Home » Comunicati Stampa »Progetti » Nasce Humus, la piattaforma di e-green procurement di WWF e i-Faber:

Nasce Humus, la piattaforma di e-green procurement di WWF e i-Faber

giugno 11, 2012 Comunicati Stampa, Progetti

Per tutte le aziende che vogliono dare una svolta sostenibile alle proprie politiche di acquisto, nasce HUMUS, la prima piattaforma di e-green procurement, realizzata da WWF e i-Faber, la società di UniCredit che si occupa di e-procurement.

HUMUS aiuta imprese e pubbliche amministrazioni nella selezione di fornitori che offrono prodotti certificati secondo i migliori standard ambientali. Una guida all’acquisto sostenibile e un concreto strumento di formazione per la green economy, che risponde alla chiamata all’azione verso la sostenibilità rafforzata quest’anno della Conferenza ONU sullo Sviluppo sostenibile “Rio+20” che avrà luogo dal 20 al 22 giugno.

La piattaforma HUMUS premia i fornitori di prodotti che consumano meno energia, la carta e il legno riciclati o che provengono da una gestione sostenibile delle foreste, gli indumenti prodotti con cotone biologico e non trattato con sostanze chimiche tossiche. I criteri di selezione guardano al ciclo di vita di prodotto, alle risorse primarie utilizzate (acqua, energia, materie prime), all’inquinamento di acqua, aria e suolo nel rilascio di sostanze inquinanti e nella produzione di rifiuti, e particolare attenzione viene posta all’approvvigionamento sostenibile di materie prime come legno, carta o cotone.

“La piattaforma HUMUS – sottolinea Anna Maria Ricco, Amministratore Delegato di i-Faber –  rappresenta l’opportunità  di fondere la nostra competenza, consolidata da tanti anni di lavoro nel settore degli acquisti, con l’attenzione che WWF da sempre dimostra per la sostenibilità. Siamo lieti di proporre ai nostri clienti la possibilità di sentirsi concretamente vicini all’ambiente coniugando l’utilizzo consapevole delle risorse con un concreto risparmio economico”.

“Gli attuali modelli economici e produttivi si basano su un utilizzo sempre meno sostenibile delle risorse naturali – ha dichiarato Irma Biseo, Corporate Partnership Director del WWF Italia – La piattaforma HUMUS risponde all’esigenza di mettere a disposizione politiche e strumentazioni in grado di orientare i mercati in un’ottica di maggiore sostenibilità. Con questo progetto, WWF ed i-Faber vogliono fornire alle aziende uno strumento che permetta di formare i responsabili acquisti sui temi della sostenibilità  e di orientare il procurement aziendale in un’ottica green.”

Con HUMUS è possibile accedere a cataloghi di prodotti certificati e selezionati secondo i più avanzati standard di sostenibilità, scegliendo fra prodotti di categoria HUMUS, con impatto ambientale ridotto rispetto agli altri prodotti presenti sul mercato, e HUMUS plus con il miglior standard ambientale. La piattaforma è anche un’occasione di formazione e consulenza. Gli utenti possono infatti partecipare a moduli e-learning sul green procurement dedicati a fornitori e direttori acquisti con l’attestazione di crediti formativi, richiedere un rating che valuta il livello dell’impegno sugli acquisti verdi effettuati dall’azienda e avvalersi di consulenze specifiche per integrare il sistema all’interno dei vendor rating aziendali e per la definizione di strategie di green procurement che coniughino il risparmio nell’utilizzo delle risorse, la selezione di prodotti green con il risparmio economico.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

maggio 28, 2017

“Valorizziamo l’esistente”. A Mombello di Torino torna la Biennale dello Sviluppo Durevole

La Biennale dello Sviluppo Durevole della riserva MAB UNESCO CollinaPo, organizzata dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale CioChevale, torna a Mombello di Torino domenica 28 maggio 2017 con il patrocinio del Comune. Una Biennale (alla sua seconda edizione) sulle buone pratiche per lo sviluppo durevole del territorio con tante realtà locali, ma non solo, che si incontreranno in [...]

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende