Home » Comunicati Stampa » Nasce E-move.me, soluzioni per la mobilità elettrica urbana:

Nasce E-move.me, soluzioni per la mobilità elettrica urbana

marzo 31, 2011 Comunicati Stampa

E-move.me è il primo brand di prodotti e servizi dedicati alla mobilità elettrica urbana in grado di offrire soluzioni da vivere con divertimento e senza compromessi.

“Chi è alla ricerca di mobilità alternativa – spiega Thierry Boch, ideatore di E-move.me e CEO di Eholding s.r.l. – difficilmente è mosso da ragioni economiche, al contrario è esigente, alla ricerca di gratificazione personale ed è interessato solo a proposte di qualità. Personal mover, city car, bici e motorini elettrici. Con le nostre proposte di autentico piacere di guida senza emissioni di CO2, e perciò guilt-free, è finalmente possibile superare le barriere che fanno sembrare prematura la mobilità elettrica indipendente, flessibile e sostenibile.

Lʼelettrico presenta delle nuove e affascinanti prospettive di mobilità urbana che rinunciano alle emissioni di CO2, ma non sacrificano il divertimento, la spontaneità e lʼindipendenza. La partenza scattante, tipica dei motori elettrici, il basso peso e le dimensioni compatte promettono il massimo livello di agilità nelle situazioni di traffico tipiche delle grandi città. Agilità, ma anche semplicità: quella elettrica è una mobilità innovativa, che permette di utilizzare il proprio veicolo in modo facile, intuitivo e immediato. E questo vale sia per la guida sia per la ricarica di energia.

“Le grandi marche automobilistiche – argomenta Thierry Boch – affrontano la sfida ambientale come un must do, mentre E-move.me si propone di riempire il vuoto delle soluzioni di design intelligente, grande qualità e illimitato fun to drive. Ciò che auspichiamo è che prima di tutto il cittadino-utente passi alla mobilità elettrica perché i veicoli che gli offriamo sono veramente più interessanti e divertenti, profondamente nuovi e diversi, più cool e più convenienti. Perché la leva della responsabilità ambientale è forte, ma da sola non basta.”

 

“E-move.me – continua Thierry – è pronta a evidenziare il valore personale di una scelta sostenibile, ciò significa che è in grado di dare risposta alla domanda ʻQual è il vantaggio per me?ʼ e ad altre come ʻQual è il veicolo elettrico più adatto a me? Meglio una bici elettrica o un personal mover, un motorino o una city car? Come faccio a ricaricare le batterie? Quanto mi costa?ʼ. Tutti interrogativi che possono scoraggiare chi, pur volendo fare un passo in questa direzione, non trova oggi il giusto interlocutore.”

Il progetto si candida quindi ad assumere questo ruolo di interlocutore specializzato e a fornire la risposta a queste domande; si rivolge a tutti coloro che dedicano particolare attenzione tanto allo stile personale quanto alle questioni ambientali e sono perciò interessati ad arricchire le forme attuali di mobilità individuale o cercano unʼalternativa permanente.

Fra i servizi che vengono proposti figurano la realizzazione di punti di ricarica dedicati ai veicoli elettrici presso l’abitazione e/o l’azienda, l’installazione di impianti che generano energia da fonti rinnovabili là dove le condizioni lo permettano, la consulenza per contratti di energia pulita. Per la parte di assistenza, oltre all’officina, esiste un servizio di flying doctor in grado di effettuare la manutenzione a domicilio.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende