Home » Comunicati Stampa »Prodotti »Prodotti »Progetti » Microgen 30, la tecnologia italiana per la micro-cogenerazione a idrogeno:

Microgen 30, la tecnologia italiana per la micro-cogenerazione a idrogeno

Sette anni di ricerca tecnologica e sviluppo dei materiali. Questo è il tempo che è servito all’azienda scaligera ICI Caldaie Spa, capofila del progetto denominato MICROGEN30, per realizzare e perfezionare un sistema innovativo di micro-cogenerazione di taglia medio-piccola (10/30kWe), basato su celle a combustibile, per applicazioni in ambito residenziale.

Un percorso di sperimentazione iniziato formalmente il 26 gennaio 2009, quando MICROGEN30 fu inserito al primo posto nella graduatoria dei programmi ammissibili alle agevolazioni previste dal Bando del Progetto di Innovazione Industriale per l’Efficienza energetica del Ministero dello Sviluppo Economico, conosciuto più comunemente come “Industria 2015“.

I risultati scientifici e, soprattutto, il prototipo della nuova macchina di cogenerazione a idrogeno sviluppata nel Centro Ricerche di ICI CALDAIE saranno presentati in anteprima alla stampa venerdì 15 luglio durante un convengo che si terrà nella sede dell’azienda veronese, in via G. Pascoli 38 a Campagnola di Zevio, a partire dalle ore 9.30.

Apriranno l’incontro Emanuela Lucchini e Alberto Zerbinato, amministratori di ICI CALDAIE, interverranno poi Carlo Tregambe, ‎R&D manager dell’azienda scaligera, il professor Giuseppe Mazzitelli, Responsabile Divisione Tecnologie Fusione Nucleare di ENEA, il professor Stefano Campanari del Politecnico di Milano e Angelo Basile dell’Istituto per la Tecnologia delle Membrane del CNR. Seguirà poi la visita agli stabilimenti produttivi e al laboratorio “H2 Heat” dove è custodita il prototipo della nuova macchina.

MICROGEN30 è un progetto guidato da ICI Caldaie Spa e realizzato in collaborazione con numerosi partner, tra cui ENEA, l’Ente per le Nuove Tecnologie l’Energia e l’Ambiente; Politecnico di Milano; Istituto per la tecnologia delle membrane del CNR; S.C.A.M.E. SISTEMI S.r.l.; SIEL Spa; Exergy Fuel Cells; WTK s.r.l.; Siram Spa; SEAL Spa; IRS S.r.l.; D’Appolonia Spa.

La cogenerazione ad alto rendimento di calore ed energia è ad oggi riconosciuta, a livello internazionale, come una delle misure necessarie da attuarsi per un opportuno risparmio di energia primaria, nonché per ovviare al problema non secondario delle perdite sulla rete elettrica e per ridurre le emissioni gassose. L’adozione di sistemi di questo tipo su larga scala per l’edilizia civile (residenziale e commerciale), è stata incoraggiata da diverse normative a livello europeo, recepite a livello nazionale attraverso il DLGS 8/02/2007 che introduce un regime di sostegno alla cogenerazione ad alto rendimento.

In questo quadro generale si inserisce il programma MICROGEN30, che, come dicevamo, ha portato alla realizzazione di un sistema di micro-cogenerazione di piccola-media taglia (fascia di potenza 10-30 kWe) alimentato a gas naturale e basato su celle a combustibile ad elettrolita polimerico (PEM, Polymer Electrolyte Membrane) per la produzione di energia elettrica e calore ad uso domestico.

Rispetto a una caldaia normale a combustione, con MICROGEN30 si risparmia energia, si evitano dispersioni sulla rete elettrica, e si riducono le emissioni gassose. Il rendimento elettrico è superiore al 35% rispetto ai sistemi attuali.

«Questo risultato è l’ennesima riprova di quanto gli sforzi e gli investimenti di ICI Caldaie e dei suoi numerosi partner nella ricerca e sviluppo all’avanguardia energetica stiano portando nel corso degli anni a riconoscimenti e risultati concreti sia a livello nazionale che internazionale» afferma Emanuela Lucchini, AD di ICI CALDAIE SPA, che aggiunge «La nostra azienda ha avuto, ed ha, un approccio lungimirante puntando da tempi non sospetti sul campo dell’efficienza e del risparmio energetico. Questa sua visione ambientale l’ha condotta ad una proficua collaborazione con il Dipartimento di Energia del Politecnico di Milano battendo la strada per la tecnologia che mira alla cogenerazione basata su celle a combustibile e idrogeno di cui MICROGEN30 rappresenta un vero e proprio fiore all’occhiello».

“Industria 2015”, di cui MICROGEN30 ha conquistato il primo posto nella categoria efficienza energetica, rappresenta uno dei momenti più importanti per la green economy italiana. Tale progetto infatti s’impegna dal 2007 a premiare le eccellenze tecnologiche nel campo dell’efficienza energetica, appunto, ma anche del risparmio energetico e del progresso sostenibile. Questo laboratorio dell’innovazione è seguito ogni anno da esperti e tecnici provenienti dalle realtà produttive, aziendali e di ricerca italiane. L’economia verde e l’eco-sostenibilità stanno diventando sempre più degli imperativi categorici al mondo d’oggi e sono gli stessi consumatori a chiedere un  ricambio delle logiche produttive.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Fotovoltaico: Italia Solare propone al GSE la “risoluzione anticipata degli incentivi”. Liquidità ai proprietari

settembre 29, 2016

Fotovoltaico: Italia Solare propone al GSE la “risoluzione anticipata degli incentivi”. Liquidità ai proprietari

L’Associazione Italia Solare di Monza vuole proporre al GSE un modello di risoluzione anticipata degli incentivi per impianti fino a 3 kWp, quindi residenziali, così che i proprietari degli impianti possano avere immediata liquidità. In Sicilia, ad esempio, ci sono oggi circa 11.000 impianti fotovoltaici incentivati con i vari “Conto Energia” (dal 1° al 5°) [...]

“Energy citizens”: secondo Greenpeace potrebbero produrre metà del fabbisogno energetico europeo

settembre 27, 2016

“Energy citizens”: secondo Greenpeace potrebbero produrre metà del fabbisogno energetico europeo

La metà della popolazione dell’Unione Europea, circa 264 milioni di persone, potrebbe produrre la propria elettricità autonomamente e da fonti rinnovabili entro il 2050, soddisfacendo così il 45% della domanda comunitaria di energia. È quanto dimostra il report scientifico “The Potential for Energy Citizens in the European Union”, redatto dall’istituto di ricerca ambientale CE Delft [...]

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

settembre 23, 2016

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

«Le malvagità degli uomini vivono nel bronzo, le loro virtù le scriviamo sulle acque», diceva William Shakespeare. Ed è sulle orme delle virtù che si snoda «Le Vie dell’Acqua», il progetto patrocinato dal Comune di Bergamo e sostenuto e finanziato da UniAcque che celebra così i suoi primi 10 anni di attività, per far riscoprire [...]

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

settembre 20, 2016

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

La ricarica artificiale degli acquiferi come soluzione per conservare l’acqua nei paesi aridi e a rischio desertificazione, rendendola così disponibile per l’agricoltura e gli altri settori. E’questa la tecnica sviluppata grazie a Wadis-Mar (Water harvesting and Agricultural techniques in Dry lands: an Integrated and Sustainable model in MAghreb Regions), un progetto che negli ultimi quattro [...]

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

settembre 20, 2016

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

Al Liceo Scientifico Keplero di Roma il verde pensile ha trasformato il lastrico solare in un’aula di sperimentazione dove i ragazzi coltivano piante e ortaggi. Ma non solo: lezioni di microbiologia, sperimentazioni agronomiche ma anche approfondimenti pratici su idraulica e capacità termica dei tetti verdi. Il tutto, in quest’aula davvero speciale, un grande giardino pensile [...]

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

settembre 19, 2016

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

Il Consiglio dei Ministri ha approvato nei giorni scorsi, in esame preliminare, il decreto legislativo di attuazione della direttiva 2014/94/UE, del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2014, sulla realizzazione di un’infrastruttura per i combustibili alternativi. La finalità della direttiva è di ridurre la dipendenza dal petrolio e attenuare l’impatto ambientale nel settore [...]

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

settembre 16, 2016

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

MACFRUT 2016 si chiude con un accordo per la prossima edizione di maggio 2017: l’ente di certificazione CCPB sarà partner per i contenuti di MACFRUT Bio, area dedicata all’ortofrutta biologica.  “Il  biologico  cresce  enormemente”  commenta  Fabrizio  Piva amministratore  delegato CCPB “solo nei primi sei mesi del 2016 ci sono 12.000 nuove aziende bio, +20% rispetto al 2015. Perché [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende