squadra composta dall’Università degli studi di Roma TRE, La Sapienza Università di Roma, Libera Università di Bolzano e Fraunhofer Italia, e per la green economy del nostro Paese”, ha dichiarato Chiara Tonelli, architetto team leader del primo progetto italiano ammesso alla competizione internazionale che si concluderà a Madrid sabato prossimo con l’assegnazione dell’Oscar per la bioarchitettura. “I materiali naturali e in grandissima parte rinnovabili e riciclabili che compongono MED in Italy sono realizzati infatti da produttori e artigiani di tutta Italia: come i materiali del basamento esterno in plastica riciclata e noccioli di olive di Ecoplan dalla Calabria, o le guaine impermeabili in gomma bianca riflettente fatta con la sansa di Derbigum da Bologna, la cucina ‘dematerializzata’ di Demode engineered by Valcucine da Pordenone e la produzione stessa del prototipo assemblato presso Rubnerhaus in provincia di Bolzano”.

Il progetto dell’abitazione che produce con il sole il triplo dell’energia consumata è concepito per il raffrescamento naturale estivo nei caldi paesi del Mediterraneo. E’ stato l’unico tra i 18 prototipi trasportato in treno da Bolzano a Madrid grazie alla collaborazione con Trenitalia. Iniziativa che ha contribuito fortemente a ridurre la produzione di CO2 e utilizzo di combustibili fossili, elemento fondamentale per l’attribuzione del prestigioso titolo mondiale.
MED in Italy è una casa che può essere costruita in cinque giorni e ottimizzata per il funzionamento indipendente degli impianti in altri cinque: caratteristica che la rende adatta sia in caso di improvviso bisogno per emergenze (terremoto, alluvioni, accoglienza profughi), che per vacanze in un villaggio sostenibile a basso impatto.

Il sistema di riscaldamento e raffreddamento, che mantiene una temperatura costante e di tutto comfort, è basato sul sistema radiante a soffitto “Leonardo” di Eurotherm: nato nel 2011 come soluzione per un particolare impianto termico all’interno dell’antica casa di Leonardo da Vinci vicino a Firenze.

MED in Italy mantiene inoltre la temperatura interna costante, grazie a isolanti naturali in fibra di legno forniti da Naturalia Bau. I muri contengono anche tubi in alluminio riempiti con sabbia, che agiscono come massa termica, comportandosi come una parete in muratura tradizionale. L’alluminio è riciclato e fornito dal C.I.Al. (Consorzio italiano per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in alluminio).

La cucina di Demode engineered by Valcucine è riutilizzabile al 90% e riciclabile al 100%, i piani di lavoro sono realizzati in RE-Y-STONE®: materiale biocomposito ottenuto dalla lavorazione di carta riciclata con resine naturali.

Il patio della casa mediterranea progettata da MED in Italy è, infine, corredato da piante che mutano a seconda delle condizioni ambientali e climatiche, funzionando da vero indicatore di inquinamento. Si tratta di specie sensibili alle temperature e, soprattutto, alla presenza di agenti contaminanti nell’aria. Sono coltivate in acqua con sistema idroponico, che risparmia spazio e terriccio.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

novembre 20, 2017

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

Altromercato, la maggiore organizzazione del Commercio Equo e Solidale in Italia, lancia Ri-capsula, una capsula per caffè riutilizzabile, grazie ad una tecnologia innovativa, proposta in esclusiva da Altromercato sul mercato italiano, che accoppia alluminio e tappo in silicone alimentare. Ricaricabile fino a 250 volte e personalizzabile con il macinato Altromercato che si desidera, Ri-Capsula è compatibile con le macchine per [...]

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende