Home » Comunicati Stampa » Nasce il repertorio delle case ad alte prestazioni e basso costo:

Nasce il repertorio delle case ad alte prestazioni e basso costo

ottobre 25, 2010 Comunicati Stampa

HousingcontestL’industria delle costruzioni ha avviato una rivisitazione del proprio processo produttivo teso ad offrire alloggi a prezzi più contenuti degli attuali, pur mantenendo elevati livelli prestazionali.

Assimpredil Ance, FederlegnoArredo, l’Ordine degli Architetti della Provincia di Milano e IN/ARCH Sezione Lombarda insieme all’Assessorato allo Sviluppo del Territorio del Comune di Milano hanno deciso di lanciare una sfida a progettisti, imprese di costruzione, produttori di componenti anche di arredo, promuovendo il “Bando Europeo per la formazione di un Repertorio di Progetti per Edifici Residenziali ad alte prestazioni e basso costo. L’iniziativa mira ad ottenere proposte progettuali di edilizia residenziale con elevate prestazioni tecniche e tecnologiche, con costi molto contenuti e con tempi di realizzazione garantiti.

I proponenti hanno avvertito la necessità di fare chiarezza e di mettere a fattor comune gli sforzi degli attori della filiera delle costruzioni, per offrire alla domanda pubblica e privata risposte reali, concrete, fattibili e confrontabili fra di loro. Questo obbiettivo è stato condiviso con il Comune di Milano, che ha fatto dell’Housing Sociale una centralità nella propria politica urbana con lo strumento del nuovo Piano di Governo del Territorio.

Con questo Housingcontest, primo in Italia nel suo genere, si intende promuovere qualità architettonica, ricerca ed innovazione nel settore dell’edilizia residenziale, attraverso esempi concreti di edifici ad elevate prestazioni tecnologiche realizzabili a costi e tempi contenuti. I progetti che supereranno la selezione tecnica e qualitativa entreranno a far parte di un Repertorio dove i committenti potranno attingere, ovunque vorranno operare, potendo così formulare business-plan puntuali e certi a livelli qualitativi predefiniti.

Il Bando richiede ai partecipanti impegno e sforzi notevoli ma sarà, per coloro che supereranno l’esame, la vetrina delle eccellenze progettuali e costruttive, diventando il punto di riferimento per chi voglia partecipare alla definizione di una nuova politica industriale del settore e contribuire alla soluzione del problema casa. Un problema che riguarda una parte consistente della popolazione italiana e che, solo per Milano, il nuovo PGT stima interessare 30.000 famiglie.

L’Assessorato allo Sviluppo del Territorio del Comune di Milano, Assimpredil Ance, FederlegnoArredo, l’Ordine degli Architetti della Provincia di Milano e IN/ARCH Sezione Lombarda sono certi che gli investimenti necessari per partecipare al Bando saranno apprezzati e riconosciuti dal mercato.

“Che ci sia bisogno di casa a prezzi accessibili è cosa nota. Che ci sia stata la crisi che abbia acuito ancor più questo bisogno è cosa altrettanto nota – ha sottolineato l’assessore allo Sviluppo del Territorio, Carlo Masseroli. All’inizio della crisi ho ipotizzato che questo predetto momento potesse paradossalmente generare le condizioni per supportare il tema dell’housing sociale con tutta la dignità dovuta. E così è stato. La politica ha scritto le regole, le associazioni di imprese e i professionisti del settore hanno raccolto la sfida. Questo bando è la rappresentazione di un metodo nuovo che chiama la responsabilità di tutti. Solo se ognuno sarà disposto a mettere in gioco un pezzettino del suo – ha concluso Carlo Masseroli – Milano potrà essere scelta per vivere, per lavorare, per studiare, per giocare, per abitare.”

Per partecipare al Bando, disponibile sul sito www.housingcontest.com sarà possibile iscriversi fino al 21 gennaio 2011 e gli elaborati dovranno essere consegnati entro il 31 maggio 2011. I progetti dichiarati ammissibili in base alle specifiche del Bando saranno valutati dalla Giuria tecnica, che verificherà i requisiti prestazionali di eccellenza richiesti, composta dall’arch. Renzo Bassani, dal dr. Stefano Berti, dall’arch. Marco Cerri, dal prof. Manuela Grecchi, dall’arch. Tiziana Poli, dall’arch. Clara Rognoni e dall’ing. Marco Sottile e dalla Giuria qualitativa, che valuterà la qualità del progetto con l’attribuzione di una o più stelle (max 3), composta dall’arch. Pierluigi Nicolin, dall’arch. Anna Maria Pozzo, dall’arch. Guillermo Vazquez Consuegra, dall’arch. Franco Zinna e dall’arch. Cino Zucchi.

Tutti i progetti saranno presentati alla prossima edizione della fiera internazionale di architettura e edilizia di Milano, MADE expo in programma alla Fiera di Milano dal 5 all’8 ottobre 2011 e nella mostra che si svolgerà in Triennale.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

maggio 25, 2018

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

Il Coradia iLint di Alstom, il primo treno regionale del mondo a celle a combustibile idrogeno ha vinto il 4 maggio scorso il premio GreenTec Award 2018 nella categoria Mobility by Schaeffler. Il premio è stato ufficialmente conferito ad Alstom nel sito produttivo di Salzgitter, in Germania, dove si è svolta una cerimonia dedicata, prima [...]

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende