Home » Comunicati Stampa » Nuotare ai piedi dell’Everest: Lewis Gordon Pugh sfida il freddo per l’ambiente:

Nuotare ai piedi dell’Everest: Lewis Gordon Pugh sfida il freddo per l’ambiente

maggio 26, 2010 Comunicati Stampa

Courtesy of Michael WalkingIl nuotatore inglese Lewis Gordon Pugh, noto per le imprese realizzate negli ultimi cinque anni in favore dell’ambiente, ha arricchito il proprio curriculum con un’altra straordinaria prestazione.
Lewis ha nuotato per un chilometro nell’acqua a 2° C del lago Pumori, alla base del ghiacciaio Khumbu a quota 5300 metri, fermando il cronometro sul tempo di 22’51”. Un’impresa eccezionale soprattutto perché Lewis Gordon Pugh ha indossato solamente un costume, una cuffia e un paio di occhialini da nuoto, il tutto fornito da Speedo.

«È stata la nuotata più dura che io abbia mai fatto – ha commentato Pugh al termine dell’impresa – persino più difficile di quando nuotai nel mare dell’Antartico o al Polo Nord, perché qui ai piedi dell’Everest ho dovuto adottare una strategia totalmente diversa».

Durante l’impresa compiuta da Pugh nel luglio del 2007 al Polo Nord, per esempio, l’inglese adottò una strategia di nuotata estremamente aggressiva e con bracciate ad alte frequenze, scelta che non ha potuto essere impiegata alle quote himaliane.

«Durante un test di una ventina di metri ho capito che se avessi tenuto quell’andatura avrei rischiato di affogare – ha aggiunto Pugh – perché a questa quota l’ossigeno è rarefatto e ho avuto problemi di respirazione».

Un’impresa studiata anche a tavolino, soprattutto per trovare il giusto compromesso tra velocità e consumo d’ossigeno: «Ho dovuto nuotare cercando il punto di equilibrio tra un’alta velocità, che mi avrebbe portato ad una iperventilazione, e una andatura troppo lenta con conseguente ipotermia – ha aggiunto Lewis – e ritengo che il tempo di circa 23 minuti per mille metri a stile libero, rappresenti la miglior performance possibile in queste condizioni».

«In questi ultimi anni ho avuto l’opportunità di vedere numerosi ghiacciai, dai Poli alle Alpi, ma anche in Africa e ora in Himalaya, e in tutti i casi ho potuto constatare le profonde trasformazioni di questi colossi di ghiaccio – ha sottolineato Lewis – e l’obiettivo delle mie imprese è di richiamare l’attenzione del mondo sugli effetti del riscaldamento globale».

La nuotata himalaiana di Pugh, all’interno del progetto Pick n Pay / SAP Everest Challenge, ha richiesto 8 mesi di preparazione specifica, ed ora va ad aggiungersi a quelle compiute negli anni passati. La storia sportiva dell’inglese, infatti, è costellata di imprese originali e dall’alto impatto mediatico. Nel 2006 Pugh nuotò per l’intera lunghezza del Tamigi, oltre 350 chilometri, per evidenziare gli effetti della siccità nel Regno Unito. Nel febbraio del 2007 attraversò a nuoto la larghezza dell’arcipelago delle Maldive, pari a 87 miglia, per richiamare l’attenzione del mondo sull’innalzamento del livello del mare in quella parte di Oceano Indiano. Non pago, nel luglio dello stesso anno si trasferì al Polo Nord dove nuotò per mille metri in un tratto di mare dove il ghiaccio polare si era sciolto: un chilometro di bracciate in poco meno di 19 minuti con l’acqua che segnava la temperatura di 1,7°C per denunciare ancora una volta gli effetti del riscaldamento globale che determinano lo scioglimento della placca polare.

Nel gennaio 2010, in occasione del World Economic Forum è stato nominato “Young Global Leader” in riconoscimento del suo impegno sociale e per il contributo dato con leadership ispiratrice.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

maggio 7, 2018

“I Venti Buoni”: al mercato Testaccio di Roma api e scoperte scientifiche

Inaugurata al mercato Testaccio di Roma l’istallazione fotografica “I Venti Buoni” che vede come protagoniste 20 arnie scelte per rappresentare alcuni dei più importanti scienziati della storia. Dal padre del metodo scientifico Galileo Galilei fino al recentemente scomparso Stephen Hawking, passando dalle pionieristiche scoperte di Marie Curie (unica donna ad aver vinto due premi Nobel) [...]

Nasce il Circular Economy Network: Italia al secondo posto in Europa per riciclo

maggio 4, 2018

Nasce il Circular Economy Network: Italia al secondo posto in Europa per riciclo

A giugno verrà approvato in via definitiva il pacchetto europeo sull’economia circolare e già oggi nasce il Circular Economy Network, l’osservatorio della circolarità in Italia creato dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e da un gruppo di 13 aziende e associazioni di impresa che vanno dai consorzi di riciclo alle industrie di bioplastiche, dalle acque [...]

Bike Pride e Brompton sfilano per Torino a favore del ciclismo urbano

maggio 4, 2018

Bike Pride e Brompton sfilano per Torino a favore del ciclismo urbano

Domenica 6 maggio 2018, al Parco del Valentino di Torino torna protagonista la bicicletta con due importanti eventi dedicati al mondo del ciclismo urbano: la IX edizione del “Bike Pride”, la tradizionale parata annuale di biciclette organizzata dall’Associazione Bike Pride Fiab Torino, e la V edizione del Brompton World Championship, un evento dedicato agli appassionati [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende