Home » Comunicati Stampa »Progetti » Milano città pilota per il monitoraggio della mobilità:

Milano città pilota per il monitoraggio della mobilità

giugno 10, 2013 Comunicati Stampa, Progetti

Milano sarà città pilota per tutta la regione Lombardia grazie ai progetti Converse e Sistema Integrato Infomobilità, approvati dalla Giunta, che interesseranno un’area ben più vasta di quella della città. I due  progetti interagiranno tra loro con lo scopo di ridurre l’inquinamento da mezzi pesanti in ambiente urbano, definire strumenti e politiche di tracciamento dei veicoli merci e da cantiere, approfondire gli studi sulle effettive emissioni nel ciclo di guida urbano e gestire, trattare ed elaborare dati per ricavare in tempo reale i tempi di percorrenza e lo stato della rete stradale.

Il capoluogo lombardo ha partecipato, insieme ad altre 12 città europee impegnate nella lotta contro gli inquinanti atmosferici, a uno studio realizzato in collaborazione con Agenzia europea dell’ambiente e Commissione europea. “Dobbiamo colmare con urgenza il deficit di attuazione delle norme” sui limiti delle emissioni, commenta il commissario Ue all’ambiente, Janez Potocnik, spiegando che le esperienze emerse dallo studio “saranno prese in considerazione nella revisione della politica Ue sull’aria” in arrivo il prossimo autunno. Nel bilancio generale, l’agglomerato di Milano è il più grande dello studio Ue, che ha permesso alle città coinvolte di scambiare le proprie esperienze.“Il rapporto Ue è per la città di Milano un riconoscimento importante perché conferma che è il traffico la ‘bestia nera’ dei grandi centri urbani (e non solo) e che la scelta politica di istituire Area C è perfettamente in linea con le politiche delle città più avanzate in Europa”, ha commentato l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran. “Area C ha come obiettivo principale ridurre la congestione del traffico, ma produce anche risultati ambientali e un cambiamento delle abitudini dei cittadini, che come ha ricordato la commissaria europea Hedegaard proprio ieri a Milano è essenziale. Con questi due progetti Milano si fa capofila della lotta alle emissioni inquinanti che dovrà poi essere estesa a tutto il Nord Italia”.

Grazie ai due progetti sarà realizzata una cintura di 20 varchi elettronici sperimentali al confine del Comune di Milano (interna alle tangenziali), che consentirà di controllare in tempo reale il carico di traffico all’ingresso, stimarne la velocità media di percorrenza e valutare le differenti classi veicolari sulla rete cittadina. Si creerà così una sorta di ‘Low Emission Zone’ che potrebbe anche essere utile per far rispettare le normative regionali in vigore in inverno, ma che ad oggi non prevedono l’uso di telecamere ai fini sanzionatori delle violazioni. Attraverso questi varchi sarà anche possibile incrociare i dati delle telecamere di Area C e ricavare così la velocità media di attraversamento della città.

Più in generale questi progetti permetteranno di migliorare la conoscenza della mobilità urbana e, insieme ai dati già oggi disponibili con Open data, porteranno alla realizzazione di un Portale della Mobilità, che sarà il punto di accesso unificato per conoscere tutto quel che riguarda la mobilità pubblica, privata e lo stato della sosta all’interno del sistema delle tangenziali.

Verrà anche individuato un sistema di riconoscimento visivo (vetrofanie) della classe emissiva, per una gestione a basso impatto ambientale dei veicoli pesanti e da cantiere. Questi mezzi saranno inoltre dotati di apparati di bordo (On Board Unit – OBU) che permetteranno di ricostruire in tempo quasi reale le velocità medie dei flussi di veicoli su ogni settore della rete stradale.

I due progetti sono coperti da cofinanziamenti. Parte dell’importo arriva dal Ministero dell’Ambiente, attraverso un Accordo di Programma sottoscritto dalla Regione Lombardia e dal Comune di Milano: circa 1 milione 82.000 euro, vincolati appunto all’adozione di sistemi innovativi di controllo delle emissioni derivanti dal settore dei trasporti che, come stabilito nella Relazione Finale della Commissione Nazionale per l’Emergenza Inquinamento Atmosferico (CNEIA), costituisce la principale fonte di inquinamento atmosferico in ambito urbano. I finanziamenti restanti sono del Comune di Milano (1,7 milioni di euro) e di Regione Lombardia (1,5 milioni di euro).

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Cambiano come Montmartre”, artisti del riuso

settembre 15, 2018

“Cambiano come Montmartre”, artisti del riuso

Per il trentunesimo anno consecutivo, domenica 16 settembre torna a Cambiano, in provincia di Torino, la manifestazione “Cambiano come Montmartre“, un evento per stimolare la creatività dei cittadini con una serie di iniziative che quest’anno ruoteranno intorno al tema “Riuso, Riciclo Creativo e Sostenibilità”. Gli artisti, le associazioni del territorio, le scuole e i diversi attori [...]

Repower presenta la nuova barca “full electric” al Salone Nautico di Genova

settembre 4, 2018

Repower presenta la nuova barca “full electric” al Salone Nautico di Genova

Repower presenterà alla 58° edizione del Salone Nautico di Genova, dal 20 al 25 settembre prossimi, la sua nuova creazione, una delle prime barche nate “full electric”, ricaricabile anche attraverso sistemi di ricarica veloce del mondo e-cars. Con RepowerE, evoluzione cabinata della Reboat, una imbarcazione aperta attiva dal 2016 sul Lago di Garda, l’azienda svizzera – [...]

“Urbanpromo Green”: a Venezia la seconda edizione del convegno sull’urbanistica sostenibile

agosto 30, 2018

“Urbanpromo Green”: a Venezia la seconda edizione del convegno sull’urbanistica sostenibile

Due giorni incentrati sulle innovazioni che le politiche di sostenibilità generano nella pianificazione urbanistica e territoriale, nella progettazione urbana e architettonica, nelle tecniche costruttive e nella erogazione dei servizi urbani. Per il secondo anno consecutivo, il 20 e 21 settembre, si terrà a Palazzo Badoer, sede della Scuola di Dottorato dell’Università Iuav di Venezia, Urbanpromo [...]

Il valore dei fiumi: un report del WWF evidenzia i benefici nascosti

agosto 27, 2018

Il valore dei fiumi: un report del WWF evidenzia i benefici nascosti

In un periodo in cui inondazioni e siccità devastano comunità e paesi in tutto il mondo, il nuovo rapporto del WWF internazionale “Valuing Rivers” sottolinea la capacità che hanno i fiumi, quando sono in buono stato di salute, di mitigare i disastri naturali: benefici che potremmo perdere se si continua a sottovalutare e trascurare il vero valore dei [...]

Le considerazioni dei geologi ad un anno dal terremoto: “alla fine la prevenzione rimane una chimera”

agosto 24, 2018

Le considerazioni dei geologi ad un anno dal terremoto: “alla fine la prevenzione rimane una chimera”

Oggi ricorre il secondo anniversario di quel 24 agosto 2016, quando un terribile terremoto colpì un’ampia fascia appenninica dell’Italia centrale portando con sé lutti e distruzione. A due anni di distanza il Consiglio Nazionale dei Geologi ha fatto quindi il punto, ricordando innanzitutto chi non c’è più e a chi ha perduto tutto – dai propri [...]

GSE: premio da 3.000 euro per tesi di laurea sulla bio-economia circolare

agosto 22, 2018

GSE: premio da 3.000 euro per tesi di laurea sulla bio-economia circolare

GSE, il Gestore Servizi Energetici conferma il suo impegno nell’iniziativa “Premi di Laurea” del Comitato Leonardo, giunta quest’anno alla XXI edizione, mettendo in palio una borsa di studio del valore di 3.000 euro per la migliore tesi di laurea in grado di presentare lo “Sviluppo di sistemi energetici in ambito agro-alimentare per promuovere nuovi modelli di bio-economia [...]

“Blue Heart”, il film di Patagonia contro l’idroelettrico selvaggio da oggi in streaming

agosto 21, 2018

“Blue Heart”, il film di Patagonia contro l’idroelettrico selvaggio da oggi in streaming

Il film documentario di Patagonia, “Blue Heart” – disponibile a partire da oggi, 21 agosto 2018, in tutto il mondo, su piattaforme di streaming come iTunes, Amazon Video, Google Play e Sony PlayStation – racconta della lotta per proteggere gli ultimi fiumi incontaminati d’Europa e concentra l’attenzione internazionale sul potenziale disastro ambientale che potrebbe colpire l’Europa [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende