Home » Comunicati Stampa » A Siena il nuovo Master universitario in Valutazione della Qualità dell’Ambiente Marino:

A Siena il nuovo Master universitario in Valutazione della Qualità dell’Ambiente Marino

novembre 18, 2011 Comunicati Stampa

“Abbiamo docenti che sono stati pionieri nel campo della tutela del mare, e che oggi sono punti di riferimento a livello internazionale per i loro progetti di ricerca. Abbiamo un’esperienza universitaria di 40 anni in campo ambientale: è arrivato il momento di trasmettere questo patrimonio ai giovani, creando figure professionali che stanno diventando sempre più importanti per la conservazione dell’ambiente marino e di tutto l’ecosistema”. Così la professoressa Maria Cristina Fossi, del dipartimento di Scienze ambientali dell’Università di Siena, presenta il nuovo master universitario di II livello in “Valutazione integrata della qualità dell’ambiente marino e costiero, gestione e conservazione”, che partirà nel mese di febbraio. La stessa Fossi, promotrice del master, è tra le prime ricercatrici al mondo ad aver studiato e applicato sistemi di campionamento sugli animali vivi, per ottenere tutti i dati necessari per le ricerche ecotossicologiche senza arrecare nessun danno o disturbo a cetacei, tartarughe e altri abitanti del mare. Oggi è presidente della sezione italiana della SETAC, la Società di Tossicologia e Chimica Ambientale. Svolge un ruolo di primo piano nella salvaguardia dei mammiferi marini come delegato nazionale al comitato scientifico della International Whailing Commission e membro permanente del comitato scientifico di Pelagos, il “Santuario dei mammiferi marini”, per incarico del ministero dell’Ambiente.

“La tutela delle acque marine e delle coste, la salvaguardia della fauna e della biodiversità sono una priorità non procrastinabile, come ha anche prescritto l’Unione Europea – continua la Fossi -. C’è dunque un’esigenza crescente avvertita a livello  regionale, ma anche nazionale ed europeo, per non dire mondiale, di creare figure professionali di alto livello capaci di svolgere attività  legate al monitoraggio e alla conservazione dell’ambiente marino”.

Il corso attivato all’Università di Siena è riservato a laureati con titolo specialistico o del vecchio ordinamento in Scienze biologiche, Scienze geologiche o Scienze ambientali. Per fare domanda c’è tempo fino al 15 dicembre. Un aspetto essenziale della formazione saranno gli stage che si svolgeranno sia presso aziende che presso strutture legate alla gestione e conservazione delle aree protette, come ad esempio il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, o enti di controllo.

Tra gli insegnanti, oltre ai docenti e ricercatori del dipartimento di Scienze ambientali dell’Università di Siena, ci saranno rappresentanti dell’ISPRA, Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, del Parco dell’Arcipelago toscano, del Ministero dell’Ambiente, dello European Centre for Environnement and Human Health.

Il bando e la modulistica sono scaricabili dal sito web.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

gennaio 16, 2017

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

Venerdì 20 gennaio, in concomitanza con l’insediamento alla Casa Bianca del nuovo presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, i presidenti di alcune associazioni ambientaliste italiane si ritroveranno in Piazza Barberini a Roma, per presentare la campagna “Surprise us, President Trump!”. La Campagna nasce, come azione “preventiva”, a seguito delle preoccupazioni destate, tra gli ambientalisti di [...]

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

gennaio 13, 2017

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

La normativa c’è ma non è applicabile. Questa è oggi la situazione nel settore delle energie rinnovabili in Italia. Risultato? Se ne parla tanto, i politici si riempono la bocca di “green”, ma lo stallo rischia di danneggiare gravemente l’intero comparto delle rinnovabili e dell’efficienza energetica. Le regole, spiega Assorinnovabili, dunque ci sono, ma mancano [...]

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

gennaio 12, 2017

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

Un’edizione “ad alto grado di innovazione” per Klimahouse 2017, fiera di riferimento internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia, in programma a Fiera Bolzano dal 26 al 29 gennaio. Formula vincente di Klimahouse è l’ormai calibrato mix tra uno spazio espositivo, dedicato alle novità di prodotto proposte da 450 selezionate aziende di settore [...]

Artico, Inuit e cambiamenti climatici. Una mostra fotografica a Venezia

gennaio 12, 2017

Artico, Inuit e cambiamenti climatici. Una mostra fotografica a Venezia

La difesa di uno degli ultimi ambienti naturali non ancora sfruttati dall’uomo, il pericolo imminente del riscaldamento globale, la sensibilizzazione verso i temi della sostenibilità ambientale e del cambiamento climatico, la dialettica tra natura e civiltà. Sono questi gli argomenti attorno cui ruota la mostra “Artico. Ultima frontiera” in programma dal 15 gennaio al 2 aprile 2017 [...]

Energia 100% pulita per le società pubbliche del servizio idrico lombardo

gennaio 11, 2017

Energia 100% pulita per le società pubbliche del servizio idrico lombardo

Dal 1° gennaio 2017 le aziende pubbliche del servizio idrico lombardo, che nei mesi scorsi avevano emesso una gara congiunta per la fornitura di energia elettrica, si riforniscono solo più con energia prodotta da fonti rinnovabili. L’opzione “verde”, che impegna il fornitore a consegnare energia al 100% ottenuta da fonti rinnovabili certificate, consentirà di evitare l’immissione [...]

Dallas, la città dei petrolieri progetta un futuro “green”

gennaio 10, 2017

Dallas, la città dei petrolieri progetta un futuro “green”

“Big things happen here” è il motto con cui la città americana di Dallas punta ad attrarre i turisti internazionali, compresi gli Italiani, ai quali è stato riservato anche l’hashtag #DallasValeUnViaggio. E in questo caso la grandezza degli investimenti in campo tiene sicuramente fede al claim: si parla infatti di progetti mirati ad una rivitalizzazione della [...]

Noxamet: una campagna di equity crowdfunding per abbattere i pesticidi

gennaio 10, 2017

Noxamet: una campagna di equity crowdfunding per abbattere i pesticidi

E’partita il 9 gennaio la campagna nazionale “Fitofarmaci? No grazie” sul portale di equity crowdfunding WeAreStarting, promossa dalla PMI Innovativa Noxamet, spin-off  nata dalla collaborazione tra i team di ricerca delle Università degli Studi di Pavia e di Siena sul progetto “Biotechnology” promosso dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). I due team universitari, il primo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende