Home » Comunicati Stampa » Nasce il repertorio delle case ad alte prestazioni e basso costo:

Nasce il repertorio delle case ad alte prestazioni e basso costo

ottobre 25, 2010 Comunicati Stampa

HousingcontestL’industria delle costruzioni ha avviato una rivisitazione del proprio processo produttivo teso ad offrire alloggi a prezzi più contenuti degli attuali, pur mantenendo elevati livelli prestazionali.

Assimpredil Ance, FederlegnoArredo, l’Ordine degli Architetti della Provincia di Milano e IN/ARCH Sezione Lombarda insieme all’Assessorato allo Sviluppo del Territorio del Comune di Milano hanno deciso di lanciare una sfida a progettisti, imprese di costruzione, produttori di componenti anche di arredo, promuovendo il “Bando Europeo per la formazione di un Repertorio di Progetti per Edifici Residenziali ad alte prestazioni e basso costo. L’iniziativa mira ad ottenere proposte progettuali di edilizia residenziale con elevate prestazioni tecniche e tecnologiche, con costi molto contenuti e con tempi di realizzazione garantiti.

I proponenti hanno avvertito la necessità di fare chiarezza e di mettere a fattor comune gli sforzi degli attori della filiera delle costruzioni, per offrire alla domanda pubblica e privata risposte reali, concrete, fattibili e confrontabili fra di loro. Questo obbiettivo è stato condiviso con il Comune di Milano, che ha fatto dell’Housing Sociale una centralità nella propria politica urbana con lo strumento del nuovo Piano di Governo del Territorio.

Con questo Housingcontest, primo in Italia nel suo genere, si intende promuovere qualità architettonica, ricerca ed innovazione nel settore dell’edilizia residenziale, attraverso esempi concreti di edifici ad elevate prestazioni tecnologiche realizzabili a costi e tempi contenuti. I progetti che supereranno la selezione tecnica e qualitativa entreranno a far parte di un Repertorio dove i committenti potranno attingere, ovunque vorranno operare, potendo così formulare business-plan puntuali e certi a livelli qualitativi predefiniti.

Il Bando richiede ai partecipanti impegno e sforzi notevoli ma sarà, per coloro che supereranno l’esame, la vetrina delle eccellenze progettuali e costruttive, diventando il punto di riferimento per chi voglia partecipare alla definizione di una nuova politica industriale del settore e contribuire alla soluzione del problema casa. Un problema che riguarda una parte consistente della popolazione italiana e che, solo per Milano, il nuovo PGT stima interessare 30.000 famiglie.

L’Assessorato allo Sviluppo del Territorio del Comune di Milano, Assimpredil Ance, FederlegnoArredo, l’Ordine degli Architetti della Provincia di Milano e IN/ARCH Sezione Lombarda sono certi che gli investimenti necessari per partecipare al Bando saranno apprezzati e riconosciuti dal mercato.

“Che ci sia bisogno di casa a prezzi accessibili è cosa nota. Che ci sia stata la crisi che abbia acuito ancor più questo bisogno è cosa altrettanto nota – ha sottolineato l’assessore allo Sviluppo del Territorio, Carlo Masseroli. All’inizio della crisi ho ipotizzato che questo predetto momento potesse paradossalmente generare le condizioni per supportare il tema dell’housing sociale con tutta la dignità dovuta. E così è stato. La politica ha scritto le regole, le associazioni di imprese e i professionisti del settore hanno raccolto la sfida. Questo bando è la rappresentazione di un metodo nuovo che chiama la responsabilità di tutti. Solo se ognuno sarà disposto a mettere in gioco un pezzettino del suo – ha concluso Carlo Masseroli – Milano potrà essere scelta per vivere, per lavorare, per studiare, per giocare, per abitare.”

Per partecipare al Bando, disponibile sul sito www.housingcontest.com sarà possibile iscriversi fino al 21 gennaio 2011 e gli elaborati dovranno essere consegnati entro il 31 maggio 2011. I progetti dichiarati ammissibili in base alle specifiche del Bando saranno valutati dalla Giuria tecnica, che verificherà i requisiti prestazionali di eccellenza richiesti, composta dall’arch. Renzo Bassani, dal dr. Stefano Berti, dall’arch. Marco Cerri, dal prof. Manuela Grecchi, dall’arch. Tiziana Poli, dall’arch. Clara Rognoni e dall’ing. Marco Sottile e dalla Giuria qualitativa, che valuterà la qualità del progetto con l’attribuzione di una o più stelle (max 3), composta dall’arch. Pierluigi Nicolin, dall’arch. Anna Maria Pozzo, dall’arch. Guillermo Vazquez Consuegra, dall’arch. Franco Zinna e dall’arch. Cino Zucchi.

Tutti i progetti saranno presentati alla prossima edizione della fiera internazionale di architettura e edilizia di Milano, MADE expo in programma alla Fiera di Milano dal 5 all’8 ottobre 2011 e nella mostra che si svolgerà in Triennale.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende