Home » Comunicati Stampa » MOBI.Europe, primo test per una mobilitá elettrica integrata e smart:

MOBI.Europe, primo test per una mobilitá elettrica integrata e smart

febbraio 21, 2012 Comunicati Stampa

Dimostrare che la riduzione delle emissioni di CO2  collegate al trasporto, sia nelle aree urbane che interurbane, è possibile e aumentare il livello di conoscenza dei benefici della mobilitá elettrica. Sono questi gli obiettivi principali dei quattro progetti (MOBI.Europe, ICT4EVEU, MOLECULES e sm@rtCEM), che sono stati ufficialmente lanciati lo scorso 8 Febbraio al Parlamento Europeo e che si inquadrano nel programma della Commissione Europea finalizzato all’appoggio della competitivitá e dell’innovazione (CIP).

Solo il consenso degli utilizzatori e il successo dell’adozione di nuove tecnologie associate ai veicoli elettrici, potranno infatti permettere all’Unione Europea di raggiungere il suo ambizioso obiettivo di escludere qualsiasi veicolo a combustione interna dalle cittá, e di ridurre del 60% (rispetto al 1990) le emissioni di gas serra nel settore dei trasporti entro il 2050.

Uno dei progetti che ha destato maggiore interesse, per dimensione e potenziale, é MOBI.Europe, che presenta al suo interno le tre iniziative di mobilitá elettrica attualmente allo stato  piú avanzato in Europa: due di livello nazionale (MOBI.E in Portogallo e E-car IRELAND in Irlanda) e una di livello cittadino (Amsterdam Electric).

João Jesus Caetano, coordinatore MOBI.Europe, durante la presentazione del progetto nel Parlamento Europeo  ha dichiarato: “Il nostro progetto riunisce dodici entitá pubbliche e private, alcune delle quali sono pionieri e tra i principali attori del recente sviluppo tecnologico della mobilitá elettrica in cinque paesi europei: Portogallo, Irlanda, Olanda, Spagna e Francia. MOBI.Europe é un progetto di integrazione, basato su sistemi TIC (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione), che mira a garantire l’interoperabilitá di quattro differenti iniziative in corso in Europa, sia a livello di comunicazione che di business”.

Gli obiettivi principali dei quattro progetti presentati al Parlamento Europeo includono: aumentare la cooperazione nel settore e supportare interoperabilitá e standard comuni a beneficio degli utilizzatori finali; promuovere la mobilitá elettrica, da parte delle amministrazioni pubbliche, come una reale alternativa per la mobilitá urbana e interurbana; testare e sviluppare standard per l’integrazione di sistemi di mobilitá elettrica tra diversi paesi europei; testare soluzioni di ricarica intelligente (smart charging) dei veicoli al fine di aumentare l’efficienza  della rete e contribuire ad una maggiore integrazione delle energie rinnovabili; dimostrare direttamente al pubblico i benefici prodotti dai nuovi veicoli, dai servizi ad essi associati e dall’interoperabilitá delle soluzioni adottate a livello urbano, nazionale e transnazionale (con soluzioni di roaming tra paesi).

“Attraverso MOBI.Europe – ha aggiunto Caetano – contiamo di dare un contributo alla definizione di standard sia a livello di comunicazione che di business, che possano aiutare a creare, in un futuro molto prossimo, una infrastruttura europea per la mobilitá elettrica pienamente interoperabile. Ci aspettiamo inoltre di mostrare come le imprese europee stiano diventando i principali agenti di innovazione, a livello mondiale, in questo eccitante e promettente settore di sistemi intelligenti per la mobilitá elettrica (smart- connected electro-mobility)”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Gli “hot spot” del cambiamento climatico. Nel Mediterraneo aumentano le ondate di calore estive

luglio 6, 2015

Gli “hot spot” del cambiamento climatico. Nel Mediterraneo aumentano le ondate di calore estive

Il cambiamento climatico non è uguale in tutte le aree della Terra. Esistono ‘punti caldi’ (hot spot), aree che si stanno riscaldando più rapidamente di altre, facendo osservare variazioni importanti nei valori medi e nella variabilità inter-annuale di temperatura e precipitazione. Il recente studio di un gruppo di ricercatori del Consiglio Nazionale delle Ricerche, composto [...]

“UBO App”, l’antidoto 2.0 contro lo spreco alimentare

luglio 3, 2015

“UBO App”, l’antidoto 2.0 contro lo spreco alimentare

L’ignoranza delle regole di corretta conservazione del cibo viene ormai unanimemente considerata come una delle principali cause di spreco alimentare nella fase del consumo domestico. Direttamente, perché conservare male può significare compromettere la salubrità del cibo e dunque non poterlo più consumare. Ma anche indirettamente, perché non saper conservare genera insicurezza ed ansia che, a [...]

Tutti in sella, parte il Varazze Bici Festival

luglio 3, 2015

Tutti in sella, parte il Varazze Bici Festival

Da venerdì 3 a domenica 5 luglio si svolgerà il “Varazze Bici Festival”. Si tratta di un evento di sport e festa, coorganizzato e patrocinato dal Comune di Varazze, totalmente gratuito e incentrato sul mondo a due ruote e pedali, in collaborazione con CosmoBike Show Verona, il più importante salone del settore. Lo scopo è intrattenere il [...]

Goodyear, pneumatici con la lolla di riso per il mercato cinese

luglio 2, 2015

Goodyear, pneumatici con la lolla di riso per il mercato cinese

Gomme-auto.it, rivenditore online di pneumatici, che mette in contatto i consumatori finali con i grossisti e le grandi case di produzione, ha reso noto che l’americana Goodyear ha siglato un accordo con la cinese Yihai Food and Oil, per la fornitura di silice ottenuta dalla cenere di “lolla di riso”. I primi pneumatici, in sostanza, con [...]

Gli Amici della Terra scrivono a Renzi: “Occorre una Carbon Intensity Tax”

luglio 2, 2015

Gli Amici della Terra scrivono a Renzi: “Occorre una Carbon Intensity Tax”

In una lettera aperta al Presidente Renzi e ai ministri dello Sviluppo economico e dell’Ambiente, gli Amici della Terra chiedono un cambiamento decisivo delle politiche contro il cambiamento climatico con l’introduzione di una imposta sull’intensità carbonica dei prodotti (o carbon intensity tax) che agisca come leva di fiscalità ambientale tramite la modulazione delle aliquote IVA. [...]

T_essere_Territorio: progetto a Biella nel Parco Burcina e Lago del Mucrone

luglio 1, 2015

T_essere_Territorio: progetto a Biella nel Parco Burcina e Lago del Mucrone

Dal 10 al 12 luglio 2015, nell’ambito di MontagnaFEST, l’Associazione +Vicino presenta “t_essere_territorio“, iniziativa inserita nell’ampio cartellone del Festival Torino e le Alpi, che raccoglie i 12 progetti vincitori del bando culturale della Compagnia di San Paolo dedicato alla scoperta di una montagna “diversa”, nuova, creativa e dinamica. Ricco progetto crossmediale di riscoperta dell’ambiente naturale [...]

Presentato a Roma il “Manifesto della green economy per l’agroalimentare”

luglio 1, 2015

Presentato a Roma il “Manifesto della green economy per l’agroalimentare”

E’stato presentato ieri a Roma, nella Sala Aranciera del Museo dell’Orto Botanico, “Il Manifesto della green economy per l’agroalimentare”, elaborato, in occasione di Expo 2015, attraverso un processo partecipativo dei gruppi di lavoro degli Stati Generali della Green Economy e approvato al Consiglio Nazionale della Green Economy che raggruppa 65 organizzazioni di imprese. Il Manifesto, che tradotto in [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende

VIDEO DEL GIORNO