Home » Comunicati Stampa »Pratiche »Prodotti »Pubblica Amministrazione »Servizi » Mobilità sostenibile e trasporto pubblico a Bologna nel sondaggio Moovit:

Mobilità sostenibile e trasporto pubblico a Bologna nel sondaggio Moovit

Moovit, l’app per il trasporto locale intelligente, ha divulgato ieri i risultati di un sondaggio condotto in collaborazione con l’Assessorato alla Mobilità del Comune di Bologna, mettendo in luce il comportamento degli utenti bolognesi in relazione all’utilizzo del trasporto pubblico e alla sua integrazione con le altre forme di mobilità sostenibile. Un campione rappresentativo di quasi 1.000 utenti ha partecipato al sondaggio, rivelando una propensione molto spiccata all’uso dello smartphone per accedere alle info di viaggio, il desiderio di una maggiore integrazione con le aziende di trasporto locale, con orari in tempo reale e avvisi d’agenzia.
Gli utenti bolognesi, in definitiva, pur possedendo un’auto di proprietà, preferiscono il trasporto pubblico e la bicicletta per la maggior parte degli spostamenti.
Pianificare viaggi e scoprire come muoversi da un punto all’altro della città è il motivo prevalente di utilizzo della app Moovit a Bologna, indicato dal 44,8% dei suoi utenti, seguito dalla consultazione degli orari di arrivo degli autobus alla fermata (27%) e dalla consultazione della mappa per scoprire percorsi, fermate e orari (25%).
Oltre il 60% utilizza i mezzi pubblici una o più volte al giorno per i suoi spostamenti, il 24% una o più volte a settimana. Alla domanda “Quale dei seguenti possibili miglioramenti ti incoraggerebbe a usare più spesso i mezzi pubblici?”, il 23,7% degli utenti indica il prolungamento degli orari del servizio (di sera o di prima mattina), seguito da trasferimenti più veloci (21,7%) e dalla riduzione del prezzo del biglietto (20,7%). Interrogata nello specifico sulla qualità del servizio pubblico offerto a Bologna, l’utenza indica che potrebbe essere migliorata la frequenza delle linee (35,6%), la regolarità del servizio (30.7%) e l’estensione della rete (19.2%).
I risultati del sondaggio indicano anche che la maggioranza degli utenti bolognesi ha accesso a un’automobile di proprietà (47%) o appartenente a un membro della famiglia (13,4%) e utilizza l’auto per andare al lavoro (30%), per viaggi di piacere nel weekend (20%), per altri spostamenti legati ad attività sociali (13,5%). Se non potesse utilizzare l’automobile, il 62,7% dei bolognesi effettuerebbe però gli stessi spostamenti con i mezzi pubblici, il 15% in bicicletta, il 7,6% a piedi. Il 17% degli utenti utilizza già abitualmente la bicicletta, il 33,9% la utilizza saltuariamente.
Alla domanda su come migliorare il servizio offerto dalla App, il 26,7% degli utenti ha indicato una maggiore precisione degli orari (29,8%) e una maggiore integrazione delle informazioni e degli avvisi da parte di Tper (22,6%). Tra i suggerimenti ricevuti a margine del sondaggio, gli utenti Moovit richiedono di integrare le informazioni sul trasporto ferroviario, e si dichiarano disponibili a utilizzare lo smartphone per l’acquisto con addebito diretto su carta di credito e la validazione del biglietto, rinunciando così all’utilizzo del denaro contante e ai biglietti cartacei. Riguardo al biglietto, che attualmente ha validità di 75 minuti sulla rete di Bologna e un costo di €1,50, alcuni utenti suggeriscono di prolungarne la validità a 90 minuti e la possibilità di tariffe ridotte per percorsi brevi di 20 minuti o mezzora.
Moovit vuole offrire un servizio sempre più utile e personalizzato a Bologna e in tutte le città d’Italia, per questo facciamo tesoro del feedback che riceviamo con questi sondaggi da parte dei nostri utenti, perché ci aiuta a capire le loro esigenze e quali sono i servizi che, in sinergia con le aziende di trasporto locali, possiamo sviluppare nel prossimo futuro” dice Samuel Sed Piazza, Country Manager di Moovit per l’Italia. “Migliorando l’esperienza di chi quotidianamente si affida al trasporto locale per motivo di studio, lavoro o turismo, potremo avvicinare più utenti ai mezzi pubblici e rendere le nostre città più smart e al tempo stesso più vivibili”.
“Moovit si conferma un importante partner con cui abbiamo attivato da tempo una proficua collaborazione” – ha dichiarato l’Assessore alla Mobilità del Comune di Bologna Andrea Colombo – “Le informazioni sulla mobilità che possiamo raccogliere tramite Moovit e i sistemi di info-mobilità ci consentono di monitorare costantemente le scelte di mobilità pubblica dei viaggiatori e di pianificare iniziative per un concreto miglioramento dei servizi del trasporto pubblico bolognese e della mobilità metropolitana.”
Il capoluogo emiliano ha oggi una community di 90.000 utenti, in continua crescita.

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Al Centro Velico Caprera i corsi di navigazione e ambiente

agosto 9, 2018

Al Centro Velico Caprera i corsi di navigazione e ambiente

E’ salpato sabato 21 luglio il primo Corso di Navigazione, Ambiente e Cultura del Centro Velico Caprera. Un’assoluta novità per la più prestigiosa scuola di vela del Mediterraneo che ha pensato di unire i contenuti di un classico corso di cabinato ad un’esperienza formativa dal punto di vista culturale e naturalistico, grazie alla presenza di un esperto [...]

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

luglio 19, 2018

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

Si svolgerà venerdì 20 luglio a Roma presso l’Auditorium del GSE (Viale Maresciallo Pilsudski, 92) dalle 9:00 alle 13:00 il workshop “Rinnovare le rinnovabili: servizi, tecnologie e mercati per un futuro sostenibile senza incentivi”, un’occasione per riflettere sul recente accordo raggiunto tra Consiglio, Parlamento e Commissione Europea, che ha rialzato al 32% il target complessivo [...]

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

luglio 17, 2018

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

Torna dal 18 al 22 luglio a Padova, nella cornice ecologica del Fenice Green Energy Park,  EcoFuturo Festival, giunto alla sua V edizione. Cinque giornate con appuntamenti, incontri, spettacoli, corsi, workshop, esposizioni e cene bio. Il tutto nel segno dell’innovazione ecologica. Il focus di questa edizione sarà l’anidride carbonica che sta alterando il clima e la [...]

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

luglio 12, 2018

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

Dal 14 al 16 settembre 2018 torna al Parco Centrale del Lago dell’EUR di Roma la Re Boat Roma Race, la prima regata in Italia d’imbarcazioni costruite con materiali di recupero, in un’ottica di riuso e riciclo. Un evento che accoglie famiglie, bambini, ragazzi e chiunque abbia voglia di porsi in gioco in questa folle e divertente [...]

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

luglio 9, 2018

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

Tecnologie nature based per riconvertire aree post industriali, trasformandole in infrastrutture verdi, coinvolgendo cittadini, Ong e associazioni del territorio. E’ questo l’obiettivo del progetto ProGIreg (Productive Green Infrastructure for post industrial Urban Regeneration) che coinvolge, oltre a Torino, con focus del Progetto Mirafiori Sud, le città di Dortmund (Germania), Zagabria (Croazia) e Ningbo (Cina). Il [...]

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

luglio 9, 2018

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

Ingegneri specializzati  nello studio  delle energie rinnovabili imbarcati su una barca a vela condotta dai ragazzi dell’associazione New Sardiniasail ovvero adolescenti con problemi penali che il Dipartimento di Giustizia  di Cagliari ha affidato nelle mani di Simone Camba – poliziotto e presidente di  New Sardiniasail – per imparare un mestiere.  Un progetto sociale che vede [...]

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

giugno 25, 2018

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

L’Unione Europea compie un altro passo esplorativo verso il riconoscimento e incoraggiamento della finanza sostenibile, come strumento per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (SDG), ma anche come mezzo per perseguire la stabilità finanziaria nel vecchio continente. Martedì 19 giugno la Commissione per gli Affari Economici e Monetari del Parlamento Europeo ha infatti approvato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende