Home » Aziende »Comunicati Stampa »Pratiche »Progetti » NEZEH. Verso l’ospitalità alberghiera a energia quasi zero:

NEZEH. Verso l’ospitalità alberghiera a energia quasi zero

Il progetto Nearly Zero-Energy Hotels NEZEH, presentato all’’interno del Programma di cooperazione Intelligent Energy Europe nel maggio 2012 da un consorzio costituito da dieci partner europei, tra i quali SiTI - Istituto Superiore sui Sistemi Territoriali per l’Innovazione, ha superato positivamente la selezione su più di 400 progetti in gara.

SiTI – centri di ricerca senza scopo di lucro fondata da Compagnia di San Paolo e Politecnico di Torino, ha il ruolo di Regional Leader, ossia di coordinatore nazionale del progetto, affiancato da un Comitato Locale di Coordinamento nel quale gli Enti Locali, in primis Città di Torino e Fondazione Torino Smart City, sono i facilitatori del processo di implementazione delle attività.

L’’E.A.C.I. – Executive Agency for Competitiveness & Innovation della Commissione Europea ha considerato favorevolmente il progetto grazie anche al supporto strategico, in fase di candidatura, di enti locali istituzionali che hanno mostrato il loro interesse ad impegnarsi verso il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità operativi prefissati da NEZEH. Per l’Italia: Città di Torino, Fondazione Torino Smart City, Regione Piemonte, Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero, Consorzio Turistico Langhe Roero e Monferrato e IS.NA.R.T scpa – Istituto Nazionale Ricerche Turistiche, Unioncamere Piemonte.

““Il progetto NEZEH testimonia la capacità del nostro territorio di fare sistema a fronte di importanti opportunità che permettono di convogliare risorse dall’’Unione Europea e da altri Enti internazionali per finanziare progetti di innovazione –- ha affermato Enzo Lavolta, assessore all’’Innovazione, sviluppo e sostenibilità ambientale della Città di Torino – Questa capacità di porsi in rete è al centro del progetto Torino Smart City e ci rende ottimisti di fronte al prossimo avvio dell’’8° Programma Quadro della Commissione europea 2014-2020, dove il tema dell’’energia sarà in primissimo piano. La stessa forza di coesione dovrà essere messa in campo sul piano delle norme, ad esempio nella redazione di un Allegato Energetico Metropolitano oggi all’’esame di una quindicina di comuni dell’’Area metropolitana torinese. Inoltre, questo progetto europeo consentirà di arricchire la crescente vocazione turistica della città, permettendo agli operatori di agire sulla spesa energetica con notevoli risparmi economici e intercettando quella parte della domanda turistica sensibile ai temi green””.

Come ricorda il direttore di SiTI, Giulio Mondini, SiTI si occupa ormai da alcuni anni anche dei temi relativi al rapporto tra energia e territorio quali l’approvvigionamento energetico, l’efficienza, la governance e il risparmio energetico. ”SiTI – spiega Mondini – ha colto l’’obiettivo, introdotto dalla Direttiva Energy Performance of Buildings Directive 2010/31/UE (EPBD), in fase di recepimento da parte dell’’Italia, di avere un parco edilizio ad altissima prestazione degli edifici, nel quale il fabbisogno energetico molto basso o quasi nullo sia coperto in misura molto significativa da energia da fonti rinnovabili: il principio del Nearly Zero Energy Buildings (NZEB)””.

NEZEH intende accelerare il processo di trasformazione degli edifici esistenti nell’’ambito del settore privato dell’’ospitalità turistico alberghiera, secondo il principio Nearly Zero Energy Buildings (NZEB). Concentrare l’’attenzione sul settore dell’’ospitalità turistica può comportare del resto alcuni importanti vantaggi: gli ospiti delle strutture ricettive possono testare la comodità di vivere in NZEB, imparando come alcune soluzioni architettoniche e tecniche possano essere utilizzate anche nelle proprie case; il consumo di energia è di solito maggiore negli alberghi che negli edifici residenziali, pertanto vi è un più grande margine di efficienza per le misure di risparmio energetico; poiché il settore alberghiero è altamente competitivo, i vantaggi  acquisiti dagli alberghi più efficienti spingerà il mercato ad adottare le medesime soluzioni.

Inoltre il target del progetto è quello degli alberghi di piccole – medie dimensioni che rappresentano il 90% della ospitalità europea e proprio le piccole medie imprese sono solitamente meno inclini, per motivi di sostenibilità economica, ad impegnarsi ad adottare misure di efficientamento energetico.

NEZEH, che ha preso avvio il 1 aprile 2013 e durerà 36 mesi, intende lavorare considerando il quadro giuridico di ogni paese per aumentare il numero di strutture ricettive NZEB. Si studieranno i principali ostacoli del mercato che impediscono ai proprietari di hotel di PMI di investire nei progetti di retrofitting per ottenere livelli di consumo di energia quasi zero, affiancando alcuni casi pilota (due per ogni paese aderente al Progetto) nelle fasi operative di efficientamento energetico: audit energetico, studio di fattibilità tecnico-economica, supervisione dei lavori, promozione e comunicazione sul mercato di riferimento delle strutture ricettive più virtuose.

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Tere Group progetta MEMO, il camion dimostrativo alimentato con biometano da alghe

luglio 27, 2017

Tere Group progetta MEMO, il camion dimostrativo alimentato con biometano da alghe

Con la collaborazione diretta della casa madre italiana Tere Group Srl, detentrice della tecnologia e insieme ad UNIMORE (Università di Modena e Reggio Emilia), L.I.S.T. (Luxembourg Institute of Science and Technology) e altri partner lussemburghesi, la nuova società Tere Group Lux S.A avvierà un innovativo progetto rivolto alla costruzione di MEMO (Mezzo Operativo Mobile), un [...]

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

luglio 26, 2017

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

E’ una delle tendenze di questa estate, ma è in crescita da diversi mesi a giudicare dai dati Google e social: gli italiani amano sempre di più utilizzare prodotti “per il benessere sessuale della coppia”. Solo nelle ultime settimane le ricerche sul web per i sex toys hanno registrato un aumento del 300%. Tendenza che riguarda [...]

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

luglio 25, 2017

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

Cocoon, incubatrice biodegradabile brevettata dall’azienda olandese Land Life Company, potrebbe aiutare a riforestare i territori italiani colpiti da siccità e incendi rivitalizzando ecosistemi degradati e comunità, come sta già succedendo in 24 Paesi nel mondo. Sono infatti due miliardi gli ettari di terreno degradati nel mondo, un’area più grande di quella dell’intero Sudamerica. Tanto che [...]

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

luglio 25, 2017

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

Reti wireless, fibra ottica e tecnologie di visione digitale in campo per prevenire e contrastare gli incendi estivi che stanno causando ingenti danni in molte regioni italiane. E’ la Regione Emilia Romagna, con il supporto della Protezione Civile, a lanciare  un progetto pilota che interessa due siti dell’Appennino tra Modena e Ferrara. Qui sono state installate stazioni di monitoraggio composte da [...]

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

luglio 25, 2017

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

“È necessario uscire dalla logica dell’emergenza per la mancanza di risorse idriche poiché l’intervento emergenziale, in una fase di grave siccità come quella che stiamo attraversando, rischia di portare al nulla”. Lo afferma Arcangelo Francesco Violo, segretario nazionale e coordinatore della Commissione Risorse idriche del Consiglio Nazionale dei Geologi. Il binomio caldo-siccità, in questa torrida estate [...]

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

luglio 24, 2017

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

Un’autovettura a energia solare? E’ già in circolazione sulle nostre strade, si tratta della Toyota Prius PHV, lanciata sul mercato a febbraio 2017, è dotata dei “Moduli Fotovoltaici HIT per Automobile” di produzione Panasonic. Il modello è definito un plug-in hybrid (PHV) perché rappresenta l’evoluzione dal sistema hybrid verso un veicolo sempre più elettrico. La [...]

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

luglio 24, 2017

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

Seconda vittoria legale dell’Abruzzo in pochi giorni: la Corte Costituzionale, con sentenza 198/2017, ha annullato il decreto “Trivelle” del 2015 in quanto emanato senza preventiva intesa con le Regioni: “Non spettava allo Stato e per esso al Ministro dello Sviluppo Economico – scrive la Consulta – adottare il decreto del 25 marzo 2015 senza adeguato coinvolgimento [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende