Home » Comunicati Stampa »Idee » 33 miliardi di danni economici nel mondo per i disastri naturali nel 2014:

33 miliardi di danni economici nel mondo per i disastri naturali nel 2014

aprile 28, 2015 Comunicati Stampa, Idee

Criminalità e disastri naturali: ecco le principali cause di danni per il business rilevate dal Global Supply Chain Intelligence Report di BSI  Supply Chain Solutions per il 2014. La relazione si basa sui dati provenienti da BSI’s Supply Chain Risk Exposure Evaluation Network (SCREEN), che fornisce una valutazione continua attraverso 20 fattori di rischio in 203 Paesi.

Oltre 23 miliardi sono stati persi a causa di furti di merci mentre i disastri naturali hanno portato complessivamente ad un danno di 32,8 miliardi di dollari con le inondazioni del Pakistan e dell’India che costituiscono un terzo di questa cifra. Il 75% dei fornitori nella regione asiatica è considerato ad alto rischio di catastrofi naturali. Un terzo (36%) dei maggiori fornitori dell’industia globale è situato in Paesi considerati ad alto rischio per violazioni dei diritti umani o ambientali; e il dato sale al 40% se si considera la sola Asia, dove il fenomeno sembra addirittura in aumento. Il 2014 ha visto il tribunale cinese imporre pesanti multe per un totale di 26 milioni dollari per scarico di rifiuti acidi nei corsi d’acqua.

“Le aziende devono affrontare sfide sempre più complesse per la propria supply chain – commenta Mike Bailey, ad EMEA di BSI Professional Services- dalla salvaguardia dei diritti umani alle catastrofi naturali, che incidono direttamente sul fatturato e sulla reputazione”.

Il rapporto raccomanda alle aziende, in particolare quelle nel settore dell’abbigliamento, di esaminare da vicino propria supply chain. In Paesi come Haiti, infatti, il 29% dei bambini di età compresa tra 5 e i 14 anni è in condizioni di schiavitù. Ciò accade anche nella Repubblica Dominicana (5,8%) e in Giamaica (8,4%).

“Consapevoli della crescente minaccia per i diritti umani e le violazioni ambientali – aggiunge Luigi Brusamolino, ad SI Southern Europe –  i governi europei stanno definendo linee guida e regole per le aziende, richiedendo una maggiore conformità agli aspetti sociali ed etici”.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Bikeconomy Forum 2018: ecco come far girare l’economia su due ruote

novembre 14, 2018

Bikeconomy Forum 2018: ecco come far girare l’economia su due ruote

Si svolgerà il 16 novembre, a Roma presso il Museo MAXXI, la terza edizione del Bikeconomy Forum, il più importante evento nazionale dedicato all’economia che ruota attorno alla bicicletta. Ideato dalla Fondazione Manlio Masi e Osservatorio Bikeconomy, con il Patrocinio della Regione Lazio, di Roma Capitale, del CONI e della Federazione Ciclistica Italiana, il Forum quest’anno si concentra su [...]

“Science and the Future” 2, torna al Politecnico di Torino il dibattito su cambiamenti climatici e sostenibilità

novembre 12, 2018

“Science and the Future” 2, torna al Politecnico di Torino il dibattito su cambiamenti climatici e sostenibilità

Sono trascorsi cinque anni dal convegno Internazionale “Science and the future. Impossible, likely, desirable. Economic growth and physical constraints”, che si tenne al Politecnico di Torino nell’ottobre del 2013. Quanto in questi cinque anni ci siamo avvicinati ai “futuri desiderabili” delineati allora? Oppure, al contrario, continuiamo a dirigerci a grandi passi verso quei “futuri impossibili” legati [...]

Il futuro del fotovoltaico al 2030, tra nuovi obiettivi e fine vita degli impianti

novembre 9, 2018

Il futuro del fotovoltaico al 2030, tra nuovi obiettivi e fine vita degli impianti

Nel mese di settembre 2018, con 2,35 miliardi di chilowattora prodotti (+14,4% rispetto a un anno fa), il fotovoltaico ha coperto l’8% della produzione elettrica nazionale con una potenza complessiva di circa 20 GW. Il parco italiano conta oggi 815.000 impianti, i quali ogni anno possono produrre circa 25 miliardi di chilowattora. Tuttavia, con la [...]

A Ecomondo 2018 gli Stati Generali della Green Economy parlano di “nuova occupazione”

novembre 6, 2018

A Ecomondo 2018 gli Stati Generali della Green Economy parlano di “nuova occupazione”

Torna a Ecomondo, dal 6 al 9 novembre 2018 alla Fiera di Rimini, l’appuntamento con gli Stati Generali della Green Economy, un incontro promosso dal Consiglio Nazionale della Green Economy in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e con il supporto tecnico della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile. Giunti alla settima edizione gli Stati Generali saranno [...]

“I quattro elementi”, uno spettacolo teatrale sul difficile rapporto tra uomo e natura

ottobre 18, 2018

“I quattro elementi”, uno spettacolo teatrale sul difficile rapporto tra uomo e natura

L’associazione Music Theatre International presenta il 26 ottobre 2018, in prima nazionale al Teatro Centrale Preneste di Roma, lo spettacolo “I 4 elementi“, idea artistica di Stefania Toscano, che ne cura la parte coreografica, con drammaturgia e regia di Paola Sarcina, progetto video di Federico Spirito. La teoria dei “4 elementi” della natura costituisce il “pretesto creativo” a cui s’ispira la [...]

ISDE: “A Medicina non si insegna la correlazione ambiente-salute”. Un convegno a Roma

ottobre 17, 2018

ISDE: “A Medicina non si insegna la correlazione ambiente-salute”. Un convegno a Roma

Si terrà a Roma, il 19 e il 20 ottobre prossimi, un convegno organizzato dall’Ordine dei Medici di Roma e da ISDE, l’Associazione Medici per l’Ambiente, sul delicato tema ambiente e salute. I “determinanti di salute” e, in particolare, il binomio ambiente-salute sono, infatti, secondo ISDE, scarsamente considerati nei programmi di studio delle facoltà universitarie di [...]

UNCEM e Confindustria portano a Roma la visione della montagna come “luogo di sviluppo sostenibile”

ottobre 16, 2018

UNCEM e Confindustria portano a Roma la visione della montagna come “luogo di sviluppo sostenibile”

Insieme per lo sviluppo delle “Terre Alte”. Oggi, agli Stati generali della Montagna, convocati a Roma dal Ministro delle Autonomie e degli Affari Regionali Erika Stefani, UNCEM e Confindustria Belluno Dolomiti (coordinatrice della rete nazionale di “Confindustria per la Montagna”), presenteranno un documento che evidenzia la necessità di attivare sui territori sinergie tra pubblico e privato per identificare strategie e politiche coerenti a [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende