Home » Comunicati Stampa » Nuotare ai piedi dell’Everest: Lewis Gordon Pugh sfida il freddo per l’ambiente:

Nuotare ai piedi dell’Everest: Lewis Gordon Pugh sfida il freddo per l’ambiente

maggio 26, 2010 Comunicati Stampa

Courtesy of Michael WalkingIl nuotatore inglese Lewis Gordon Pugh, noto per le imprese realizzate negli ultimi cinque anni in favore dell’ambiente, ha arricchito il proprio curriculum con un’altra straordinaria prestazione.
Lewis ha nuotato per un chilometro nell’acqua a 2° C del lago Pumori, alla base del ghiacciaio Khumbu a quota 5300 metri, fermando il cronometro sul tempo di 22’51”. Un’impresa eccezionale soprattutto perché Lewis Gordon Pugh ha indossato solamente un costume, una cuffia e un paio di occhialini da nuoto, il tutto fornito da Speedo.

«È stata la nuotata più dura che io abbia mai fatto – ha commentato Pugh al termine dell’impresa – persino più difficile di quando nuotai nel mare dell’Antartico o al Polo Nord, perché qui ai piedi dell’Everest ho dovuto adottare una strategia totalmente diversa».

Durante l’impresa compiuta da Pugh nel luglio del 2007 al Polo Nord, per esempio, l’inglese adottò una strategia di nuotata estremamente aggressiva e con bracciate ad alte frequenze, scelta che non ha potuto essere impiegata alle quote himaliane.

«Durante un test di una ventina di metri ho capito che se avessi tenuto quell’andatura avrei rischiato di affogare – ha aggiunto Pugh – perché a questa quota l’ossigeno è rarefatto e ho avuto problemi di respirazione».

Un’impresa studiata anche a tavolino, soprattutto per trovare il giusto compromesso tra velocità e consumo d’ossigeno: «Ho dovuto nuotare cercando il punto di equilibrio tra un’alta velocità, che mi avrebbe portato ad una iperventilazione, e una andatura troppo lenta con conseguente ipotermia – ha aggiunto Lewis – e ritengo che il tempo di circa 23 minuti per mille metri a stile libero, rappresenti la miglior performance possibile in queste condizioni».

«In questi ultimi anni ho avuto l’opportunità di vedere numerosi ghiacciai, dai Poli alle Alpi, ma anche in Africa e ora in Himalaya, e in tutti i casi ho potuto constatare le profonde trasformazioni di questi colossi di ghiaccio – ha sottolineato Lewis – e l’obiettivo delle mie imprese è di richiamare l’attenzione del mondo sugli effetti del riscaldamento globale».

La nuotata himalaiana di Pugh, all’interno del progetto Pick n Pay / SAP Everest Challenge, ha richiesto 8 mesi di preparazione specifica, ed ora va ad aggiungersi a quelle compiute negli anni passati. La storia sportiva dell’inglese, infatti, è costellata di imprese originali e dall’alto impatto mediatico. Nel 2006 Pugh nuotò per l’intera lunghezza del Tamigi, oltre 350 chilometri, per evidenziare gli effetti della siccità nel Regno Unito. Nel febbraio del 2007 attraversò a nuoto la larghezza dell’arcipelago delle Maldive, pari a 87 miglia, per richiamare l’attenzione del mondo sull’innalzamento del livello del mare in quella parte di Oceano Indiano. Non pago, nel luglio dello stesso anno si trasferì al Polo Nord dove nuotò per mille metri in un tratto di mare dove il ghiaccio polare si era sciolto: un chilometro di bracciate in poco meno di 19 minuti con l’acqua che segnava la temperatura di 1,7°C per denunciare ancora una volta gli effetti del riscaldamento globale che determinano lo scioglimento della placca polare.

Nel gennaio 2010, in occasione del World Economic Forum è stato nominato “Young Global Leader” in riconoscimento del suo impegno sociale e per il contributo dato con leadership ispiratrice.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Il “grand tour” di Goethe 231 anni dopo, nelle gambe di una donna

agosto 10, 2017

Il “grand tour” di Goethe 231 anni dopo, nelle gambe di una donna

“Il 25 Agosto 2017 lascerò l’Italia per raggiungere Karlovy Vary, in Repubblica Ceca, da dove il 28 Agosto partirò a piedi per ripercorrere, ben 231 anni dopo, il viaggio di Wolfgang Goethe del 1786. Il viaggio di Goethe  ha avuto una grande importanza nella cultura europea e sicuramente potrebbe coincidere con l’inizio del mito del [...]

RÖFIX lancia CalceClima, intonaci e finiture a base canapa per la bioedilizia

agosto 4, 2017

RÖFIX lancia CalceClima, intonaci e finiture a base canapa per la bioedilizia

RÖFIX, azienda austriaca presente in Italia dal 1980, ha lanciato una nuova linea di prodotti industriali per la bioedilizia a base di canapa a marchio “CalceClima Canapa“. I prodotti CalceClima – intonaco e finitura a base di canapulo e calce idraulica naturale – hanno già ottenuto il marchio di qualità Natureplus, che certifica la loro [...]

CRESCO Award: candidature aperte fino al 7 settembre per i progetti di sostenibilità dei Comuni

agosto 4, 2017

CRESCO Award: candidature aperte fino al 7 settembre per i progetti di sostenibilità dei Comuni

E’ stato prorogato fino al 7 settembre alle ore 13.00 il termine per la presentazione delle candidature per il CRESCO Award – Città sostenibili, il premio promosso da Fondazione Sodalitas e ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), in partnership con alcune aziende impegnate sul fronte della sostenibilità, per valorizzare la spinta innovativa dei Comuni italiani nel mettere [...]

Mister Lavaggio: la pulizia dell’auto arriva a casa con un’App. E senza acqua

agosto 3, 2017

Mister Lavaggio: la pulizia dell’auto arriva a casa con un’App. E senza acqua

Anche il lavaggio dell’automobile, in tempi di siccità, finisce sotto accusa per l’eccessivo  e inutile spreco di acqua. Un’ordinanza diffusa in alcune città italiane vieta infatti ai cittadini  l’utilizzo improprio  di  acqua destinata ad azioni quotidiane, come irrigare superfici private adibite ad attività sportive, riempire piscine private, alimentare impianti di condizionamento, pulizia e lavaggio della fossa  biologica o “lavare [...]

Mobilità come servizio: a Torino parte il progetto “IMove” con altre tre città europee

agosto 3, 2017

Mobilità come servizio: a Torino parte il progetto “IMove” con altre tre città europee

Torino sarà una delle città, con Berlino, Manchester e Göteborg, dove si testerà il servizio MaaS (acronimo di Mobility as a Service). La Città, insieme alla società partecipata 5T, è infatti tra i partner di IMove,  progetto del programma europeo Horizon 2020 che ha tra i suoi obiettivi la realizzazione di un servizio MaaS, che [...]

Earth Overshoot Day: nel 2017 le risorse naturali annuali si esauriscono il 2 agosto

agosto 1, 2017

Earth Overshoot Day: nel 2017 le risorse naturali annuali si esauriscono il 2 agosto

Mancano poche ore ormai al 2 agosto, il cosiddetto Earth Overshoot Day 2017 (o Giorno del superamento delle risorse della Terra), la giornata in cui l’umanità avrà usato l’intero “budget” annuale di risorse naturali. Stando ai dati a disposizione, il Global Footprint Network ha stimato che per soddisfare il nostro fabbisogno attuale di risorse naturali [...]

Rural Festival, un presidio di biodiversità tra Emilia e Toscana

luglio 31, 2017

Rural Festival, un presidio di biodiversità tra Emilia e Toscana

Sabato 2 e domenica 3 settembre 2017 a Rivalta di Lesignano De’ Bagni, in provincia di Parma, torna per il quarto anno l’appuntamento del “Rural Festival“, dedicato alla varietà di produzioni artigianali locali di agricoltori e allevatori: un invito alla scoperta e all’assaggio di prodotti di antiche razze animali e varietà vegetali. L’area protetta di biodiversità [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende